Award Platinum: The WineHunter svela il meglio tra i top del 2020

The WineHunter svela i suoi Award Platinum del 2020 per Wine, Old Vintages e Food Spirits Beer. Dopo un anno dedicato alla selezione e alla ricerca delle migliori eccellenze vitivinicole e culinarie italiane e la pubblicazione della guida The WineHunter Award, il patron del Merano WineFestival, Helmuth Köcher, ha assegnato i suoi massimi riconoscimenti. La premiazione è andata in scena sulla piattaforma online WineHunter Hub, la stessa su cui dal 6 al 10 novembre si svolgerà la versione digital della 29esima edizione della “Cannes dell’enogastronomia”, in attesa di poter tornare nelle consuete location meranesi dal 26 al 30 marzo 2021. L’evento è stato anche occasione per introdurre la novità della guida cartacea, per la prima volta mostrata al pubblico: è dedicata ai wine&food lovers più esigenti, che potranno acquistarla per essere aggiornati sulle migliori eccellenze garantite dal marchio WineHunter.

L'evento digitale di premiazione degli Award Platinum è stata l'occasione per introdurre la novità della guida cartacea, per la prima volta mostrata al pubblico e che racchiude le migliori eccellenze garantite dal marchio WineHunter
L’evento digitale di premiazione degli Award Platinum è stata l’occasione per introdurre la novità della guida cartacea, per la prima volta mostrata al pubblico e che racchiude le migliori eccellenze garantite dal marchio WineHunter

Tutti i vincitori del The WineHunter Award Platinum

Ma chi sono stati i premiati 2020 con il simbolo massimo di eccellenza assegnato da The WineHunter Helmuth Köcher? 37 i riconoscimenti totali della categoria Wines e Old Vintages, mentre sono 16 i vincitori in quella Food Spirits Beer.

Nel mondo del vino, a ricevere il The WineHunter Award Platinum sono stati:

Abruzzo

Masciarelli 2016 Iskra Marina Cvetic Montepulciano d’Abruzzo Riserva Doc

Alto Adige – Südtirol

Manincor 2017 Mason Di Mason Alto Adige / Südtirol Pinot Nero Doc

Tenuta J. Hofstätter 2017 Barthenau Vigna S. Urbano Alto Adige / Südtirol Doc

Campania

Marisa Cuomo 2018 Furore Fiorduva Costa d’Amalfi Bianco Doc

Masseria Frattasi 2017 Kapnios Benevento / Beneventano Riserva Igt

Quintodecimo 2017 Terra D’Eclano Irpinia Aglianico Doc

Friuli Venezia Giulia

Alessio Dorigo 2018 Ronc di Juri Friuli Colli Orientali Friulano Doc

Bastianich 2016 Plus Venezia Giulia Bianco Igt

Schiopetto 2018 Blumeri Venezia Giulia Rosso Igt

Lombardia

Costaripa 2016 Molmenti Valtenèsi Doc

Monsupello S.A. Blanc De Blancs Classico Extra Brut Vsq

Monte Rossa 2014 Cabochon Doppiozero Franciacorta Brut Nature Dosaggio Zero Docg

Piemonte

Cà Viola 2016 Caviot Barolo Docg

Domenico Clerico 2016 Ciabot Mentin Barolo Docg

Poderi Luigi Einaudi 2016 Barolo Cannubi Docg

Rocche Dei Manzoni 2015 Perno Vigna Cappella di S. Stefano Barolo Docg

Puglia

Gianfranco Fino Viticoltore 2018 Sé Salento Primitivo Igt

Sardegna

Su’Entu 2017 Su’Oltre Marmilla Merlot Igt

Sicilia

Planeta 2018 Menfi Chardonnay Doc

Toscana

Duemani 2017 Duemani Costa Toscana Igp

Fattoria Le Pupille 2017 Saffredi Toscana Igt

Ornellaia 2017 Ornellaia Solare Bolgheri Rosso Superiore Doc

Podere Le Ripi 2015 Amore e Magia Brunello di Montalcino Classico Docg

Trentino

Cantina Rovere’ della Luna Aichholz 2013 Vervè Trento Riserva Extra Brut Doc

Umbria

Antonelli San Marco 2014 Montefalco Sagrantino Passito Docg

Per i The WineHunter Award Platinum, 37 i riconoscimenti totali della categoria Wines e Old Vintages, mentre sono 16 i vincitori in quella Food Spirits Beer
Per i The WineHunter Award Platinum, 37 i riconoscimenti totali della categoria Wines e Old Vintages, mentre sono 16 i vincitori in quella Food Spirits Beer

Per la categoria Old Vintages, ecco le cantine sugli scudi:

Alto Adige – Südtirol

Kellerei Terlan 2007 Rarità Alto Adige / Südtirol Pinot Blanc Doc 

Lombardia

Bersi Serlini 2006 Bersi Serlini Mia Franciacorta Brut Nature Riserva Docg

Piemonte

Mongioia 1999 Moscato d’Asti Gran Selezione Docg

Sardegna

Silvio Carta 2006 Vernaccia Di Oristano Riserva Doc

Toscana

I Balzini 1998 I Balzini White Label Colli Della Toscana Centrale Igt

Montemercurio 1992 Vin Santo Di Montepulciano Doc

Orlandini 2007 Argena Toscana Igt

Trentino

Maso Martis 2010 Madame Martis Trento Riserva Brut Doc

Veneto

Antonio Facchin e Figli 2008 Geron Marca Trevigiana Igt

De Buris 2009 Amarone della Valpolicella Classico Riserva Doc

Ernesto Ruffo 2010 Amarone Della Valpolicella Docg

Tenuta Sant’Antonio 2010 Lilium Est Amarone Della Valpolicella Riserva Docg

La premiazione è andata in scena sulla piattaforma online WineHunter Hub, la stessa su cui dal 6 al 10 novembre si svolgerà la versione digital della 29esima edizione di Merano WineFestival
La premiazione è andata in scena sulla piattaforma online WineHunter Hub, la stessa su cui dal 6 al 10 novembre si svolgerà la versione digital della 29esima edizione di Merano WineFestival

Infine, spazio a Food Spirits Beer, con una selezione vincente che include:

Alto Adige – Südtirol

Roner Distillerie Caldiff 80 Special Edition

Calabria

Francesca De Leo Alberti Marmellata Extra Di Bergamotto

Emilia Romagna

Mazzetti L’Originale Aceto Balsamico Tradizionale Di Modena Dop Extravecchio

Up Stream Italiana Upstream Gold Edition

Friuli Venezia Giulia

Adelia Di Fant Crema Spalmabile alla Grappa Stravecchia

Liguria

Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia di Mela Amaretto Morbido all’Oliva Taggiasca Candita

Lombardia

Calvisius Caviar Caviale di Storione Bianco

Marche

La Pasta di Aldo di Alzapiedi Maria Pasta e Pomodoro

Piemonte

Distilleria Sibona Grappa Di Arneis

Sardegna

Silvio Carta Giniu Gin 517

Toscana

Il Bottaccio Olio Extravergine Poggio ai Palmenti

Noalya Cioccolato Coltivato Cioccolato Grand Cuvée Character 309 Extra Fondente 85%

Winestillery Chioccioli Altadonna Winestillery Old Tom Gin

Trentino

Fratelli Corrà Salumi Trentini Filetto Affumicato Riserva Roen

Veneto

Nonno Andrea Asparagi ai Granelli di Senape Sott’Olio

Ca’ Verzini Birrificio Agricolo Dark Strong Ale

3 pensieri su “Award Platinum: The WineHunter svela il meglio tra i top del 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto