https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Cantina Tollo cresce ancora grazie alla Gdo: i numeri 2021

Dello stesso argomento

BANNER

Cantina Tollo chiude positivamente il bilancio 2020/2021. Con il fatturato del Gruppo teatino che si attesta a quota 41,9 milioni di euro, dopo che l’anno scorso aveva chiuso a 37,4 milioni. Numeri che valgono la riconferma alla presidenza a Tonino Verna, che rimarrà in carica per altri tre anni.

Significativo nelle performance di quest’anno il dato relativo alla Gdo sui mercati esteri, con un aumento pari al 26,8%. Il trend si pone in continuità con gli ultimi esercizi di bilancio ed evidenzia una tendenza del consumo quotidiano in ulteriore crescita, anche a causa di quel che è stato il perdurare in diversi Paesi del rallentamento del canale Horeca. Ma le vendite nei supermercati per Cantina Tollo crescono anche in Italia, dove la realtà abruzzese registra nel canale un +4,15%.

La rivoluzione strategica di Cantina Tollo e i benefici sul bilancio

La politica di riassetto organizzativo che Cantina Tollo ha messo in atto negli ultimi anni ha permesso di perseguire notevoli benefici nella gestione aziendale e, di conseguenza, nella chiusura di bilancio. 

Le linee di sviluppo prospettico riguardano l’ampliamento del business attraverso la crescita dell’offerta di vini, mentre la strategia di approccio multiregionale al mercato è in fase di strutturazione e si evolverà nel corso del 2022.

“I risultati raggiunti sia all’estero che in Italia”, spiega il direttore generale di Cantina Tollo, Andrea Di Fabio, “sono per noi un importante traguardo che ha trovato riconoscimento nel premio Industria Felix, consegnatoci lo scorso 25 novembre. Performance gestionale e affidabilità finanziaria sono le ragioni che hanno portato all’assegnazione dell’Alta Onorificenza di Bilancio a Cantina Tollo, inserita tra le 160 Top imprese con sede legale in Italia”. 

La classifica è stata stilata sulla base di un’inchiesta sui bilanci 2019 di 850mila società di capitali. A condurla Industria Felix Magazine, trimestrale di economia e finanza supplemento de Il Sole 24 Ore, in collaborazione con Cerved – Centro Regionale Veneto Elaborazione Dati.

Il direttore generale di Cantina Tollo, Andrea Di Fabio
Il direttore generale di Cantina Tollo, Andrea Di Fabio

“Sempre più Cantina Tollo rappresenta le eccellenze abruzzesi all’estero”, gli fa eco il presidente rieletto, Tonino Verna.

“Sostenibilità economica, sociale e ambientale sono i tre pilastri su cui si impernia la nostra strategia di crescita, che si è dimostrata vincente anche oltre i confini nazionali”. 

Nel bilancio 2020/2021 abbiamo redistribuito sul territorio 22,5 milioni tra valore del conferimento dei soci, retribuzioni e indotto delle aziende locali. Un risultato importante che conferma Cantina Tollo tra i protagonisti del panorama vitivinicolo italiano e attore di primo piano del tessuto imprenditoriale e sociale abruzzese”.

Cantina Tollo è oggi una realtà importante del settore vitivinicolo italiano. Commercializza 13 milioni di bottiglie all’anno, vanta circa 700 soci e 2.700 ettari coltivati in un territorio da sempre vocato alla produzione vitivinicola. 

I suoi vigneti si estendono dalle colline del litorale fino alle pendici della Maiella, in un clima tipicamente mediterraneo, contraddistinto da escursioni termiche notevoli. La produzione è concentrata sui vitigni tipici e autoctoni del territorio (Montepulciano, Trebbiano, Pecorino, Passerina e Cococciola), coltivati tradizionalmente a pergola, con una spiccata vocazione alla sperimentazione in campo e in cantina.

Riconferma alla presidenza di Cantina Tollo per Tonino Verna, che rimarrà in carica per altri tre anni
Riconferma alla presidenza di Cantina Tollo per Tonino Verna, che rimarrà in carica per altri tre anni
banner
BANNER
banner
banner
BANNER