https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story

Formula 1, Gp 2022 al via nel segno della solidarietà con Ferrari

Dello stesso argomento

Si riaccendono i semafori e riparte il rombo dei motori per il via a una nuova stagione di Formula 1. E dopo un debutto carico di grandi emozioni, Ferrari Trento è pronto a salire nuovamente sul podio come brindisi ufficiale della F1.

La casa spumantistica trentina ha inoltre deciso d’inaugurare la stagione rinnovando anche nel mondo dello sport il proprio impegno sociale, con un progetto che accompagnerà tutti i Gran Premi 2022. Bottiglie assolutamente uniche come i Ferrari F1 Podium Jeroboam autografati dai piloti vincitori, saranno infatti messe all’asta su F1 Authentics, il sito ufficiale di memorabilia Formula 1 accessibile agli appassionati di tutto il mondo, con l’intero ricavato che sarà devoluto a finalità benefiche. 

Come aggiudicarsi una bottiglia Ferrari F1 Podium Jeroboam firmata Max Verstappen, Lewis Hamilton e Vallteri Bottas

Non rappresenta una novità assoluta la nuova iniziativa di solidarietà firmata Ferrari Trento e realizzata in collaborazione con Formula 1. Un primo “test” era già andato in scena al termine dello scorso campionato, in favore di Keep Fighting, la fondazione nata per celebrare lo spirito indomito del campione Michael Schumacher e per incoraggiare ciascuno a “non mollare mai”. 

Ora, a fronte del drammatico contesto internazionale in cui prende il via la nuova stagione, Ferrari Trento, Keep Fighting Foundation e Formula 1 hanno deciso di devolvere i fondi che verranno raccolti dalle prossime aste all’emergenza Ucraina al Comitato Internazionale della Croce Rossa. 

Appassionati e collezionisti potranno, dunque, coniugare nuovamente il sostegno a una causa importante con la possibilità di aggiudicarsi dei pezzi assolutamente unici nella storia della Formula 1. Le bottiglie che Ferrari Trento ha donato per l’asta, così come tutte quelle che sono salite sul podio sono un’edizione speciale, esclusivamente da 3 litri, con l’immagine del circuito in etichetta e il visual “Ferrari” laterale. 

Al loro interno, il Trentodoc più rappresentativo della Casa, un Blanc de Blancs creato con sole uve Chardonnay dell’annata 2015 coltivate alle pendici dei monti del Trentino, cui l’affinamento sui lieviti per oltre cinque anni ha conferito grande eleganza e complessità.

Le bottiglie di Ferrari Trento all’asta per l’Ucraina autografate dai campioni di Formula 1

La prima asta è online dal 14 al 23 marzo con 3 Jeroboam firmati dai vincitori dei Gran Premi di Portogallo, Spagna e Austria nel corso della stagione 2021.

A seguire, le bottiglie dei podi di Ungheria, Belgio e Brasile saranno invece disponibili dal 20 al 30 marzo. 

A partire dalla tappa australiana del 10 aprile, e per il resto dell’anno, la bottiglia autografata dai 3 vincitori nel corso di ogni gara sarà disponibile, sempre sulla piattaforma di F1 Authentics, direttamente nei giorni successivi le gare. 

Questi i dettagli relativi alle prime tre bottiglie all’asta

  • Heineken Grande Prémio de Portugal: 1 Lewis Hamilton, 2 Max Verstappen, 3 Vallteri Bottas;
  • Aramco Gran Premio de España: 1 Lewis Hamilton, 2 Max Verstappen, 3 Vallteri Bottas;
  • BWT Großer Preis der Steiermark in Austria: 1 Max Verstappen, 2 Lewis Hamilton, 3 Vallteri Bottas.

La seconda asta vedrà protagonisti i seguenti circuiti e piloti: 

  • Rolex Magyar Nagydíj in Ungheria: 1 Esteban Ocon 2 Lewis Hamilton 3 Carlos Sainz;
  • Rolex Belgian Grand Prix: 1 Max Verstappen 2.  George Russel 3 Lewis Hamilton;
  • Heineken Grande Prêmio de São Paulo: 1 Lewis Hamilton, 2 Max Verstappen, 3 Vallteri Bottas.
Bottiglie assolutamente uniche, come i Ferrari F1 Podium Jeroboam autografati dai piloti vincitori, saranno messe all’asta per solidarietà su F1 Authentics, il sito ufficiale di memorabilia Formula 1
Bottiglie assolutamente uniche, come i Ferrari F1 Podium Jeroboam autografati dai piloti vincitori, saranno messe all’asta per solidarietà su F1 Authentics, il sito ufficiale di memorabilia Formula 1
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »