Piccini 1882 entra nel club dei 100

Un 2021 che, seppur iniziato con gli strascichi della situazione pandemica, per il gruppo Piccini 1882 sta volgendo al termine con significativi segni di crescita sia in termini di fatturato, con circa 100 milioni di euro raggiunti e suddivisi per il 32% in Italia e il 68% fuori dai confini nazionali, sia di volumi di vendita. 

Questi ultimi, infatti, sono aumentati grazie ad un trainante settore estero che ha segnato un +50% seguito dal canale e-commerce. 

Grandi risultati frutto di una strategia virtuosa nata dalla volontà di Mario Piccini, patron dell’azienda, di investire su due aspetti in particolare: lo sviluppo della responsabilità sociale e la diversificazione dei canali di vendita, mettendo sempre al centro le persone e il benessere aziendale.

Piccini 1882: 100 milioni di buoni motivi per brindare al 2021

“Alle difficoltà che la situazione pandemica ci ha messo davanti abbiamo cercato di replicare con energia e determinazione avendo a mente che la differenza, soprattutto nei momenti di crisi, la fanno sempre le persone”, commenta così le performance 2021 Mario Piccini, amministratore delegato dell’azienda. 

“Da qui deriva la scelta di diversificare ancora di più i canali attraverso cui raggiungiamo e stiamo vicini al consumatore”. 

Siamo stati in grado di riorganizzarci tenendo conto delle difficoltà vissute dagli operatori del canale Horeca e scegliendo di andare a potenziare la nostra presenza nella grande distribuzione e, soprattutto, nell’e-commerce. Una crescita che ha riguardato anche il personale della nostra azienda, arrivando ad avere 99 figure professionali all’interno gruppo. Anche in un periodo di crisi come questo, è stato fondamentale decidere di investire nelle risorse umane e i risultati lo dimostrano”.

Piccini 1882 chiude l'anno con circa 100 milioni di euro di fatturato
Piccini 1882 chiude l’anno con circa 100 milioni di euro di fatturato

Un progetto lungimirante e altamente mirato, quello avviato all’interno del gruppo Piccini che in questo ultimo anno ha posto particolare attenzione al tema della responsabilità sociale d’impresa anche attraverso l’avvio di un percorso di rendicontazione sociale del gruppo stesso. 

Piccini 1882, rappresenta oggi una delle realtà più dinamiche ed innovative dell’intero panorama vitivinicolo italiano con le cinque tenute che insieme contano oltre 200 ettari di vigneti. Un’innovazione che passa obbligatoriamente attraverso il posizionamento delle risorse umane al centro della filosofia aziendale, valorizzando il personale e implementando la vicinanza ad esso. Sono questi i cardini che hanno permesso al gruppo Piccini 1882 di mettere in atto una crescita così positiva per gran parte del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto