https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story

Estate da bere: lo Spritz e il Negroni alternativi con i Bas-Armagnac Dartigalongue

Dello stesso argomento

Una rivoluzione, ça va sans dire “francese”, nel modo di approcciare e degustare uno dei distillati più antichi e amati. Ma anche di preparare i più tradizionali drink. È la nuova audace idea della famiglia Dartigalongue, che produce Armagnac artigianali dal 1838 a Nogaro nel Bas Armagnac, prima regione della Denominazione. Ed è proprio uno tra i suoi più storici produttori ad aver portato la celebre acquavite francese nel mondo della mixologia, con una proposta interamente dedicata. Un progetto nato qualche anno fa, per rispondere alle esigenze dei bartender e per la curiosità d’impiegare nella miscelazione di qualità dei distillati raffinati e persistenti. Prodotti capaci di donare un vero e proprio twist anche ai più classici tra i cocktail, per versioni inedite capaci di regalare nuova vita anche agli “abituali” Gin Tonic, Spritz o Negroni. Ecco, allora, tutto ciò che c’è da sapere per preparare i drink che coloreranno con un tocco di assoluta originalità i vostri aperitivi e dopocena questa estate.

Estate da bere: lo Spritz e il Negroni alternativi. I cocktail più famosi con i Bas-Armagnac Dartigalongue. Le ricette di 6 originali drink.

I cocktail più famosi con i Bas-Armagnac Dartigalongue: le ricette di 6 originali drink per l’estate

La nuova gamma dedicata alla mixologia firmata Dartigalongue, distribuita in Italia da Sagna, include due prodotti, estremamente diversi nello stile, molto fruttati e con una gradazione alcolica superiore a 40% Vol così da sprigionare ancora più intensità. Due proposte che enfatizzano entrambe l’arte della “distillazione Armagnac”, realizzata in piccoli alambicchi artigianali.

3 ricette per drink originali all'aperitivo con il Bas-Armagnac Un-Oaked Dartigalongue

Il primo è il Bas-Armagnac Un-Oaked, un Bas-Armagnac che rientra nella denominazione Blanche Armagnac: all’uscita dall’alambicco, l’acquavite bianca, che ha un volume di 58°, viene posta in tini di acciaio inox per una maturazione di almeno 3 mesi, durante la quale la gradazione viene lentamente ridotta a 43,2° aggiungendo acqua demineralizzata. Il nome Un-Oaked significa che l’acquavite non è stata a contatto con la botte di rovere.

Al naso, si avvertono sottili note di pera, mela e fiori bianchi, mentre al palato è molto ampio, dalla texture oleosa e un finale di mandorla dolce. Da degustare puro, con ghiaccio, con una tonica o miscelato, è la soluzione perfetta per regalare un inedito profilo ad alcuni tra i cocktail più amati, come dimostrano le seguenti 3 originali ricette:

  • Blanche Tonic: 5 cl Dartigalongue Un-Oaked, Acqua tonica
  • Darti Spritz: 3 cl Dartigalongue Un-Oaked, 4 cl Apérol, Prosecco o Champagne
  • Nogaroni: 4 cl Dartigalongue Un-Oaked, 3 cl Martini Rosso, 3 cl Campari

3 ricette per cocktail con il twist grazie al Bas-Armagnac Dry Cellar Dartigalongue

La seconda alternativa dedicata alla mixologia, il Bas-Armagnac Dry Cellar, pone sotto i riflettori una delle peculiarità di Dartigalongue, tra le rare Maison di Armagnac ad avere le cosiddette cantine “areate”. Situate in alto sotto i tetti, sono soggette a forti escursioni termiche tra l’estate (40°C) e l’inverno (3°C). Questo permette di ottenere acquaviti pure e tese, dal carattere deciso.

Gli Armagnac più giovani utilizzati nella composizione della miscela Dry-Cellar sono invecchiati per più di 2 anni e hanno quindi vissuto diversi cicli estate-inverno con notevoli variazioni termiche.

Al naso, il Bas-Armagnac Dry Cellar presenta note delicate di vaniglia, prugna e pesca. Al palato è intenso e deciso, il finale è caratterizzato dalle spezie. Da gustare puro, con ghiaccio o in miscelazione, ecco 3 idee per un dopo cena all’insegna dell’eleganza:

  • Porthos Neck: 5 cl Dartigalongue Dry-Cellar, Ginger Ale, 3 gocce di Angostura. Decorare con una fetta di limone.
  • Darti Punch: 5 cl Dartigalongue Dry-Cellar, 1 goccia di estratto di vaniglia, 1 cl di crema di pesca, 1 cl di sciroppo di zucchero, 1,5 cl succo di limone, acqua gasata. Decorare con uno spicchio di pesca.
  • Brandy Crusta: 5 cl Dartigalongue Dry-Cellar, 1,5 Cointreau, 1,5 cl Maraschino, 1,5 cl succo di limone. Metodo: Shaker. Decorare con zucchero e limone candito.

banner
BANNER
BANNER

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »