https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Rosso Morellino ritorna: il 9 maggio si celebra il vino simbolo della Maremma toscana

Dello stesso argomento

Torna in presenza Rosso Morellino, l’appuntamento organizzato dal Consorzio di Tutela. Oltre 40 produttori di Morellino di Scansano al centro dell’evento il 9 maggio prossimo. Una nuova occasione di slancio produttivo per la Denominazione e il suo territorio, che si candida a diventare tra le mete enoturistiche più interessanti d’Italia grazie al contributo del vino simbolo della Maremma toscana.

Rosso Morellino torna in presenza al teatro Castagnoli di Scansano

Il Morellino di Scansano piace sempre di più, in Italia e all’Estero, e i numeri degli ultimi anni parlano di un cambio di passo che vede sempre di più al centro il territorio della Denominazione. 

Dopo l’edizione on line dello scorso anno, il 9 maggio Rosso Morellino ritorna in presenza a Scansano, al teatro Castagnoli e nelle adiacenti ex scuole elementari. 

I colori e le tipicità del Sangiovese di Maremma torneranno quindi finalmente al centro dell’appuntamento che vedrà il Consorzio e i suoi produttori incontrare operatori del settore, stampa specializzata e wine lover per far assaggiare le ultime annate di Morellino di Scansano e raccontare i progetti e le attività future del distretto produttivo.

I nuovi orizzonti del Morellino di Scansano

Con una storia sulle spalle di oltre 40 anni e un percorso di valorizzazione che ha tracciato una strada tutta orientata alla qualità, oggi il rosso maremmano non è più una piacevole scoperta ma è diventato una realtà solida, sostenuta dalle indiscusse capacità di invecchiamento del Sangiovese e da quella brezza portata dal mare che, accarezzando Scansano, arricchisce il vino con profumi dalle sfumature peculiari. 

C’è tutta la generosità di questo lembo di Toscana incontaminata dentro questo grande vino che con Rosso Morellino è pronto a raccontarsi attraverso le differenti interpretazioni delle oltre 40 aziende partecipanti. 

“Finalmente ritorniamo a svolgere il nostro evento in presenza”, afferma Bernardo Guicciardini Calamai, presidente del Consorzio, “che ci consentirà di presentare i risultati di una strategia che, con costanza e dedizione, ci ha permesso di ottenere risultati significativi, nonostante le limitazioni degli ultimi due anni”. 

“In questa edizione di Rosso Morellino vogliamo condividere il messaggio che guardiamo al futuro con ottimismo. La nostra consapevolezza, oltre a numeri che sottolineano un forte interesse per i nostri vini, è quella di essere sempre di più una denominazione di riferimento della Toscana con una precisa identità”. 

“L’unicità e la bellezza incontaminata della Maremma”, conclude Guicciardini Calamai, “sono sempre di più valori aggiunti per la promozione del Morellino di Scansano e del territorio da cui è originato, come destinazione enoturistica di richiamo”. 

Rosso Morellino torna in presenza al teatro Castagnoli di Scansano

Come fare per partecipare gratis a Rosso Morellino: le masterclass e i banchi d’assaggio

Ad inaugurare Rosso Morellino sarà l’approfondimento “Morellino di Scansano: nuovi scenari per scoprire l’unicità del territorio” in programma alle 10 al Teatro Castagnoli.

In questa circostanza, i rappresentanti della Denominazione dialogheranno insieme ad alcuni ospiti, sulle opportunità derivanti dall’ulteriore crescita di notorietà del Morellino di Scansano. 

Il momento istituzionale sarà l’occasione per rendere note le azioni che il Consorzio intende mettere in campo nel prossimo futuro per sviluppare una proposta enoturistica competitiva, legata sempre di più all’identità produttiva, storica e naturalistica di questo territorio.

In questi anni, infatti, il Consorzio, nonostante le limitazioni derivanti dall’emergenza Covid-19, ha fatto da regista per costruire una sinergia tra gli operatori del posto con l’obiettivo di dare sempre maggiore centralità a tutta l’area, mettendo al centro i suoi valori distintivi, e sviluppare così un’offerta integrata a misura d’uomo per dare valore aggiunto all’esperienza sul territorio.

Una strategia che ha già visto la realizzazione di due importanti progetti: Morellino Green, per una mobilità sempre più sostenibile e il portale Visitmorellino, che aiuta il visitatore a costruirsi un percorso personalizzato tra le tante eccellenze gastronomiche, naturali e paesaggistiche, di cui a Rosso Morellino verrà svelata la nuova versione: rinnovata nei contenuti e nel layout.

Subito dopo, nelle vicine ex scuole elementari di Scansano entreranno in scena le differenti interpretazioni del Morellino di Scansano. 

Alle ore 11.30, al primo piano aprirà il grande banco d’assaggio, che vedrà i produttori raccontare agli appassionati le peculiarità del Morellino di Scansano. Mentre al piano terra si svolgeranno le due Masterclass condotte da Filippo Bartolotta, giornalista e designer di itinerari enoturistici, che condurrà i partecipanti in un percorso di degustazione alla scoperta dei paesaggi e della storia del Morellino di Scansano.

L’evento è gratuito e aperto a operatori del settore e appassionati. Per poter partecipare è necessario richiedere l’accredito sul sito del consorzio.

Rosso Morellino ritorna: il 9 maggio si celebra il vino simbolo della Maremma toscana
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »