https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi
  • top

Masi Wine Bar Cortina: stagione estiva al via nel segno della sostenibilità ad alta quota

Dello stesso argomento

Dopo il successo all’esordio e la grande conferma della scorsa stagione, che lo hanno reso un punto di riferimento della scena ampezzana, oggi, 29 maggio, riapre le porte per l’estate “Al Druscié”, il Masi Wine Bar a Cortina d’Ampezzo. 

La Masi Wine Experience a Col Druscié

Il Masi Wine Bar “Al Druscié” è dotato di ampi spazi all’aperto, con quattro terrazze affacciate sugli splendidi panorami delle Dolomiti
Il Masi Wine Bar “Al Druscié” è dotato di ampi spazi all’aperto, con quattro terrazze affacciate sugli splendidi panorami delle Dolomiti

Il Masi Wine Bar “Al Druscié” si è fatto trovare pronto all’appuntamento con il primo sole. E anche quest’anno si è dotato di ampi spazi all’aperto, con quattro terrazze affacciate sugli splendidi panorami delle Dolomiti, che saranno allestite per garantire agli ospiti la massima vivibilità degli ambienti. L’apertura della struttura è prevista inizialmente nei weekend, ma a partire dal 19 giugno si estenderà all’intera settimana.

L’esclusiva location della Masi Wine Experience, situata a Col Druscié, alla prima fermata della cabinovia Freccia nel Cielo, torna così con un ricco programma di eventi, organizzati in collaborazione con Tofana, all’insegna del relax e del buon vino, in un contesto paesaggistico unico. 

Tra smartworking, yoga e Astrocene: gli appuntamenti da non perdere al Masi Wine Bar

Grande novità di quest’anno è il “Tofana Top Smartworking”, una giornata di smartworking immersi nella natura, di fronte agli emozionanti panorami, e una selezione di percorsi per esplorare la Tofana di Mezzo insieme alle guide alpine e, a seguire, un pranzo a tema presso il Masi Wine Bar. 

Grande novità di quest’anno del Masi Wine Bar di Cortina è il “Tofana Top Smartworking”: una giornata di smartworking immersi nella natura e, a seguire, un pranzo a tema
Grande novità di quest’anno del Masi Wine Bar di Cortina è il “Tofana Top Smartworking”: una giornata di smartworking immersi nella natura e, a seguire, un pranzo a tema

Tornano, poi, gli appuntamenti con le Astrocene, per gli appassionati di astronomia e non, in cui sarà possibile assaporare una selezione di vini e piatti pensati per l’occasione, ammirando il cielo stellato, e approfittando delle visite guidate all’Osservatorio Astronomico Helmut Ullrich.

Infine, verrà riproposto anche lo “Yoga ad alta quota”, con le lezioni si terranno negli ampi prati davanti al Masi Wine Bar, dove sarà poi servito un delizioso brunch. 

“Al Druscié”: riapertura nel segno della sostenibilità

A proposito del re-opening, Raffaele Boscaini, direttore Marketing di Masi, sottolinea:

“Questa riapertura rappresenta un momento importante: è un simbolo della ripartenza della ristorazione e della montagna veneta”. 

“Il nuovo avvio di stagione si conferma per noi nel segno del rispetto, per consentire ai nostri ospiti di ritrovare un autentico contatto con la natura, in modo attento e responsabile”. 

“In questo contesto suggestivo con affaccio su Cortina e sulle Dolomiti torniamo ad accogliere gli ospiti proponendo nelle attività, come nella carta vini e nell’offerta gastronomica, una visione di sostenibilità su cui il Gruppo Masi con le sue iniziative ha da sempre profuso grande impegno”.

L’ampia carta vini del Masi Wine Bar a Cortina propone scelte enologiche classiche, come gli iconici Costasera Amarone e il Campofiorin, ma anche novità come il Fresco di Masi
L’ampia carta vini del Masi Wine Bar a Cortina propone scelte enologiche classiche, come gli iconici Costasera Amarone e il Campofiorin, ma anche novità come il Fresco di Masi

Il Masi Wine Bar “Al Druscié”, infatti, celebra la natura e il gusto, offrendo ai propri clienti la possibilità di assaggiare piatti della tradizione veneta, reinterpretati con spunti moderni e attuali e in cui il vino è spesso anche ingrediente.

L’ampia carta vini propone scelte enologiche classiche, come gli iconici Costasera Amarone e il Campofiorin, ma anche novità come il Fresco di Masi, declinato in un Rosso Verona Igt e un Bianco Verona Igt, entrambi biologici e vegani. Due vini, questi ultimi, che non potevano mancare nel magnifico contesto di alta quota, perché veri interpreti della naturalità tout court e di una rinnovata visione di sostenibilità.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »