Il progetto Le Fornaci si tinge di un nuovo colore: Tommasi presenta il suo Rosé del Garda

Proseguono le novità in casa Tommasi. Ed è ancora la Tenuta Le Fornaci a offrire un nuovo inedito omaggio al Lago di Garda. Lo fa con un altra sorpresa, dopo il recente esordio dell’annata 2020 del Lugana Doc e l’annuncio dell’arrivo della Riserva 2018 entro la fine dell’estate. Il progetto della famiglia Tommasi, infatti, ora si tinge anche di rosa.

Il nuovo vino dalle due sponde del Garda

“Oltre al nuovo Lugana 2020, è in arrivo Le Fornaci Rosé, un vino esclusivo, intrigante, dal bouquet floreale e dal sorso vibrante”.

Le Fornaci Rosé è incontro ideale delle due sponde del Garda, con il suo blend che unisce Turbiana (90%) e Rondinella (10%)
Le Fornaci Rosé è incontro ideale delle due sponde del Garda, con il suo blend che unisce Turbiana (90%) e Rondinella (10%)

È il creatore del nuovo blend, Giancarlo Tommasi, enologo di Tommasi Family Estates, ad annunciare questa “altra” novità che va ulteriormente ad arricchire l’offerta Le Fornaci.

Per una proposta in rosa che trae la sua forma dall’incontro fra i vitigni autoctoni Turbiana (90%) e Rondinella (10%).

Prodotto in 17.300 bottiglie, Le Fornaci Rosé rappresenta, infatti, una particolare interpretazione del terroir, dove sono idealmente le due sponde del lago a incontrarsi. Se la Turbiana proviene direttamente da Tenuta Le Fornaci, alle porte di Sirmione, la Rondinella è frutto di un vigneto di proprietà sito a Peschiera del Garda.

Le Fornaci Rosé si presenta

Si tinge di una nuova sfumatura di colore il progetto Le Fornaci, dopo l'annuncio dell'arrivo della Lugana Riserva 2018, attesa per la fine dell'estate
Si tinge di una nuova sfumatura di colore il progetto Le Fornaci, dopo l’annuncio dell’arrivo della Lugana Riserva 2018, attesa per la fine dell’estate

È una tonalità tenue quella che caratterizza Le Fornaci Rosé, i cui riflessi ricordano petali di rosa. Un colore che introduce il ricco bouquet, che è così descritto:

Fragrante e fine, con aromi di pompelmo rosa, fiori di pesco, cenni minerali e buccia di mandarino”.

La particolare colorazione del nuovo vino è il risultato di un meticoloso lavoro, che parte dall’attenta selezione delle uve fino a giungere alla maniacale cura durante le fasi di pressatura e vinificazione. 

Maturato in acciaio, Le Fornaci Rosé è annuncio d’estate, in tutto e per tutto: regala, infatti, un sorso fresco, fragrante e sottile, con una vibrante acidità che riporta note di scorze di agrumi, e finale persistente ed armonico.

La versatilità della novità in rosa Tommasi

La versatilità nell'abbinamento è il tratto a caratterizzare Le Fornaci Rosé
La versatilità nell’abbinamento è il tratto a caratterizzare Le Fornaci Rosé

Le Fornaci Rosé racchiude nella sua complessità la filosofia della famiglia Tommasi, che promuove con il nuovo rosato un’ulteriore testimonianza della sua capacità nel presentare, attraverso l’innovazione tecnologica e nel rispetto dell’ambiente e della grande tradizione vitivinicola del territorio, produzione di qualità.

Da servire rigorosamente fresco, meglio se a bordo lago, piscina o spiaggia, Le Fornaci Rosé è perfetto per l’aperitivo e in abbinamento a delicati antipasti. Si esalta poi con i secondi piatti di pesce o i signature dish della cucina orientale.

Ma è da provare anche in accompagnamento alla pizza: è una versatilità, quella che lo caratterizza, capace di renderlo vino davvero per ogni occasione. Una nuova scommessa, che ribadisce che in Lugana la famiglia Tommasi punta ad affermarsi con il proprio inconfondibile stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto