https://www.banfi.it/it/
banner
  • Story

All-day dining: la nuova formula a km 0 di Batticör a Milano

Dello stesso argomento

BANNER

Nel centro trendy della città di Milano, a pochi passi dalla Stazione Centrale e dal dinamico quartiere di Isola, il ristorante Batticör apre al pubblico con una energia fresca e sostenibile che punta a far “battere il cuore”. All’interno di Torre GalFa, il moderno grattacielo progettato dall’architetto Melchiorre Bega nella seconda metà degli anni ‘50, il Batticör mira a diventare hot-spot del dinamico paesaggio urbano circostante e accoglie i propri ospiti durante tutto l’arco della giornata con la sua innovativa formula all-day dining. Un’ampia scelta di proposte gastronomiche che vanno dalla colazione, al light lunch, fino ad arrivare al brunch domenicale, all’aperitivo, alla cena e al dopo cena con cocktail e DJ session, ma anche mostre di arte contemporanea, lo rendono una meta stimolante e innovativa. 

Batticör, il nuovo ristorante di Torre GalFa con un menu regionale a km 0

Il menu di Batticör, fresco e dal cuore milanese, cambia spesso in base al momento della giornata, alla stagionalità e alla disponibilità delle materie prime sul mercato. Opzioni vegetariane e vegane, pasta fresca fatta a mano in diverse miscele di farine, classici della tradizione regionale italiana e secondi piatti di carne e pesce scelti garantendo il rispetto del benessere animale, rendono Batticör un ristorante adatto a tutti coloro che fanno del rispetto dell’ambiente il proprio pane quotidiano. 

“Il nostro obiettivo principale è la sostenibilità, un piccolo contributo per proteggere e salvaguardare l’ambiente” spiega Umberto Passarelli, F&B Manager del ristorante Batticör. “Per questo scegliamo prevalentemente prodotti italiani e lombardi da agricoltura sostenibile, cercando di ridurre al minimo il nostro impatto ambientale”.

All-day dining: la nuova formula a km 0 di Batticör a Milano, il nuovo ristorante di Torre GalFa con un menu regionale nel quartiere Isola.

Ed è così che tra i partner del ristorante si trovano fornitori con la filosofia comune dell’ecosostenibilità. La carne proviene da Gamba Edoardo Enterprise, un’azienda familiare nata nel 1880 che fa dell’energia sostenibile e del km 0, ove possibile, i pilastri principali della propria filiera produttiva. Frutta e verdura provengono, invece, da agricoltori e produttori lombardi che operano nel rispetto della natura e della tutela dell’ambiente. La carta vini è popolata di piccoli produttori biologici e biodinamici, mentre la birra viene da Acme, un microbirrificio di Basiano, in provincia di Milano. 

Da questi presupposti vediamo una carta che mira quanto più possibile allo zero waste, con una ricca proposta di piatti della tradizione italiana e che accosta al pescato del giorno proveniente dal Mediterraneo verdure fresche di stagione.

Una proposta All-day dining nel quartiere Isola

Non meno importante il brunch domenicale, disponibile dalle ore 12 alle ore 15, che propone un ricco buffet che varia tra insalate, sandwich, primi piatti, secondi piatti, contorni e dolci, ma anche uova in diverse vesti, bevande calde e fresche. A condire il tutto, Live Music e DJ Set. 

Per l’aperitivo, invece, Batticör propone una formula originale che prevede l’alternarsi di “battiti”, ovvero piccole proposte di cucina italiana regionale in degustazione che raccontano le tradizioni della nostra penisola. 

Con il nuovo locale a inserirsi perfettamente nella dinamicità cittadina, offrendo un ambiente stimolante e giovanile che smuove tutti i sensi, compreso quello etico. 

All-day dining: la nuova formula a km 0 di Batticör a Milano, il nuovo ristorante di Torre GalFa con un menu regionale nel quartiere Isola.
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »