Colli Berici e Vicenza: musica e arte si incontrano a Gustus

I vini dei Colli Berici protagonisti a Vicenza e Gambellara. Il vento d’autunno riporta il vino in città. L’undicesima edizione di Gustus – Vini e Sapori di Vicenza andrà in scena il 23 e 24 ottobre  al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza. Un fine settimana da ascoltare e degustare tra banchi d’assaggio dei produttori delle Doc Colli Berici, Vicenza e Gambellara con degustazioni libere allietate da brani jazz eseguiti degli studenti del Conservatorio. “C’è un legame profondo tra il vino e le arti”, ha detto Giovanni Ponchia, direttore del Consorzio tutela vini Colli Berici e Vicenza, “che spesso si affiancano e a volte si uniscono: essere in un contesto culturale e artistico come il territorio di Vicenza e, ancor di più, in un luogo dedicato alla musica come il Conservatorio, ci rende davvero felici. L’ispirazione che nasce dagli incontri e dai confronti è un dono prezioso e ci teniamo a coltivarlo sempre”.

Colli Berici, la presenza di 25 produttori

La rassegna sarà un’occasione unica per incontrare 25 produttori di aziende dei Colli Berici, Vicenza e Gambellara che nel suggestivo chiostro del Conservatorio racconteranno i loro vini e le loro storie, proponendo in degustazione oltre 100 etichette: sarà il momento giusto per assaggiare gli autoctoni Tai Rosso e Garganega, i bianchi Pinot Grigio e Sauvignon e i grandi rossi a base di Cabernet, Merlot e Carménère. Due le masterclass di approfondimento in calendario. Sabato 23 alle 17.30 il giornalista Antonio Paolini condurrà Taglio o purezza? Identità a confronto dove i vini rossi prodotti sui Colli Berici saranno degustati insieme ad altri provenienti da diverse parti del mondo. Domenica 24 alle ore 17.30 il focus sarà invece Bianchi vicentini: calcare vs basalto e andrà ad indagare l’influenza del terroir sui vini bianchi prodotti nel territorio, con la moderazione di Gianpaolo Giacobbo di Slow Wine.

Gustus e lo spirito anche benefico

Quest’anno l’organizzazione di Gustus al Conservatorio avrà anche una finalità benefica: finanzierà il restauro di un affresco all’interno dell’edificio, custodito nella Sala Concerti Marcella Pobbe. Si tratta di un’opera del pittore vicentino Giovanni Vajenti Speranza intitolata La Crocifissione, in cui Cristo è raffigurato con i due ladroni ai lati e sotto tra gli altri la Vergine, l’apostolo Giovanni e la Maddalena. Terminato nel 1526, l’affresco fu riscoperto nel 1844 dal canonico Ludovico Gonzati sotto uno strato di calce e restaurato una prima volta.  I banchi d’assaggio di Gustus saranno aperti al pubblico dalle 17 alle 22 di sabato 23 e dalle 17 alle 21 di domenica 24 ottobre.  L’ingresso sarà regolamentato con esibizione del Green Pass. Il prezzo del biglietto, che comprende calice, coupon per degustazioni libere e un piatto di tipicità gastronomiche, è di 20 euro per l’intero e di 15 euro per il ridotto. L’ingresso ridotto è riservato ai Soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar e a tutti coloro che acquisteranno i biglietti in prevendita su gustus.stradavinicolliberici.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto