https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Vino pugliese ancor più sostenibile con cantina San Giorgio

Dello stesso argomento

BANNER

Sostenibilità nel mondo vitivinicolo significa lavorare nel rispetto dell’ambiente in vigna. Ma non solo. Vuol dire anche tutela dei diritti dei lavoratori, investire in formazione e creare una solida rete di relazioni con il territorio circostante e la comunità locale. Questo è quanto afferma lo standard Equalitas, certificazione di sostenibilità made in Italy di cui da oggi si può fregiare anche cantina San Giorgio – Vini nobili del Salento di Faggiano (Taranto), realtà di proprietà del gruppo Tinazzi.

Certificazione Equalitas di sostenibilità per la Puglia targata Tinazzi

Riconosciuta dall’Ente Certificatore Csqa, Equalitas rappresenta l’adesione a un approccio integrato alla sostenibilità del settore basato su tre pilastri: ambiente, economia e società. 

Gli aspetti trattati dallo standard sono molteplici: dalla tutela della biodiversità all’impronta carbonica dell’azienda, dal packaging al benessere dei lavoratori, passando per l’adozione di una comunicazione corretta nei confronti dei consumatori.

“Siamo molto orgogliosi di aver completato questo ulteriore passo”, spiega Francesca Tinazzi, responsabile Business Control del gruppo, “che ci permette di parlare di sostenibilità a 360°, abbracciando tutti gli aspetti della vita aziendale”. 

“La scelta mirata di aderire a Equalitas nasce dall’esigenza di analizzare gli impatti generati verso l’ambiente e verso la società che ospita la nostra realtà, per poter diventare ancora più responsabili nell’uso delle risorse naturali e dei beni comuni. Lo standard Equalitas è il primo step che ci porterà nella primavera di quest’anno alla presentazione del Bilancio di sostenibilità dell’intero gruppo Tinazzi”.

Francesca, Gian Andrea Tinazzi e Giorgio Tinazzi
Francesca, Gian Andrea Tinazzi e Giorgio Tinazzi

San Giorgio, simbolo del Salento e di un vino pugliese sostenibile

La cantina San Giorgio è stata fondata dalla famiglia Tinazzi nel 2011 a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto. 

L’obiettivo principale era quello di stimolare la produzione vinicola locale valorizzando le potenzialità dei vitigni autoctoni. Dal 2020, per dare maggiore impulso alla produzione vinicola pugliese, Tinazzi ha trasferito la sede della cantina nel comune limitrofo di Faggiano. 

E se nella moderna struttura viene lavorata e imbottigliata la produzione pugliese del gruppo gardesano, la curiosità è rappresentata dalla recente scoperta nell’area della cantina di un sito archeologico.

Ora San Giorgio va a inserirsi nell’elenco delle circa 60 aziende vinicole che hanno ottenuto il riconoscimento Equalitas e presenta la prima edizione del Bilancio di Sostenibilità, avviando, così, un processo di rendicontazione degli aspetti ambientali, sociali ed economici dell’azienda, e ponendo obiettivi chiari da raggiungere per migliorare continuamente le performance nel rispetto dell’ambiente.

banner
BANNER
banner
banner
BANNER