• Collection
  • top

Amor Soli: Valdo e il Prosecco (biologico) di domani

Dello stesso argomento

BANNER

Omen nomen: il nome è presagio, sostenevano gli antichi. E quando ti chiami Valdo, l’identificazione con una delle bollicine made in Italy più note e amate al mondo non solo è inevitabile, ma aggiunge anche un’ulteriore responsabilità: quella di dimostrare con ogni nuova espressione proposta al mercato di riuscire a portare un valore aggiunto a un territorio e alla comune storia che vi lega. Già perché Valdo non è solo casa spumantistica (si noti bene il dettaglio della specificità: casa spumantistica, non “solo” azienda vinicola) da quasi un secolo. Ma soprattutto è uno dei volti più riconosciuti e riconoscibili delle bollicine “Superiori” che nascono tra Conegliano e Valdobbiadene. E se le colline dove il Prosecco ha la sua casa e le sue radici da sempre identificano la produzione Valdo, oggi è un ulteriore passo in avanti quello compiuto dalla realtà guidata dalla famiglia Bolla. Merito di Amor Soli, un tributo alla terra dove nascono le più pregiate produzioni dell’azienda.

Amor Soli è Prosecco biologico, ma Superiore in questa versione Docg frutto della vendemmia 2020
Amor Soli è Prosecco biologico, ma Superiore in questa versione Docg frutto della vendemmia 2020

Il primo Valdobbiadene Docg biologico firmato Valdo

Si chiama Amor Soli e ancora una volta è nel nome che si deve cogliere il segno: amore per il suolo. Un Prosecco biologico, ma Superiore in questa versione Docg frutto della vendemmia 2020.

Un progetto pilota che nasce per iniziativa e volontà della famiglia Bolla, che ha scelto il palcoscenico di Milano Wine Week per l’esordio di questa sua dichiarazione d’amore per la terra che molto ha contribuito a rendere grande. 

“Si tratta di uno Charmat lungo”, spiega a WineCouture Pierluigi Bolla, presidente Valdo. “E proprio come dice il nome che è stato scelto per battezzare la novità, al di là del nostro più ampio impegno per essere ogni giorno sostenibili in quanto azienda, qui è proprio l’amore della mia famiglia per la terra e le colline di Valdobbiadene che puntiamo a trasmettere. Per una dedica a un territorio che ci ha regalato sempre tanto, anche nel complicato 2020”. 

È un’edizione limitata in 1926 bottiglie numerate, richiamo all’anno di fondazione della Valdo, il nuovo Prosecco Superiore Valdobbiadene Docg Biologico. E che si presenta vestito dell’abito di un Brut ottenuto vinificando esclusivamente uve Glera certificate. Amor Soli sosta in autoclave almeno quattro mesi dopo la spumantizzazione con metodo Martinotti, regalando poi fin dal primo sorso la delicatezza e l’eleganza delle migliori espressioni che le colline di Valdobbiadene garantiscono.

La filosofia dietro Amor Soli

“Dalla campagna alla cantina, si tratta di un impegno green per i nostri figli quello che abbiamo scelto di promuovere grazie a questo nuovo progetto”, riprende Bolla. “Ma non è il solo passo che abbiamo scelto di compiere nell’ultimo anno”. 

“Come dimostra anche la decisione d’installare un impianto fotovoltaico sul tetto della nostra cantina, che consentirà di ottenere energia rinnovabile capace di soddisfare i consumi per l’80% delle operazioni svolte nel corso di quella che abbiamo chiamato la nostra prima vendemmia solare, proprio in quest’annata 2021 di rinascita per tutti”.

Il valore aggiunto legato al nuovo volto bio di Valdo è evidente. E lo ribadisce anche un’interpretazione a 360° di quello che è il concetto di sostenibilità: in cantina, come visto con le recenti evoluzioni, in bottiglia, grazie alle uve certificate, ma anche in un pack per cui sono state adottate soluzioni innovative. 

Si configura come un’interpretazione a 360° di quello che è il concetto di sostenibilità il progetto Amor Soli per Valdo
Si configura come un’interpretazione a 360° di quello che è il concetto di sostenibilità il progetto Amor Soli per Valdo

L’immagine di Amor Soli: le scelte green e il tratto di Mario Di Paolo

L’immagine di Amor Soli è concept grafico creato dal pluripremiato wine designer Mario Di Paolo, noto a livello internazionale per il suo approccio artistico alle etichette del vino, ma soprattutto per la sua capacità d’innovare. Come dimostrano anche le soluzioni adottate per la nuova bottiglia Valdo.

La capsula è in Polynature, materiale a impatto zero perché totalmente biocompatibile e 100% riciclabile, mentre la carta utilizzata per l’etichetta, denominata Crush Grape, è realizzata con sottoprodotti di lavorazioni agroindustriali, nonché residui di uva.

Infine, da ultimo ma non meno importante: tanto nella sua componente label, che contiene il 40% di riciclato post consumo, quanto nel successivo passaggio del cartone dell’imballo, entra in gioco la certificazione forestale Fsctm. E poi arriva il vino.

Il concept grafico di Amor Soli porta la firma del pluripremiato wine designer Mario Di Paolo
Il concept grafico di Amor Soli porta la firma del pluripremiato wine designer Mario Di Paolo

La novità nel calice

Il nuovo Prosecco Superiore Valdobbiadene Docg Biologico di Valdo, che conferma ancora una volta la capacità del team di enologi guidato da Gianfranco Zanon di dare forma a spumanti capaci di grande piacevolezza, eleganza e versatilità, si configura come opera che va oltre l’enologia e la viticoltura. 

È il simbolo di un percorso, iniziato oltre 20 anni fa e finalizzato a innalzare il percepito di queste bollicine note in tutto il mondo. E oggi è un nuovo traguardo quello cui si giunge e che va oltre l’idea stessa di dare forma a un nuovo spumante. 

Come perfettamente simboleggia proprio il concept grafico dell’etichetta di Mario Di Paolo, dove si fondono le colline di Valdobbiadene, culla enologica protetta, per la sua bellezza e la tradizione vitivinicola, dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, un sole dorato, ciò che rende possibile il miracolo della viticoltura, il profilo di una donna, simbolo di un amore profondo e di un’enologia gentile, rispettosa della natura e dell’armonia. 

Il Prosecco di domani, già oggi.

banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER