https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

World Aperitivo Day: primo brindisi fissato per il 26 maggio

Dello stesso argomento

BANNER

Sotto la Madonnina nasce il World Aperitivo Day, la giornata mondiale dedicata a uno dei rituali simbolo della cultura gastronomica e del lifestyle italiano. Calici alzati il 26 maggio, per il lancio dell’evento ideato da Mww Group, organizzatore, tra gli altri, della Milano Wine Week e della Milano Food Week. Un momento che punta a fissarsi come spartiacque in questo 2022 di rinascita per il settore Food & Beverage. E per l’occasione sarà anche sottoscritto un Manifesto dell’Aperitivo, con il grande pubblico che, a colpi di hashtag #WorldAperitivoDay, è invitato a contribuire al racconto documentando e narrando la propria interpretazione dell’Aperitivo ideale, realizzato secondo i canoni che saranno svelati nelle settimane precedenti l’evento e raccolti nel documento stesso.

Nasce il Manifesto dell’Aperitivo: cos’è

Pensato e sottoscritto in collaborazione con le Istituzioni, le organizzazioni di rappresentanza delle filiere dell’agroalimentare Made in Italy, con i Consorzi, i Brand, i partner coinvolti nel progetto e con gli Ambassador di World Aperitivo Day – grandi chef, barman ed esperti di lifestyle e cultura enogastronomica – il Manifesto dell’Aperitivo avrà l’obiettivo di individuare e codificare i valori fondanti di questo cerimoniale quotidiano dell’italianità. 

Tra questi, l’impiego di prodotti di denominazione e di filiera che garantiscano il consumatore e tutelino l’originalità del made in Italy nel mondo, la valorizzazione del patrimonio enogastronomico regionale e la costruzione di una cultura dell’abbinamento dei nostri prodotti con quelli provenienti dalle tradizioni del food e del beverage di tutto il mondo. 

Con due criteri fondanti: il primo, legato all’importanza dell’accostamento tra Food & Beverage realizzato attraverso gli abbinamenti, che in occasione del World Aperitivo Day saranno proposti da celebri chef e autorevoli mixologist e sommelier. Il secondo, legato alla scelta degli ingredienti: “è Aperitivo se è Italiano almeno al 50%”, ovvero se almeno il 50% degli ingredienti che compongono l’abbinamento è rappresentato da prodotti italiani.

“Con la creazione del World Aperitivo Day e del Manifesto dell’Aperitivo, condiviso e redatto con il coinvolgimento dei più importanti stakeholder di settore, abbiamo voluto istituzionalizzare e internazionalizzare”, sottolinea Federico Gordini, presidente di Mww Group, “un momento tipico della tradizione italiana in uso da più di 2000 anni”. 

“Un modo italiano, altamente apprezzato ed esportabile all’estero, che permette di costruire nuove occasioni di consumo per i nostri prodotti anche attraverso l’abbinamento con ingredienti e saperi di altre tradizioni del beverage e della gastronomia internazionale”. 

“Non solo, l’Aperitivo è un momento di grande popolarità sia nella sua versione domestica che nel fuori casa: un’abitudine che ha cambiato il nostro modo di ricevere e il nostro modo di vivere nei locali un momento che segna il termine della giornata lavorativa. Un momento di socialità, incontro, business, che ha coinvolto altre espressioni dell’eccellenza, dalla musica al design alla moda, e che costituisce un cardine del nostro lifestyle. La rappresentazione di uno stile di vita sempre più apprezzato da una comunità internazionale attenta, esigente e curiosa nei confronti degli stimoli che arrivano dal nostro Paese. L’Aperitivo è una straordinaria opportunità per incrementare la presenza dei prodotti made in Italy nei locali, sulle tavole e negli scaffali di tutto il mondo”.

World Aperitivo Day: primo brindisi fissato per il 26 maggio a Milano

World Aperitivo Day: il programma del 26 maggio alla Fondazione Feltrinelli

L’evento istituzionale del primo World Aperitivo Day si terrà a Milano il 26 maggio presso un luogo iconico della cultura italiana, la Fondazione Feltrinelli, e sarà scandito da momenti di incontro e tasting con creazioni realizzate da grandi chef e barman, abbinamenti studiati da sommelier e gastronomi, dedicati ai prodotti simbolo dell’agroalimentare italiano, in collaborazione con i brand e i Consorzi partner del progetto.

L’evento si aprirà alle 10 di giovedì 26 maggio con un programma di attività rivolto agli operatori: nel talk di apertura sarà approfondita la dimensione sociale e di lifestyle dell’Aperitivo, nell’Aperitivo pre-pranzo sarà possibile assaggiare i primi abbinamenti proposti dai Consorzi e dai brand partner del Progetto. 

Nel pomeriggio, il programma di Masterclass darà il via ad “Aperitivo Master”, la nuova “scuola di Aperitivo” nel corso della quale i partner del progetto offriranno la possibilità agli operatori del settore della somministrazione di scoprire i migliori abbinamenti con i loro prodotti, sotto la guida di autorevoli chef, barman, mixologist ed esperti del settore.

In serata, dopo la conferenza dedicata alla presentazione e sottoscrizione del Manifesto dell’Aperitivo, in programma alle 18 alla presenza delle Istituzioni e dei principali stakeholder, dalle 19 alle 22,30 gli ospiti della manifestazione potranno scoprire le proposte degli chef in abbinamento con prodotti d’eccellenza attraverso un percorso di degustazione suddiviso in due distinte sezioni: un itinerario dedicato all’Aperitivo fuori casa, con l’assaggio dei pairing proposti da importanti chef, gastronomi, mixologist e sommelier, e una “Casa dell’Aperitivo” che ospiterà le proposte di degustazione e abbinamento dedicate al consumo domestico.

Aperitivo Festival: dal 2023 il progetto si fa internazionale

Il percorso di degustazione che chiude la giornata di manifestazione offrirà un’anteprima di Aperitivo Festival, il nuovo evento che, nel maggio 2023, renderà Milano il centro di un progetto internazionale che farà tappa nel corso dell’anno anche nei principali mercati mondiali dell’export, dagli Usa alla Germania, dall’Uk alla Cina, coinvolgendo i più rinomati partner del settore agroalimentare e del beverage in collaborazione con i migliori chef, mixologist e sommelier italiani e internazionali.

L’obiettivo principale del tour internazionale di Aperitivo Festival sarà quello di far conoscere ed “evangelizzare” gli operatori e i consumatori internazionali sul rituale dell’Aperitivo e sulle indicazioni del Manifesto con l’obiettivo di costruire un progetto che diventi interprete del lifestyle italiano, unendo la cultura del Food & Beverage alle altre eccellenze italiane, dalla musica all’arte, dalla moda al design.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »