Wine Tech Symposium: vino e digitale a confronto

Si svolgerà domani sabato 20 novembre a Greve in Chianti, negli spazi di Castello Vicchiomaggio, la seconda edizione del Wine Tech Symposium, l’evento di punta per il panorama tecnologico ed informatico al servizio del mondo del vino, ideato ed organizzato dall’impresa tecnologica Divinea.

L’evento avrà inizio alle 10,30 e continuerà per tutto il giorno. Prevista anche una modalità online, con la possibilità di accedere ai contenuti digitali dell’appuntamento da martedì 23 novembre.

Tanti gli speaker di prestigio, come Dario Stefano, senatore della Repubblica e primo firmatario della legge sull’enoturismo, presente per parlare del tema insieme a Donatella Cinelli Colombini, founder Le donne del Vino e proprietario dell’azienda Donatella Cinelli Colombini.

Wine Tech Symposium: il programma dell’appuntamento firmato Divinea

Divinea, che da poco ha registrato più 300mila euro di aumento di capitale e l’ingresso di nuovi importanti soci e gruppi vitivinicoli, attraverso il suo software Wine Suite, è un punto di riferimento per le cantine che vogliono digitalizzare le vendite ai privati.

Risultati e riflessioni di questo impegno e dell’utilizzo della tecnologia a supporto del mondo del vino saranno dunque il tema principale dell’evento a Greve in Chianti.

In particolare, con Wine Suite, Divinea si focalizza sulle potenzialità dell’utilizzo dei dati per portare risultati concreti nelle vendite dirette ai consumatori, sia on line che in cantina, integrando la raccolta e la gestione di dati dei clienti delle aziende vitivinicole con azioni automatizzate di marketing digitale. 

All’interno del Simposio, il cui titolo quest’anno è “Disegnare una nuova customer experience”, si discuterà di come creare e comunicare un brand legato al vino, delle tecnologie e delle buone pratiche per gestire la relazione con i clienti, di Crm e marketing online come strumenti a supporto delle cantine per far crescere le vendite.

Verrà inoltre presentato in anteprima il report annuale sull’enoturismo e sulle vendite direct-to-consumer.

Ad alternarsi sul palco insieme a Filippo Galanti, Co-founder & Business Development di Divinea, Matteo Ranghetti, Co-founder & Ceo di Divinea, e Roberto Villa, Head of Marketing Divinea, ci saranno tanti nomi conosciuti nel mondo del vino come Francesco Magro, Co-founder & Ceo di Winelivery, il Prof. Giuseppe Festa, direttore corso “Wine Business” all’Università degli Studi di Salerno, Lavinia Furlani e Fabio Piccoli, rispettivamente presidente e direttore responsabile di Wine Meridian, Graziano Nani, Creative Director di Doing, Francesco Minetti, Ceo di Well Com, Jacopo Cossater, giornalista, Carlo Rossi Chauvenet, partner Crclex, Ivo Boniolo, Co-founder & Chief Operating Officer e-Novia, Slawka G. Scarso, docente “Web Strategies for the Marketing of Wine” – University of Gastronomic Sciences – Pollenzo, Lapo Mazzei, Retail & Direct Business Director Marchesi Mazzei, Igor Boccardo, Ceo Genagricola, Mirco Capellini, owner Cantina Capellini, Michela Benigni, owner Casa Vinicola Aldo Rainoldi. 

Wine Tech Symposium, parlare di tecnologia applicata al mondo del vino
Wine Tech Symposium, parlare di tecnologia applicata al mondo del vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto