Luca Rigotti primo italiano al vertice del vino Ue

Italia al vertice del vino Ue. Luca Rigotti, già presidente del Gruppo Mezzacorona e coordinatore Vino di Alleanza Cooperative Agroalimentari, è stato eletto per acclamazione alla presidenza del Gruppo di Lavoro Vino del Copa Cogeca, la principale organizzazione di rappresentanza agroalimentare europea. Succede al francese Thierry Coste, che ha mantenuto l’incarico per 11 anni. Ed è la prima volta che alla presidenza del gruppo Vino viene eletto un nostro connazionale.

Un mandato all’insegna della continuità: le prime parole di Luca Rigotti

Luca Rigotti, 56 anni, imprenditore del settore vitivinicolo con una laurea in Giurisprudenza, è dal 2012 presidente del Gruppo Mezzacorona e della controllata Nosio Spa. Nel 2019, ha inoltre assunto il ruolo di coordinatore del Settore vitivinicolo dell’Alleanza cooperative Agroalimentari, che associa 400 cantine cooperative che rappresentano il 58% della produzione di vino italiano.

“Ringrazio tutte le delegazioni per il sostegno e per la fiducia che mi hanno dimostrato sostenendo la mia candidatura come rappresentante italiano”, le prime parole di Rigotti dopo la nomina in ambito comunitario che va a rendere ancor più prestigioso un curriculum di assoluto spicco.

Il mio sarà un mandato all’insegna della continuità con l’importante lavoro svolta da Coste in questi anni, a cui va un ringraziamento particolare per la professionalità e l’impegno dimostrati”. 

“Ritengo che sarà indispensabile continuare a promuovere il dialogo e un attivo coinvolgimento di tutti i Paesi rappresentati all’interno del Gruppo di lavoro: solo così potremo affrontare e vincere le numerose sfide a cui si trova davanti il settore. Se questo è vero in termini assoluti, lo è ancor di più in questa fase di estrema difficoltà che il mondo produttivo si trova ad attraversare”.

“È mio obiettivo allo stesso tempo, continuare a promuovere un proficuo dialogo con le Istituzioni europee e con le altre organizzazioni europee rappresentative del settore vitivinicolo”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto