• Eventi

Il Roero sfila alla Reggia di Venaria Reale il 22 e 23 maggio

BANNER

Sarà uno dei simboli del Piemonte, la Reggia di Venaria Reale, magnifica residenza del 17esimo secolo, ad ospitare nel 2022 la quinta edizione dell’evento che porta in tour i vini del Roero e i suoi protagonisti scegliendo, di anno in anno, una città italiana.

L’obiettivo è far conoscere i vini e i volti di chi li produce grazie all’incontro diretto con oltre 60 aziende della denominazione, a rappresentare la totalità del territorio.

“Roero Days – Il Roero in Reggia” è il tema dell’edizione 2022 della rassegna ideata dal Consorzio di Tutela del Roero, l’unica denominazione italiana ad avere un grande vino Docg bianco, a base di uve Arneis, e un grande rosso Docg da uve Nebbiolo, il Roero Rosso. Per partecipare ecco i prezzi: biglietto singolo (assaggi, visita dei giardini e del piano nobile della Reggia) a 14 euro, mentre per la partecipazione a una degustazione guidata il supplemento è di 10 euro.

Roero: un racconto del vino del Piemonte ancora tutto da scoprire

I partecipanti potranno scoprire attraverso il racconto dei produttori un territorio straordinario, a solo un’ora di distanza da Torino, al tempo stessi selvaggio e accogliente, dove alle colline ricamate di vigneti si alternano boschi, noccioleti e lo straordinario ambiente creato dalle Rocche.

L’evento sarà aperto al pubblico e agli operatori nella giornata di domenica 22 maggio e nel pomeriggio del 23. Oltre a partecipare all’evento, i visitatori potranno accedere al Piano Nobile della Reggia di Venaria e ammirarne le splendide sale o passeggiare nei giardini tra opere d’arte e installazioni d’autore godendosi il clima primaverile.

Fondato nel 2014, il Consorzio di Tutela Roero ha l’obiettivo di proteggere e promuovere il Roero Docg Bianco e Rosso attraverso la sinergia fra i produttori e i viticoltori del territorio. Fulcro delle attività del Consorzio, che ad oggi rappresenta 246 soci tra produttori e viticoltori, è la valorizzazione del territorio del Roero e del suo vino simbolo: quello del Roero è un paesaggio che nel tempo è stato trasformato e plasmato dalla presenza delle vigne tanto da essere incluso nella lista dei Paesaggi Culturali Patrimonio Unesco, nel 2014, assieme a Langhe e Monferrato.

“Sarà una grande emozione tornare finalmente ad incontrare operatori e appassionati”, sottolinea il presidente del Consorzio Tutela Roero, Francesco Monchiero. “Grazie alla collaborazione tra la Reggia e i nostri produttori, siamo entusiasti di poter dare a tutti i visitatori la possibilità di visitare questa meraviglia della nostra regione, offrendo loro un vero e proprio viaggio nel vino e nella bellezza”.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER