https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story
  • top

Italia Keeps On Cooking with Eataly: 24 chef, uno speciale calendario dell’Avvento

Dello stesso argomento

È un calendario dell’Avvento davvero speciale quello che vede protagonisti, da oggi 1° dicembre fino al giorno della vigilia, 24 tra i più famosi chef italiani. Niente cioccolatini, ma ad essere proposta, ogni giorno, è una nuova prestigiosa lezione di cucina online. Un vero regalo che il mondo della ristorazione fa a tutti, al grido: Italia Keeps On Cooking with Eataly.

Un supporto concreto alla ristorazione

Italia Keeps On Cooking with Eataly è evoluzione del movimento lanciato a marzo, in occasione del primo lockdown, dal team dell’agenzia Alessia Rizzetto Pr & Communication
Italia Keeps On Cooking with Eataly è evoluzione del movimento lanciato a marzo, in occasione del primo lockdown, dal team dell’agenzia Alessia Rizzetto Pr & Communication

L’idea del calendario dell’Avvento degli chef non spunta dal nulla. Sulla scia del movimento nato lo scorso marzo in occasione del primo lockdown, il team dell’agenzia Alessia Rizzetto Pr & Communication si è messo all’opera per continuare a supportare concretamente il mondo della ristorazione. Un universo oggi costretto a dover fare nuovamente i conti con un ridimensionamento consistente della propria attività a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Ha ripreso vita, in una declinazione “natalizia” la campagna social Italia Keeps On Cooking, che in primavera aveva visto l’adesione di oltre 350 chef, italiani e non, impegnati a indossare un grembiule con l’invito in senso lato a “non smettere di cucinare”.

Italia Keeps On Cooking with Eataly: 24 chef per 24 lezioni esclusive

È una nuova evoluzione quella del calendario dell’Avvento Italia Keeps On Cooking with Eataly. Un progetto speciale grazie al quale ogni giorno uno chef diverso aprirà virtualmente le porte della propria cucina a 24 “food lover”, coinvolgendoli in diretta video, tramite una piattaforma digitale, in una lezione di cucina per realizzare insieme una ricetta ispirata al Natale. Solo 24, infatti, saranno i posti a disposizione per ciascuna data: 23 per la “cooking class” di gruppo e uno solo per il “faccia a faccia” individuale.

Creatività al centro (ma anche rispetto per l’ambiente)

Italia Keeps On Cooking with Eataly, oltre a supportare i ristoratori, valorizza la creatività e rispetta l’ambiente con la scatola degli ingredienti che si trasforma in un prezioso contenitore natalizio da conservare nel tempo
Italia Keeps On Cooking with Eataly, oltre a supportare i ristoratori, valorizza la creatività e rispetta l’ambiente con la scatola degli ingredienti che si trasforma in un prezioso contenitore natalizio da conservare nel tempo

Come funziona l’iniziativa è presto spiegato: grazie alla partnership con Eataly, coloro che acquisteranno la lezione con il proprio chef preferito riceveranno a casa una Christmas Box personalizzata con una selezione di ingredienti necessari a realizzare la ricetta prescelta. All’interno della scatola troveranno anche un grembiule con il claim “Italia Keeps On Cooking”, che è poi anche il nome del profilo Instagram (@italiakeepsoncooking) dedicato all’iniziativa. In questo modo, per tutta la durata dell’Avvento, sarà possibile supportare ogni giorno un cuoco diverso e, al tempo stesso, affinare la propria preparazione ai fornelli, carpendo i segreti di 24 top chef, tra stellati ed emergenti, provenienti da tutta Italia. Ma c’è di più: Italia Keeps On Cooking with Eataly è infatti un progetto che, oltre a supportare i ristoratori, valorizza la creatività e rispetta l’ambiente. E così, la scatola utilizzata per la spedizione degli ingredienti è stata personalizzata al suo interno dall’illustratrice Serena Pretti ed è reversibile, per potersi trasformare in un prezioso contenitore natalizio da conservare nel tempo.

Italia Keeps On Cooking with Eataly: più di un mantra

“Restando fedeli al claim ‘Italia Keeps On Cooking’, che in questi mesi è diventato il nostro mantra, abbiamo reagito al permanere delle restrizioni vigenti sfornando un progetto ‘fuori dal comune’, che riuscisse a dimostrare ai ristoratori la nostra vicinanza nei loro confronti”, sottolinea Alessia Rizzetto, fondatrice dell’omonima agenzia di comunicazione e pubbliche relazioni. “L’entusiasmo con cui la nostra idea è stata accolta ci fa capire come i cuochi italiani abbiano voglia di mettersi in gioco, di esprimere la propria creatività e di condividere i loro piatti – seppur virtualmente – con tutti coloro che non vedono l’ora di poter tornare al ristorante”.

“Siamo felici di poter sostenere questo progetto, che avevamo già seguito da spettatori sin dalla sua nascita, valorizzando allo stesso tempo l’eccellenza dei prodotti italiani”, le fa eco Clotilde Balassone, head of marketing di Eataly.

Gli chef protagonisti delle video-lezioni

Guglielmo Miriello arricchirà di due appuntamenti dedicati ai Cocktail di Natale il calendario di Italia Keeps On Cooking with Eataly
Guglielmo Miriello

Dal 1° al 24 dicembre protagonisti delle speciali video-lezioni di Italia Keeps On Cooking with Eataly saranno nell’ordine: Franco Aliberti, Marco Ambrosino, Daniel Canzian, la coppia formata da Chiara Pavan e Francesco Brutto, Matteo Dolcemascolo, Federico Trobbiani, Luca Natalini, Mirko Ronzoni, Wicky Priyan, Eugenio Boer, Andrea Zazzara, Gianluca Fusto, Ugo Alciati, Giancarlo Perbellini, Davide Caranchini, Andrea Berton, i fratelli Christian e Manuel Costardi, Lorenzo Cogo, Niccolò Rizzi, Eugenio Roncoroni, Alberto Gipponi, Cristina Bowerman, Luigi Taglienti e Roberto Di Pinto. E visto che è risaputo come cucinare possa mettere sete, il calendario, il 13 e il 20 dicembre, si arricchirà di due appuntamenti dedicati ai Cocktail di Natale: a guidare nella realizzazione di tre grandi classici della mixology – French 75, Vintage Negroni e Old Fashioned – Guglielmo Miriello, bar manager del Ceresio 7 a Milano.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »