Signorvino e Poke House, sinergia tutta italiana

Un nuova strategia di business per Signorvino. Dopo la realizzazione dei progetti di omnicanalità che hanno caraterizzato l’enocatena soprattutto durante il periodo di pandemia, il gruppo di enoteche con cucina ha proseguito con le inaugurazioni in programma per il 2021, arrivando ad aprire il 23esimo punto vendita ad un passo dall’Arena di Verona. Ancora due sono i nastri da tagliare entro fine anno, Milano Pasubio e Torino Le Gru.

23esimo punto vendita ad un passo dall’Arena di Verona

Ma Signorvino adesso rinforza anche le sue collaborazioni B2B rivelandosi un interlocutore sempre più interessante e professionale per realtà aziendali che abbiano intenzione di proporre ai clienti una carta dei vini ampia e abbinata perfettamente alle pietanze proposte. Il gruppo è da sempre impegnato in un’attività seria ed attenta di selezione dei vini da inserire in carta. Il rapporto diretto con le cantine, ormai consilidato da anni, rende possibile la realizzazione di grandi progetti messi a punto a più mani e veste Signorvino anche di un nuovo ruolo, quello dell’ intermediario per altre grandi realtà aziandali, volto, ad esempio, alla realizzazione di etichette personalizzate e marche commerciali private.

 Sono infatti molte le figure menageriali che ogni giorno hanno contatti con le cantine, seguendo in maniera diretta i processi produttivi, per poi individuare le etichette più interessanti dei territori vinicoli italiani, grandi aziende molto note ma anche piccolissimi produttori. 

Poke House

È il caso di Poke House, catena leader del poke in Europa lanciata nel 2018 da Matteo Pichi e Vittoria Zanetti. Format di successo che ha portato in Italia l’autentico poke di ispirazione californiana, partendo da Milano, si è poi rapidamente affermato anche all’estero con più di 50 location all’attivo tra Italia, Portogallo, Spagna, Francia e UK.

Signorvino e Poke House parlano ad un pubblico eterogeneo di consumatori alla ricerca di peculiarità enogastronomiche e di abbinamenti in grado di esaltare le caratteristiche organolettiche dei piatti. Poke House sceglie da oggi di valorizzare la propria proposta offrendo nei locali i vini in private label realizzati da Signorvino.

“Signorvino ha sempre voluto essere un canale nuovo e diverso per la vendita del Vino italiano. Il rapporto diretto che abbiamo con i nostri fornitori e collaboratori ci permette di poter dare vita a importanti progetti come quello che abbiamo creato con Poke House: selezionare una cantina biologica (nostro fornitore) e realizzare insieme un prodotto ad hoc per la rinomata catena di Poke. È stato un lavoro a 4 mani tra creatività e Sviluppo del prodotto che ha portato a entrambi soddisfazione e speriamo possa essere la prima di tante altre collaborazioni simili” così commenta Federico Veronesi, General Manager Signorvino.

Un progetto che ha visto in all’opera anche la creatività di Poke House “che ha voluto curare la realizzazione delle etichette, per il cui naming e grafica ci siamo naturalmente ispirati a tre location iconiche della California: Hollywood, che ha dato il nome al nostro bianco, Napa, a cui abbiamo scelto di legare il nostro rosso e infine Malibu, che ci sembrava perfetto per il nostro rosè” ci racconta la co-founder Vittoria Zanetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto