https://www.contadicastaldi.it/it/
BANNER
  • Eventi
  • top

La Top 100 di The WineHunter è online: Helmuth Köcher svela il meglio del 2020 del vino italiano

Dello stesso argomento

BANNER

Finalmente si alza il sipario sui premiati del The WineHunter Award 2020. Da oggi, infatti, è possibile consultare la guida dedicata alle eccellenze vitivinicole e culinarie italiane che assegna il riconoscimento ufficiale del Merano WineFestival. Ricerca, scoperta e condivisione del non plus ultra in tutti gli ambiti: questo è ciò a cui mira il premio istituito dal patron Helmuth Köcher, The WineHunter, che ogni anno va “a caccia dei migliori vini e prodotti gastronomici” da proporre a coloro che partecipano alla kermesse internazionale (quest’anno in agenda dal 6 al 10 novembre) e a tutti coloro che amano l’alta qualità. Tanti i grandi del vino italiano premiati, con la Toscana assoluta protagonista del 2020 con 32 riconoscimenti, seguita dal Piemonte, che si ferma “solo” a quota 16, e con Alto Adige e Veneto, entrambi con otto vini, a completare il podio.

Gli Award Rosso e Gold di The WineHunter

Per tutti i wine&food lovers che amano le eccellenze italiane, da oggi è dunque disponibile gratuitamente online la guida firmata da The WineHunter Helmuth Köcher e dalle sue commissioni di assaggio. Sono così ufficializzati i vincitori degli Award Rosso e Gold. Rese note anche le liste Top 100 dei vini e Top 50 di Food – Spirits – Beer dalle quali saranno selezionati i vincitori del Platinum Award, oltre alla Top 5 di ogni regione. Circa 7mila i vini degustati, di cui 3.100 premiati dal The WineHunter Award. Ad aggiudicarsi l’Award Rosso (90 – 92,99 punti) 2.300 vini, mentre l’Award Gold (93 – 95,99 punti) va ad 800 etichette. Di questi ultimi i migliori costituiscono la Top 100, da cui emergeranno i vincitori del riconoscimento più ambito: il Platinum Award (96 – 100 punti).

Ad aggiudicarsi l’Award Rosso (90 – 92,99 punti) di The WineHunter per il 2020 sono stati 2.300 vini, mentre l’Award Gold (93 – 95,99 punti) è andato ad 800 etichette
Ad aggiudicarsi l’Award Rosso (90 – 92,99 punti) di The WineHunter per il 2020 sono stati 2.300 vini, mentre l’Award Gold (93 – 95,99 punti) è andato ad 800 etichette

I fantastici 100 del 2020, regione per regione

Regione per regione, ecco i fantastici 100 che rappresentano l’eccellenza delle produzione made in Italy ad avviso di The WineHunter Helmuth Köcher:

  • Abruzzo

Castorani 2016 Jarno Colline Pescaresi Rosso

Masciarelli 2016 Iskra Marina Cvetic Montepulciano d’Abruzzo Riserva

Tenuta Ulisse Senza Annata Dieci Vendemmie Ltd Edition 4° Rilascio Vdt

  • Alto Adige

Kellerei St. Michael-Eppan 2015 Appius Kellerei Terlan 2007 Raritá

Schreckbichl – Colterenzio 2016 Lr

Tenuta J. Hofstätter 2018 Kolbenhof Vigna

Tenuta J. Hofstätter 2017 Barthenau Vigna S.Urbano

Cantina Girlan 2017 Trattmann Riserva

Manincor 2017 Mason di Mason

Cantina Tramin 2017 Terminum

  • Basilicata

Elena Fucci 2018 Titolo Aglianico del Vulture

Paternoster 2016 Don Anselmo Aglianico del Vulture Classico

  • Campania

Marisa Cuomo 2018 Furore Fiorduva Costa d’Amalfi Bianco

Galardi 2018 Terra di Lavoro Campania Rosso

Masseria Frattasi 2017 Kapnios Benevento / Beneventano Riserva

Nativ 2016 Eremo San Quirico Irpinia Campi Taurasini Aglianico

Quintodecimo 2017 Terra d’Eclano Irpinia Classico

  • Friuli Venezia Giulia

Alessio Dorigo 2018 “Ronc di Juri” Friuli Colli Orientali Friulano

Bastianich 2016 Plus Venezia Giulia Bianco

Vie di Romans 2018 Piere Friuli Isonzo

Schiopetto 2018 Blumeri

Primosic 2016 Skin Collio Friulano

  • Lombardia

Bellavista 2013 Vittorio Moretti Franciacorta Riserva Extra Brut

Bersi Serlini 2006 Mia Franciacorta Pinot Blanc Riserva Brut Nature

Monsupello Senza Annata Blanc De Blancs Classico Extra Brut Vsq

Monte Rossa 2014 Cabochon Doppiozero Franciacorta Brut Nature

Costaripa 2016 Molmenti Valtenèsi

Rivetti & Lauro 2015 Ui’ Valtellina Superiore Riserva Superiore

Toscana assoluta protagonista del 2020 con 32 riconoscimenti, seguita dal Piemonte, che si ferma “solo” a quota 16, con Alto Adige e Veneto, entrambi a otto vini, a completare il podio della selezione di The WineHunter
Toscana assoluta protagonista del 2020 con 32 riconoscimenti, seguita dal Piemonte, che si ferma “solo” a quota 16, con Alto Adige e Veneto, entrambi a otto vini, a completare il podio della selezione di The WineHunter
  • Piemonte

Villa Sparina 2019 Villa Sparina Gavi Cortese di Gavi

Braida di Giacomo Bologna 2017 Bricco dell’Uccellone Barbera d’Asti Riserva

Cà Viola 2016 Caviot Barolo Nebbiolo

Conterno Fantino 2016 Castelletto Vigna Pressenda Barolo

Domenico Clerico 2016 Ciabot Mentin Barolo Cru

Marchesi di Barolo 2016 Barolo del Comune di Barolo

Musso 2017 Rio Sordo Barbaresco Mga Rio Sordo

Parusso Armando 2011 Barolo Bussia Riserva

Pelissero 2016 Long Now Langhe Rosso

Pio Cesare 2016 Ornato Barolo Nebbiolo

Pio Cesare 2016 Barbaresco Nebbiolo

Poderi Luigi Einaudi 2016 Barolo Cannubi

Rocche Dei Manzoni 2015 Perno Vigna Cappella di S.Stefano Barolo

Schiavenza 2016 Barolo Cerretta

Tenute Cisa Asinari Dei Marchesi di Gresy 2016 Gaiun Martinenga Barbaresco

Mongioia 1999 Moscato d’Asti Gran Selezione

  • Puglia

Gianfranco Fino Viticoltore 2018 Sé Salento Primitivo

Gianfranco Fino Viticoltore 2018 Es Salento Primitivo

Varvaglione 1921 2017 Papale Oro Primitivo di Manduria

  • Sardegna

Silvio Carta 2006 Vernaccia di Oristano Riserva

Silvio Carta 1968 Vernaccia di Oristano Riserva

I Garagisti di Sorgono 2017 Uras Vdt

Su’entu 2017 Su’oltre Marmilla Merlot

  • Sicilia

Planeta 2018 Menfi Chardonnay

Donnafugata 2017 Mille E Una Notte Sicilia Rosso

Donnafugata 2017 Ben Rye’ Pantelleria

Tasca D’Almerita 2015 Rosso del Conte Contea di Sclafani

Le commissioni di assaggio di The WineHunter non si sono mai fermate in questo 2020, tanto da riuscire a stilare anche le liste Top 100 dei vini e Top 50 di Food – Spirits – Beer dalle quali saranno selezionati i vincitori del Platinum Award, oltre alla Top 5 di ogni regione
Le commissioni di assaggio di The WineHunter non si sono mai fermate in questo 2020, tanto da riuscire a stilare anche le liste Top 100 dei vini e Top 50 di Food – Spirits – Beer dalle quali saranno selezionati i vincitori del Platinum Award, oltre alla Top 5 di ogni regione
  • Toscana

Argentiera 2018 Villa Donoratico Bolgheri

Baracchi 2017 Il Mio Sangiovesone Toscana

Capannelle 2016 50&50 Toscana

Casa Emma 2016 Chianti Classico Malvasia Riserva

Castello del Terriccio 2016 Lupicaia Toscana

Castello di Fonterutoli 2018 Siepi Toscana

Castiglion del Bosco 2017 Prima Pietra Costa Toscana

Dei 2015 Sancta Catharina Toscana

Duemani 2017 Duemani Costa Toscana

Duemani 2017 Suisassi Costa Toscana

Fattoria Le Pupille 2017 Saffredi Costa Toscana

Félsina 2017 Chianti Classico Gran Selezione

Fontodi 2017 Flaccianello della Pieve Colli della Toscana Centrale

Franco Pacenti 2015 Rosildo Brunello di Montalcino Classico

I Balzini 1998 I Balzini White Label Colli della Toscana Centrale

Il Borro 2016 Alessandro dal Borro Igt Toscana

Il Marroneto 2015 Madonna delle Grazie Brunello di Montalcino

Luce della Vite 2017 Luce Toscana

Monteverro 2016 Tinata Toscana Rosso

Montevertine 2017 Le Pergole Torte Toscana

Orlandini 2007 Argena Toscana

Ornellaia 2017 Ornellaia “Solare” Bolgheri Rosso Superiore

Petra 2018 Hebo Toscana Rosso Millesimato

Podere Il Carnasciale 2016 Il Caberlot Toscana

Podere Le Ripi 2015 Amore e Magia Brunello di Montalcino Classico

Ricasoli 2015 Historia Familia Toscana

Ridolfi Montalcino 2015 Donna Rebecca Brunello di Montalcino

Tenuta di Trinoro 2018 Tenuta di Trinoro Toscana Rosso

Tua Rita 2018 Perlato del Bosco Toscana Rosso

Vecchie Terre di Montefili 2016 Anfiteatro Toscana Rosso

Winestillery Chioccioli Altadonna 2015 Syralto Toscana

Montemercurio 1992 Vin Santo di Montepulciano

  • Trentino

Cantina Roverè della Luna Aichholz 2013 Vervè Trento Riserva Extra Brut

Maso Martis 2010 Madame Martis Trento Pinot Meunier Riserva Brut

Endrizzi 2017 Masetto Dorè Vigneti delle Dolomiti/Weinberg Dolomiten Chardonnay

  • Umbria

Antonelli San Marco 2014 Montefalco Sagrantino Passito

  • Veneto

Antonio Facchin e Figli 2008 Geron Marca Trevigiana

Bertani 2011 Bertani Amarone della Valpolicella Classico

De Buris 2009 Amarone della Valpolicella Classico Riserva

Ernesto Ruffo 2010 Amarone della Valpolicella

Ferragù 2016 Valpolicella Superiore

Garbole 2011 Hatteso Amarone della Valpolicella Rondinella Riserva

Tenuta Sant’Antonio 2010 Lilium Est Amarone della Valpolicella Riserva

Tenute Ugolini 2013 Valle Alta Amarone della Valpolicella Classico

Non solo vino: la selezione di The WineHunter Food – Spirits – Beer

Oltre ai vini, la guida presenta anche 380 eccellenze in campo gastronomico, suddivise nelle categorie Food – Spirits – Beer e selezionate partendo da oltre 500 prodotti degustati, che si aggiungono a quelle premiate nel 2019 il cui riconoscimento ha una validità di due anni. 240 i prodotti che ottengono l’Award Rosso e 140 il Gold, mentre la Top 50 candida i migliori prodotti gastronomici al Platinum Award che si assegna nel mese di ottobre. Un grandissimo lavoro di continua selezione che The WineHunter e le sue commissioni di assaggio portano avanti per un intero anno e che vede come momento di massima celebrazione Merano WineFestival, giunto quest’anno alla sua 29esima edizione. L’evento, in programma dal 6 al 10 novembre, quest’anno celebra le proprie origini in versione “back to the roots” e adeguandosi alle norme anti Covid-19, ma senza rinunciare al format tradizionale e all’eleganza che da sempre lo contraddistingue.

Appuntamento dal 6 al 10 novembre prossimi per l'edizione 2020 del Merano WineFestival
Appuntamento dal 6 al 10 novembre prossimi per l’edizione 2020 del Merano WineFestival

Merano WineFestival 2020: il programma

Merano WineFestival 2020 prevede che in ogni giornata, dal 6 al 9 novembre, sia presente Naturae et Purae – bio&dynamica visitabile negli spazi dell’Hotel Terme Merano e dedicata alle produzioni sostenibili, ai vini naturali, biologici, biodinamici, orange e Piwi, Wine – The WineHunter Selection con la selezione dei produttori nazionali e internazionali nel Kurhaus con un particolare focus dedicato a Georgia – The Origin of Wine, Foods Spirits Beer – The WineHunter Selection nella GormetArena dove degustare la selezione dei prodotti culinari e poi ancora le Wine Masterclasses che si svolgono tramite una piattaforma digitale. Durante le quattro giornate i produttori sono anch’essi distribuiti secondo turnazione. Cambia anche la WineHunter Area, collocata sul podio del Kursaal e presente nelle lounge degli hotel meranesi, oltre ad avere uno spazio digitale per permettere ai visitatori di interagire con i produttori. Gli Showcooking si concentrano nelle giornate 8 e 9 novembre e si spostano sulla piattaforma digitale. A chiusura della manifestazione, le bollicine più amate con Catwalk Champagne in programma il 10 novembre nella grande sala del Kurhaus.

BANNER
BANNER
banner
banner
banner