https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story
  • top

Col Vetoraz: è un’estate da medaglia d’oro

Dello stesso argomento

BANNER

La medaglia d’oro non è solo appannaggio degli atleti impegnati alle olimpiadi di Tokyo. Non si arresta, infatti, la marcia vincente delle bollicine targate Col Vetoraz. Anche in piena estate 2021 gli spumanti della realtà situata al cuore della Docg Valdobbiadene si confermano protagoniste sulla scena enologica internazionale, mantenendo posizioni elevate in diverse graduatorie e cavalcando con slancio inarrestabile lo scenario dei concorsi enologici in Italia e nel mondo. Ed è un carico di nuovi attestati e ottimi punteggi quello fatto segnare.

Una medaglia d’oro tira l’altra nella calda estate di Col Vetoraz

Da Decanter 2021 arrivano per Col Vetoraz una Medaglia d’Oro per il Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg 2020 con 95/100, e una Medaglia d’Argento per il Valdobbiadene Docg Extra Brut Cuvée 5 2020 con 90/100. 

Porta poi a casa un ottimo punteggio anche il Brut Rosa Dodici Lune 2019, che ottiene 91/100 al Falstaff Trophy Rosè 2021. 

In Italia invece, il Concorso Enologico Fascetta D’Oro 2021 assegna la Fascetta d’Oro al Valdobbiadene Docg Millesimato Dry 2020 e la Fascetta di bronzo al Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg 2020. 

A chiudere un vero e proprio tripudio per Col Vetoraz, con ben due Medaglie d’Oro che Wow! The Italian Wine Competition 2021, concorso indetto dalla testata Civiltà del Bere, tributa alle annate 2020 rispettivamente del Valdobbiadene Docg Superiore di Cartizze del Valdobbiadene Docg Cuvée 5 Extra Brut

“La garanzia costante dell’eccellenza verso i propri estimatori e consumatori passa anche da queste conquiste”, sottolineano i vertici dell’azienda. “Osservare che si rinnovano nel tempo, rafforza e consolida la consapevolezza di essere sulla strada giusta”. 

Col Vetoraz è una piccola azienda vitivinicola che ha saputo innovarsi, crescere e raggiungere in 25 anni il vertice della produzione di Valdobbiadene Docg sia in termini quantitativi sia qualitativi, con oltre 2 milioni di kg di uva Docg vinificata l’anno da cui viene selezionata la produzione di 1,2 milioni di bottiglie. 

Francesco Miotto, Paolo De Bortoli e Loris Dall’Acqua, trio da medaglia d'oro alla guida di Col Vetoraz
Paolo De Bortoli, Loris Dall’Acqua e Francesco Miotto, trio da medaglia d’oro alla guida di Col Vetoraz
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »