https://www.banfi.it/it/
banner
  • top
  • Trade

Nuovo direttore generale per Federvini: è l’ex Coca Cola Vittorio Cino

Dello stesso argomento

Dopo l’annuncio di Micaela Pallini (Pallini) in veste di nuovo numero uno, con il già presidente del Gruppo Spiriti che ha preso il posto, dopo due mandati consecutivi dal 2014 al 2021 di Sandro Boscaini (Masi Agricola), Federvini nomina Vittorio Cino direttore generale. Il Consiglio dell’associazione confindustriale dei produttori di vini, spiriti e aceti, ha reso noto oggi l’incarico.

Chi è il nuovo dg Vittorio Cino

52 anni, Vittorio Cino proviene da The Coca-Cola Company dove ha ricoperto la carica di Eu Affairs Director dopo aver trascorso sette anni come Direttore Comunicazione e Public Affairs per l’Italia, oltre che come Direttore Government Relations Europa Centrale e Orientale.  

Nel suo passato professionale, vanta un’esperienza come responsabile delle relazioni esterne in Italia del gruppo britannico Bg (già British Gas), ma soprattutto di vicedirettore della stessa Federvini dal 2004 al 2006, dove ha rappresentato il mondo del vino e degli spiriti in Italia e a Bruxelles.

Nel passato professionale di Vittorio Cino un'esperienza come vicedirettore Federvini dal 2004 al 2006, dove ha rappresentato il mondo del vino e degli spiriti in Italia e a Bruxelles
Nel passato professionale di Vittorio Cino un’esperienza come vicedirettore Federvini dal 2004 al 2006, dove ha rappresentato il mondo del vino e degli spiriti in Italia e a Bruxelles

Laureato in Relazioni Internazionali all’Università di Firenze, Vittorio Cino ha presieduto il Comitato Public Affairs dell’American Chamber of Commerce in Italia e lavorato per società di consulenza e agenzie di comunicazione di rilievo nazionale e internazionale, come Fb Associati e Weber Shandwick. Adjunct Professor alla Luiss Business School di Roma, è docente in Strategic Communication allo Iulm di Milano, nonché coautore del libro Corporate Diplomacy pubblicato da Egea.

Ora è chiamato a una nuova avventura in Federvini, l’organizzazione italiana di riferimento dei principali produttori e importatori di vini, liquori, acquaviti e aceti, nata nel 1917 e aderente a Federalimentare e Confindustria.

Scopi della Federazione sono la rappresentanza degli interessi del settore nelle sedi nazionali e internazionali e la promozione dei valori che il settore esprime nella qualità della produzione, nella sostenibilità, nei rapporti con i territori, nella cultura della socialità e della convivialità, nell’educazione al consumo consapevole.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »