https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Le Tenute del Leone Alato: al via il nuovo progetto di distribuzione

Dello stesso argomento

BANNER

Genagricola dà il via in questa apertura di 2022 alla presentazione del nuovo progetto di distribuzione de Le Tenute del Leone Alato: con il portfolio che si va così ad ampliare con i vini di Tenute Dettori e Cantina Fiorentino.

Le nuove partnership sono volte a completare l’offerta del Leone Alato, caratterizzando sempre di più le etichette delle singole realtà in un’ottica di valorizzazione di terroir caratteristici e promozione di vini, che vengono così legati in maniera univoca ai territori di cui sono espressione.

Le Tenute del Leone Alato sbarcano in Puglia e Sardegna: le partnership con Cantina Fiorentino e Tenute Dettori

Due nuove partnership, dunque, per Le Tenute del Leone Alato. Protagoniste la Cantina Fiorentino (Galatina, Lecce) e Tenute Dettori di Sennori (Sassari).

L’offerta del portfolio si arricchisce così con i vini del Salento e della Romangia del Logudoro, “luogo dorato” fra Sassari e Castelsardo.

“Nel 2021 le aziende del nostro Gruppo hanno riscosso un crescente apprezzamento sul canale Horeca, portandoci a una crescita del 31%, tornando a valori confrontabili con quelli pre pandemia, risultato in linea alle aspettative, in particolare sui mercati esteri”, sottolinea Igor Boccardo, amministratore delegato Leone Alato. 

“Vogliamo crescere ancora e lo faremo non solo attraverso le nostre aziende di proprietà ma anche stringendo partnership strategiche con i produttori in zone fortemente vocate alla produzione di vini di alta qualità”.

Da qui la decisione di scommettere sulla distribuzione della realtà sarda e di quella pugliese.

“Dettori è un’eccellenza sarda che non ha bisogno di presentazioni, è stato il primo in Sardegna a credere e nobilitare i vitigni tradizionali, vinificandoli in purezza e secondo gli standard dell’agricoltura biodinamica”, spiega Boccardo. “La distribuzione di vini sardi va ad affiancare quella attiva già da ottobre con Cantina Fiorentino, azienda biologica salentina”.

Le Tenute del Leone Alato: Cantina Fiorentino è una realtà di 100 ettari condotti in regime biologico, nel cuore del Salento.  
Cantina Fiorentino è una realtà di 100 ettari condotti in regime biologico, nel cuore del Salento.  

Grazie al nostro accordo di distribuzione, i vini Dettori e Fiorentino potranno rafforzare il loro posizionamento e la loro presenza presso ristoranti ed enoteche in tutti i Paesi target. Ampliare il nostro portfolio con le etichette di queste due cantine è solo il primo passo di una strategia a lungo termine”. 

A riguardo, Francesco Domini, direttore commerciale & operations Leone Alato, ribadisce:

“Ci aspettiamo che nei prossimi tre anni il peso delle aziende distribuite copra il 30-35% del fatturato totale del settore vitivinicolo”. 

Ci stiamo muovendo attivamente per identificare ulteriori partner con cui strutturare in maniera articolata una rete di distribuzione e creare sinergie commerciali e di marketing per ampliare il nostro portfolio, senza sovrapporre l’offerta sul mercato”.

L’Italia del vino di Genagricola

Le Tenute del Leone Alato, di proprietà Genagricola, oggi sono:

  • Torre Rosazza, nei Colli Orientali del Friuli, da anni al vertice della produzione enologica italiana;
  • Costa Arènte in Valpantena di Valpolicella, una delle zone più vocate per la produzione di Valpolicella, Ripasso e Amarone. Recente acquisizione del Gruppo Genagricola, l’azienda punta a produrre uno dei migliori Amarone al mondo;
  • Bricco dei Guazzi, a Olivola in provincia di Alessandria, custode di una gemma enologica, l’Albarossa – vitigno autoctono piemontese, incrocio di Nebbiolo e Barbera;
  • Tenuta Sant’Anna, azienda di vini fermi e Prosecco nel Veneto Orientale;
  • V8+, gli storyteller del Prosecco. Brand pop e colorato, interamente dedicato alla produzione di Prosecco. 

Come spiegato, a queste si sono oggi aggiunte le distribuzioni di Tenute Dettori e Cantina Fiorentino. La prima parla la lingua dei vignaioli, artigiani del vino e della terra. Dettori è una famiglia di contadini e pastori che produce vino dal 1800, coltivando solo antichi cloni di uve della Sardegna lavorati secondo i principi dell’agricoltura biodinamica, con vinificazioni naturali e affinamenti esclusivamente in cemento.

Situata nell’estremo nord ovest della Sardegna, tra Sassari e Castelsardo, Tenute Dettori si trova in Romangia, vicino alla cittadina di Sennori, affacciata sul Golfo dell’Asinara, a soli 4 km dal mare. 

Le viti, allevate ad alberello, vivono al centro di un ambiente incontaminato, protetto da 20 ettari di bosco di macchia mediterranea, a 250 – 300 metri s.l.m.  Ogni singolo vigneto dà origine ad un vino con caratteristiche uniche e irripetibili, che immediatamente evocano la Romangia, terroir storico per Vermentino, Moscato di Sorso-Sennori e Cannonau, il cui clone specifico qui ha un nome proprio: Retagliadu Nieddu. 

Fondata nel 2014 da Pierantonio Fiorentino, imprenditore nel campo delle energie rinnovabili e della bio-sostenibilità, Cantina Fiorentino è invece una realtà di 100 ettari condotti in regime biologico, nel cuore del Salento.  

Tra le coste rocciose dell’Adriatico e i litorali sabbiosi dello Ionio vengono coltivati in maniera rispettosa del territorio 20 vitigni, che danno vita a due linee di vini in due stabilimenti vinicoli, realizzati con impianti e soluzioni volte al miglioramento dell’efficienza energetica. La gamma dell’azienda comprende sei vini rossi, due bianchi e un rosato.

banner
BANNER
banner
banner
BANNER