https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

L’altro volto del Nebbiolo in mostra a Taste Alto Piemonte

Dello stesso argomento

banner

Il 28, 29 e 30 maggio 2022 al Castello di Novara torna Taste Alto Piemonte, la più grande manifestazione dedicata ai vini dell’Alto Piemonte. La rassegna organizzata dal Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte con il patrocinio del Comune di Novara per l’edizione di quest’anno avrà un programma inedito, con serate tematiche nei locali e cene con i produttori, oltre ai classici banchi d’assaggio. Ecco chi ci sarà per presentare l’altro volto del Nebbiolo piemontese.

Taste Alto Piemonte: 45 produttori di Nebbiolo al Castello Visconteo Sforzesco di Novara

Da sabato 28 a lunedì 30 maggio, a Taste Alto Piemonte, più di 45 produttori presenteranno le loro ultime annate attraverso i banchi di assaggio presso le sale del Castello Visconteo Sforzesco di Novara, cuore della manifestazione. 

La kermesse sarà aperta al pubblico, operatori di settore e stampa il sabato e la domenica mentre la giornata di lunedì sarà esclusivamente dedicata agli operatori di settore e alla stampa. Oltre alle degustazioni, sarà possibile acquistare le etichette all’enoteca temporanea che verrà allestita all’interno del castello. 

“Vogliamo coinvolgere sempre più tutti gli attori del territorio per valorizzare il nostro Alto Piemonte, ancora troppo poco conosciuto ma ricco di bellezza”, spiega Andrea Fontana, presidente del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte. “I protagonisti non saranno solo le cantine e i produttori di vino, ma tutti gli steakholder sono invitati a partecipare: gli operatori di settore, le attrazioni turistiche, i luoghi di cultura, le aziende di prodotti locali e gli appassionati che con le Wine weeks e le Cene con i produttori vivranno pienamente l’Alto Piemonte”. 

“Vogliamo fermamente portare questa quinta edizione ad essere sinonimo di ripartenza e nuovamente punto di riferimento per scoprire le eccellenze vinicole delle quattro province dell’Alto Piemonte”.

Le novità per operatori e pubblico alla scoperta l’altro volto del Nebbiolo

Una particolare attenzione verrà riservata agli operatori in questa nuova edizione di Taste Alto Piemonte. Per i giornalisti, accesso su prenotazione ad una sala stampa interamente dedicata, dove poter degustare le ultime annate delle aziende partecipanti. Una novità, quest’ultima, che permetterà di conoscere meglio circa 50 etichette, con il supporto di un servizio gestito dai sommelier Ais.

“Quest’anno si è deciso di dedicare particolare attenzione agli operatori di settore, così come agli appassionati”, spiega Lorella Zoppis, vice presidente del Consorzio e responsabile eventi e promozione, “grazie a diversi seminari tematici di approfondimento sulle denominazioni organizzati dal Consorzio nella collaborazione ormai consolidata con Ais Piemonte e ad una mostra fotografica I volti dell’Alto Piemonte, che sarà allestita nell’area adiacente all’enoteca e che presenterà al pubblico i produttori vinicoli del territorio”.

“Una scelta pensata per dare concretamente volto e valore aggiunto a coloro che rendono unico il nostro territorio, un segnale tangibile dello slancio di crescita che l’Alto Piemonte sta vivendo, grazie ad una sinergia di lavoro propositiva e costruttiva, portata avanti con entusiasmo e dedizione dai soci del Consorzio, dalle istituzioni e da tutti i soggetti attivi, sponsor e partner”.

Anche il cibo avrà il suo spazio dedicato, con foodtrack tematici allestiti nel cortile esterno del castello, per garantire ai presenti un punto di ristoro a cui appoggiarsi durante la permanenza all’evento.

L’altro volto del Nebbiolo in mostra a Taste Alto Piemonte al Castello Visconteo Sforzesco di Novara

Il Fuori Salone di Taste Alto Piemonte: il calendario degli appuntamenti dal 9 al 29 maggio 

Taste Alto Piemonte allunga poi la sua durata con il Fuori Salone. Dal 9 al 29 maggio sono infatti in programma alcuni appuntamenti che coinvolgeranno ristoranti, bar ed enoteche del territorio attraverso due format innovativi. 

Taste Alto Piemonte Wine Weeks è il format affermatosi nella scorsa edizione, due settimane in cui degustare su tutto il territorio i vini dell’Alto Piemonte in abbinamento ai prodotti tipici in ristoranti, bar, enoteche e vinerie aderenti all’iniziativa. 

Taste Alto Piemonte “A cena con i produttori” è un format inedito, sviluppato grazie alla collaborazione con Fipe Confcommercio Alto Piemonte, volto a far conoscere da vicino i produttori del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte attraverso serate a tema nei ristoranti più rinomati del territorio.

Gli orari e come partecipare a Taste Alto Piemonte

Il programma di Taste Alto Piemonte prevede i seguenti orari di apertura dei banchi d’assaggio:

  • Sabato 28 e domenica 29 maggio, dalle 10 alle 19
  • Lunedì 30 maggio, dalle 09,30 alle 17

I seminari saranno in agenda:

  • Sabato 28 maggio. Tre appuntamenti alle 11, 14 e 17
  • Domenica 29 maggio. Tre appuntamenti alle 11, 14 e 17
  • Lunedì 30 maggio. Un appuntamento dedicato agli operatori di settore alle ore 11

I biglietti di ingresso ai banchi d’assaggio ed alle masterclass sono disponibili online sul sito della manifestazione, per accrediti gratuiti, prenotazione accesso sala stampa ed informazioni scrivere a info@tastealtopiemonte.it.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »