Vinifera 2021 sarà un’edizione open air

Vinifera 2021 torna sulla scena: appuntamento il 29 e 30 maggio negli spazi esterni della Fiera di Trento, mentre da fine aprile torna il Forum itinerante. Dopo aver annullato l’appuntamento 2020 a causa dell’emergenza sanitaria e pandemica, l’associazione Centrifuga, organizzatrice dell’evento, riprogramma la manifestazione per l’ultimo week-end di maggio 2021 scegliendo una formula diversa rispetto alle precedenti. 

Vinifera, l’evento a Trento a fine maggio

La manifestazione non si svolgerà come consuetudine il primo fine settimana di primavera dentro ai padiglioni della Fiera di Trento ma, ammiccando all’inizio di una nuova estate, si sposta a fine maggio all’esterno dell’area Fiera. Quella del 2021 sarà un’edizione open air che gli organizzatori desiderano fortemente realizzare per continuare il percorso iniziato nel 2018 con l’intento di far conoscere i vignaioli e gli artigiani del cibo provenienti dai territori dell’arco alpino. “Abbiamo voglia e bisogno di incontrarci e confrontarci con i produttori, le loro storie e quelle delle loro tenaci produzioni, e di far sentire la presenza della terra”, ha sottolineato Anna Benazzoli a nome del gruppo organizzatore. “Vogliamo che Vinifera sia ancora una volta un luogo democratico, una mostra mercato amicale dove assaggiare idee genuine, incrociare sguardi autentici e affidarsi a cuori appassionati”.

Il Forum in scena ad aprile

Come accennato, a partire da fine aprile è previsto anche il Forum, una ricca proposta itinerante dentro e fuori i confini trentini, imbevuta di convivialità e di vari momenti di approfondimento culturale. Tra questi, rappresentazioni teatrali, proiezioni, degustazioni, conferenze tematiche, visite guidate nei vigneti e nelle cantine. “Vinifera 2020 si è arrestata proprio sul più bello quando, dopo averla imbottigliata non rimaneva che stapparla”, ha concluso Anna Benazzoli. “Per realizzare l’iniziativa 2021 abbiamo deciso di chiedere un aiuto a chi vuole mostrare la propria vicinanza alla manifestazione. Per questo abbiamo avviato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma online “produzionidalbasso”. In proposito, chi desidera può sostenere il progetto sul sito dedicato e ricevere in cambio il biglietto per accedere alla mostra-mercato, un set di calici serigrafati e molti altri premi, oltre al nostro più sentito grazie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto