Torna wine2wine, in versione 100% digital tutta da seguire

Cambio di pelle per wine2wine. O meglio: evoluzione. Il workshop internazionale più atteso dell’anno, quando si parla di vino e formazione, muta, passando dal format ibrido che lo ha caratterizzato nelle precedenti edizioni a uno interamente digitale. Lo switch avverrà in concomitanza con il nuovo appuntamento, in scena dal 21 al 24 novembre all’interno della nuova start up di Veronafiere dedicata al settore vitivinicolo: Wine2Wine exhibition.

Wine2Wine exhibition va in scena online

È un palinsesto ricco di novità quello che andrà in scena grazie a Wine2Wine exhibition, in versione totalmente digital a causa del Dpcm emanato il 24 ottobre scorso, che ha sancito la cessazione di ogni attività fieristica in presenza fino al 24 novembre. Oltre 50 i seminari in agenda per wine2wine business forum, che insieme a Operawine si appoggerà alla già attiva piattaforma dedicata VeronaFiere Plus. Andrà così in scena un vero e proprio unicum: tre eventi in uno, nati per aggregare business, contenuti, incontri, formazione e idee, che si trasferiscono online senza, però, venire meno all’obiettivo di sostenere il rilancio del mercato vitivinicolo e del Sistema Italia.

“Un evento di servizio pensato a supporto del settore": questo Wine2Wine exhibition nelle parole del direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani
“Un evento di servizio pensato a supporto del settore”: questo Wine2Wine exhibition nelle parole del direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani

“Uno strumento per colmare la distanza tra operatori”

Abbiamo messo a punto la massima interazione possibile per un evento che, giocoforza, si è dovuto trasferire online. A ciò si aggiunge un palinsesto di contenuti e di presenze business di altissima qualità”. 

Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, spiega come sarà il nuovo appuntamento in versione digitale: “Un evento di servizio pensato a supporto del settore, per questo ringraziamo i numerosi partner che con noi stanno scommettendo compatti per la ripartenza del vino italiano. Wine2wine sarà anche in grado di colmare la distanza tra operatori da tutto il mondo, grazie a incontri b2b, webinar, workshop e all’ampliamento del palinsesto di wine tasting degustazioni in remoto da Europa, Cina, Stati Uniti, Giappone e Brasile”. In aggiunta, nell’area espositiva virtuale di wine2wine exhibition digital, alle aziende vinicole sarà offerta l’opportunità di promuovere i propri brand e prodotti, tutti indicizzati con tag per una ricerca rapida da parte dei visitatori registrati, attraverso filtri e suggerimenti automatici.

Preview con l’International Summit sul futuro del vino

“Il futuro del vino: visioni differenti, unica prospettiva. Scenari attuali e possibili sfide del prossimo decennio”: il 21 novembre, ad aprire i lavori di wine2wine, l’International Summit
“Il futuro del vino: visioni differenti, unica prospettiva. Scenari attuali e possibili sfide del prossimo decennio”: il 21 novembre, ad aprire i lavori della nuova kermesse, l’International Summit

Tutto confermato per quel che riguarda il programma degli eventi, comprese le anteprime di sabato 21 novembre. Ad aprire i lavori l’International Summit dedicato al tema “Il futuro del vino: visioni differenti, unica prospettiva. Scenari attuali e possibili sfide del prossimo decennio”. Sponsorizzato da Unicredit, la preview vedrà la partecipazione di player internazionali e nazionali del settore, oltre che rappresentati istituzionali quali il direttore Ismea, Raffaele Borriello, il presidente Ice, Carlo Ferro, e il ministro delle Politiche agricole, Teresa Bellanova. L’incontro sarà anche occasione per ascoltare i risultati di una ricerca realizzata da Nomisma Wine Monitor per Osservatorio Vinitaly, dove saranno forniti i dati del mercato dell’anno più complesso di sempre e illustrata un’indagine condotta sulle aziende italiane per tracciare il profilo del wine business nell’era post Covid-19.

Torna OperaWine

Torna, ma solo in versione talk, OperaWine: gli esperti di Wine Spectator presenteranno a wine2wine i 100 top produttori 2021
Torna, ma solo in versione talk, OperaWine: gli esperti di Wine Spectator presenteranno i 100 top produttori 2021

Nel pomeriggio di sabato, spazio a OperaWine, con la presentazione da parte di Wine Spectator, fiduciosi di poterli ritrovare presto dal vivo, dei 100 top produttori 2021 e, a seguire, una sessione di domande e risposte. Tra i tanti appuntamenti in calendario, da segnalare la Giornata Congressuale Assoenologi 2020, domenica 22, e la tavola rotonda dedicata alla Gdo Italiana, il 23 novembre, dal titolo “Vino e Grande distribuzione di fronte al cambiamento”. Tra lunedì 23 e martedì 24, inoltre, in agenda anche 12 wine tasting riservati ai buyer esteri in collegamento da Usa, Cina, Giappone, Brasile, Regno Unito e Paesi Bassi.

Leadership femminile e inclusività al centro di wine2wine business forum

Oltre 50 sessioni, sempre in digitale, e una platea di 70 relatori internazionali impegnati nell’affrontare tematiche di mercato quali globalizzazione, post-Covid-19, nuove modalità di consumo e di acquisto, enoturismo, marketing e digitalizzazione: sarà tutto questo e molto altro ancora (come da tradizione) wine2wine business forum. Due i focus speciali dell’appuntamento 2020: al centro, la leadership femminile e l’inclusività nella wine industry. Tra gli altri higlights, da non perdere, il 23 novembre, il convegno sul tema “Il vino nello scenario globale che cambia: le sfide della filiera”, al quale prenderanno parte i vertici di Federdoc, Unione Italiana Vini, Federvini, Alleanza per le Cooperative, Fivi e il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani.

Un pensiero su “Torna wine2wine, in versione 100% digital tutta da seguire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto