https://www.banfi.it/it/
banner
  • Trade

Vino Ue: nuovo presidente per il Ceev, Ettore Nicoletto nel CdA

Dello stesso argomento

banner

Nuovo board per il Comité Européen des Entreprises Vins. L’ente che rappresenta le aziende del vino a livello europeo, riunendo 25 organizzazioni nazionali e i suoi membri, per oltre il 90% dell’export Ue di settore, durante l’assemblea generale svoltasi ieri, 17 marzo, a Bruxelles ha rinnovato il proprio CdA per i prossimi 3 anni e accolto un nuovo membro. E l’Italia vede un secondo rappresentante entrare in seno al Ceev, organo di governo del vino Ue.

Un nuovo presidente per il Ceev: si rinnova il CdA dell’associazione del vino Ue

Un nuovo presidente e un Consiglio di Amministrazione che si rinnova, con l’ingresso anche di un nuovo rappresentante di primo piano dall’Italia.

Mauricio González Gordon, spagnolo della Fev – Federación Española del Vino e presidente di González Byass, è il nuovo numero uno del Ceev, chiamato a succedere alla presidenza a Jean-Marie Barillère.

“Stiamo affrontando uno dei momenti più difficili degli ultimi decenni e non posso sottrarmi alle mie responsabilità. Sono impegnato nel settore del vino e, insieme al team Ceev e ai membri, farò tutto il possibile durante la mia presidenza per affrontare queste sfide con successo”, le prime dichiarazioni del neoeletto alla guida del Comité Européen des Entreprises Vins.

Ad affiancarlo, in qualità di vicepresidenti, saranno per i prossimi 3 anni, Domenico Zonin (Uiv – Unione Italiana Vini, Italia) e George T.D. Sandeman (Acibev – Associação de Vinhos e Espirituosas de Portugal).

Il nuovo Consiglio, invece, sarà composto da:

  • Cécile Duprez-Naudy (Gleve – Groupe de Liaison des Entreprises Vinicoles Européennes)
  • Ettore Nicoletto (Federvini – Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori ed Importatori di Vini, Vini Spumanti, Aperitivi, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti e Affini, Italia)
  • Michel Chapoutier (Umvin – Union des Maisons et Marques de Vins, Francia)

Tesoriere è Jérôme Perchet (Ffva – Fédération Française des Vins d’Apéritif, Francia).

Un nuovo presidente e un Consiglio di Amministrazione che si rinnova, con l’ingresso anche di un nuovo rappresentante di primo piano dall’Italia, per il Ceev, l’ente che rappresenta le aziende del vino a livello europeo, riunendo 25 organizzazioni nazionali e i suoi membri, per oltre il 90% dell’export Ue di settore
Un nuovo presidente e un Consiglio di Amministrazione che si rinnova, con l’ingresso anche di un nuovo rappresentante di primo piano dall’Italia, per il Ceev, l’ente che rappresenta le aziende del vino a livello europeo, riunendo 25 organizzazioni nazionali e i suoi membri, per oltre il 90% dell’export Ue di settore

Ettore Nicoletto entra nel CdA del Ceev

La grande novità per l’Italia delle nuove nomine in sede europea è rappresentata dall’ingresso in CdA nella Ceev di Ettore Nicoletto, rappresentate di Federvini in qualità di vicepresidente del Consiglio del Gruppo Vini della Federazione. 

“Accolgo questo incarico con grande entusiasmo”, dichiara Nicoletto. “Siamo in un momento storico estremamente complesso e ci attendono molte sfide”.

“Sono lieto di poter contribuire attivamente alla difesa delle istanze del settore vinicolo in un’ottica di proficua collaborazione con le diverse rappresentanze nazionali. I dossier sul tavolo sono tutti di estrema rilevanza, dalla tutela e difesa delle nostre denominazioni, alla più ampia materia della presentazione dei prodotti, ovvero l’indicazione della lista degli ingredienti e dei valori nutrizionali attraverso l’etichetta digitale u-label, fino alla necessità di sostenere costantemente il settore nell’accesso a nuovi mercati”.

Da marzo 2020 Ettore Nicoletto è presidente e amministratore delegato di Angelini Wines & Estates. Dopo aver iniziato la sua carriera presso la Casa Vinicola Zonin, dove ha ricoperto diverse mansioni, tra cui quella di direttore Export, nel 2004 la sua esperienza professionale è continuata in Santa Margherita, come direttore generale e poi amministratore delegato dal 2008 al 2020.

Oggi il numero uno di Angelini Wines & Estates ricopre anche la carica di vicepresidente del Consiglio del Gruppo Vini in Federvini, di presidente del Consorzio Tutela Lugana Doc e di consigliere in Federdoc.

L’Austria nuovo membro del Comité Européen des Entreprises Vins: Vino Ue sempre più unito

L’assemblea generale del Comité Européen des Entreprises Vins di ieri è stata anche l’occasione per la Ceev di accogliere un nuovo membro e un nuovo Paese tra le sue fila: si tratta dell’Associazione Federale Austriaca del Commercio Agricolo (Bundesgremium des Agrarhandels). 

Parte della divisione “Commercio” della Camera economica austriaca (Wko), l’ente rappresenta tutti i commercianti austriaci di prodotti agricoli come grano, semi e mangimi, frutta e verdura, bestiame e carne, vino e liquori. L’Associazione conta oltre 2.000 aziende associate del sottosettore “vino e liquori”, di cui 1.696 produttori e commercianti di vino e 400 rivenditori di vino.

“L’Austria ha una tradizione e un’industria vinicola di lunga data e diversificata”, sottolinea l’amministratore delegato dell’associazione austriaca del commercio agricolo, Christoph Tamandl. 

“Come voce del commercio del vino austriaco, siamo lieti di diventare un membro del Ceev e di unirci ai nostri colleghi in tutta Europa nel contribuire a politiche dell’Ue lungimiranti a beneficio dei consumatori, del settore vitivinicolo e della società in generale”.

A fargli eco Ignacio Sánchez Recarte, segretario generale del Ceev, che conclude:

Siamo molto lieti che l’Associazione federale austriaca del commercio agricolo abbia deciso di aderire al Ceev. Alla luce delle sfide che stiamo affrontando oggi, il settore vitivinicolo dell’Ue dovrebbe essere più unito che mai e parlare con una sola voce. Ringrazio Jean-Marie Barillère per il suo eccezionale servizio come presidente del Ceev negli ultimi nove anni. Guardando al futuro, con questa adesione rafforzata e sotto la guida di Mauricio González Gordon, siamo pronti”.

BANNER
banner
banner
banner