Nasce SudHeritage, a guidarla un uomo del vino di Calabria

Nasce SudHeritage, la rete dei musei d’impresa della Calabria. E a guidarla sarà un uomo del vino del Sud Italia. Si tratta del professor Nicodemo Librandi, già guida storica dell’omonima cantina vitivinicola sita a Cirò Marina. Il produttore calabrese è stato, infatti, eletto presidente di SudHeritage, associazione che ha come mission quella di favorire la costruzione e valorizzazione di una rete di musei d’impresa della Calabria, intesi come luoghi di produzioni locali e al contempo luoghi di sperimentazione e connessione tra imprese, territori, comunità, scuole nonché di attrazione di nuove forme di turismo evoluto.

Che cos’è SudHeritage

SudHeritage si propone come interlocutore per le istituzioni per progettare e costruire azioni mirate e strutturali lungo tre direttrici: rafforzare i musei d’impresa esistenti; favorire la costruzione di nuovi centri museali da parte di aziende che detengono un patrimonio culturale e storico da valorizzare; costruire azioni trasversali di promozione e diffusione della rete dei musei di impresa e di tutte le connessioni e sinergie con gli altri attrattori territoriali.

“Si tratta di un’occasione unica”, spiega Nicodemo Librandi, “per dare concretezza all’idea vincente secondo cui le forme e i modi del saper fare contribuiscono in modo imprescindibile a definire il destino di un territorio”. 

“C’è un legame stretto, infatti, tra le produzioni di ogni tipo e i territori di appartenenza. Questa Associazione nasce proprio dalla convinzione che un museo d’impresa non sia solo un luogo della memoria produttiva piuttosto un attrattore potente capace di valorizzare la cultura d’impresa, aprire le aziende al mondo della scuola e alle comunità, contaminare la storia imprenditoriale con luoghi vivi di sperimentazione e innovazione nonché attrarre un segmento di turisti e viaggiatori interessati al mondo delle produzioni e del turismo esperienziale e culturale. Da qui l’esigenza di fare rete tra realtà capaci di assumere e interpretare al meglio questo ruolo oggi tanto sfidante quanto ricco di opportunità”.

Chi fa parte della nuova rete dei musei d’impresa della Calabria

Otto i soci fondatori di questa iniziativa: Amarelli, Callipo, Gias Spa, Lanificio Leo, Librandi, Museo del Bergamotto, Rubbettino e Terme Caronte. 

Alla presidenza dell’associazione per i prossimi tre anni sarà appunto Nicodemo Librandi, che verrà affiancato nel consiglio direttivo da Florindo Rubbettino, come vicepresidente, e Gloria Tenuta.

Un’associazione che affonda le sue radici in una terra ricca di potenziale ancora in parte inesplorato. 

“La Calabria”, chiosa Nicodemo Librandi, “a differenza di quanto farebbero pensare antichi e nuovi stereotipi, dispone di una cultura del lavoro diffusa e di un profilo manifatturiero e agroalimentare che va sicuramente rivalutato e che può divenire medium per un rilancio anche di altri settori”.

2 pensieri su “Nasce SudHeritage, a guidarla un uomo del vino di Calabria

  1. Ottima iniziativa per un laboratorio di idee al sevizio della ns regione . Complimenti auguri di buon lavoro al neo presidente Nicodemo Librandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto