https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Anteprima Trasimeno: come partecipare alla prima edizione

Dello stesso argomento

Tutto pronto a Castiglione del Lago per l’Anteprima Trasimeno 2022. La prima edizione dell’evento si svolgerà domenica 29 e lunedì 30 maggio. Per un appuntamento riservato a stampa e operatori, organizzato dal Consorzio Tutela Vini Doc Colli del Trasimeno e dalla Strada del Vino Colli del Trasimeno, che si inserisce nel programma di Umbria in Anteprima. In agenda, masterclass guidate, sessioni di degustazione e desk delle cantine in compagnia dei produttori, per conoscere i vini rossi, bianchi e rosati del territorio.

Il programma, le masterclass, i vini e le aziende di Anteprima Trasimeno 2022 a Castiglione del Lago

L’inaugurazione di Anteprima Trasimeno 2022 si terrà ai Ruderi della Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo – Rocca del Leone di Castiglione del Lago domenica 29 maggio alle 19,30. 

Taglio del nastro alla presenza di autorità e istituzioni tra cui il vicepresidente della provincia di Perugia Cristian Betti e il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico. Seguirà la presentazione ufficiale della kermesse e delle attività del Consorzio Tutela Vini Doc Colli del Trasimeno.

Lunedì, invece, spazio alla vera e propria Anteprima, dalle 10 alle 18,30 a Palazzo della Corgna. Nella “Sala del Teatro” si terrà la masterclass – già sold out – dal titolo “Rosé: dal fermo alle bollicine”, guidata da Ais – Associazione Italiana Sommelier, un viaggio per conoscere il territorio attraverso i suoi vini. Si tratta di un percorso che consentirà di esplorare stili, metodi e interpretazioni mettendo a confronto i vini rosa delle cantine Montemelino, Il Poggio, Carini, La Querciolana, Madrevite, Pucciarella e Duca della Corgna. 

A seguire Jacopo Cossater, giornalista e comunicatore enologico, condurrà una degustazione – anch’essa al completo – alla scoperta del Trasimeno Gamay Doc, ambasciatore del territorio umbro, il vino sapido ed elegante dall’omonimo vitigno che fa parte della famiglia della Grenache (o Garnacha, in spagnolo): lo stesso conosciuto in Sardegna come Cannonau, in Liguria come Granaccia e come Tai Rosso dei Colli Berici in Veneto. In assaggio sette etichette di Trasimeno Gamay delle aziende vinicole Cantina Nofrini, Il Poggio, Coldibetto, La Querciolana, Madrevite, Pucciarella e Duca della Corgna. 

Dalle 13,30 sarà possibile accedere alla tasting room dove, in tre sessioni della durata di un’ora e mezza ciascuna, si potranno degustare alla cieca o a bottiglie scoperte altre referenze di Trasimeno Gamay Doc, Trasimeno Grechetto Doc, Trasimeno Rosato Doc e Umbria Rosato Igp. 

Dalle 15 alle 18,30 i produttori associati al Consorzio Tutela Vini Doc Colli del Trasimeno presenteranno i loro vini ai desk che saranno allestiti nella “Sala delle Gesta di Ascanio” a Palazzo della Corgna: un’occasione privilegiata di confronto con i produttori per conoscerne le storie, per scoprire la regione Umbria, cuore verde d’Italia, e i vini che vengono prodotti nell’area intorno al lago Trasimeno. Vini da vivere e riscoprire in uno dei luoghi più belli e suggestivi della Penisola, che custodiscono l’essenza del territorio da cui nascono.

Alla manifestazione saranno presenti le aziende vinicole Berioli, Cantina Nofrini, Carini, Coldibetto, Duca Della Corgna, Il Poggio, La Querciolana, Madrevite, Montemelino e Pucciarella, che proporranno complessivamente 5 Trasimeno Grechetto Doc, 8 referenze di rosati, tra Umbria Rosato Igt e Trasimeno Spumante Metodo Classico Rosé Doc, 8 di Trasimeno Gamay Doc e 3 etichette di Trasimeno Gamay Riserva Doc.

Anteprima Trasimeno 2022 è un evento riservato alla stampa specializzata, nazionale e internazionale, e agli operatori del settore, che possono accreditarsi compilando il modulo sul sito del Consorzio.

Tutto pronto a Castiglione del Lago per l’Anteprima Trasimeno 2022. La prima edizione dell’evento si svolgerà domenica 29 e lunedì 30 maggio.
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »