https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Vini eroici e formaggi d’alpeggio: il festival dal 15 al 17 luglio vicino Cuneo

Dello stesso argomento

Una kermesse tutta dedicata alle migliori espressioni quando si parla di formaggi e vino: quelli che nascono ad alta quota. Si svolgerà dal 15 al 17 luglio ad Ostana, in provincia di Cuneo, il “Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio” che, per la prima volta unisce, attraverso i prodotti vitivinicoli e caseari d’eccellenza, l’arco alpino occidentale: dalle Alpi marittime al Verbano Cusio Ossola toccando la Valle d’Aosta. 

Manifestazione nata da un’idea di Fondazione Contrada Torino Onlus e Cooperativa di Comunità Viso a Viso, l’evento è sostenuto da Unioncamere Piemonte con il contributo delle Camere di commercio di Cuneo, Torino, Valle d’Aosta e Monterosa-Laghi Alto Piemonte e il supporto del Comune di Ostana.

Al centro di questa 3 giorni all’insegna del gusto più autentico, sotto la luce dei riflettori sono posti quei prodotti e i protagonisti di un’economia d’altissima qualità che garantisce la salvaguardia dei territori montani, ma anche la preservazione della biodiversità che così significativamente identifica le nostre montagne. Il Festival, infatti, intende promuovere un’economia di territorio eroica fatta di passioni e di competenze destinate a conservare le tradizioni eno-casearie, ma anche quei paesaggi unici che le Alpi occidentali del Piemonte e della Valle d’Aosta possono offrire ad una sempre più ampia e diversificata platea di visitatori. 

Vini eroici e specialità in degustazione: dal 15 al 17 luglio a Ostana (Cuneo) il Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio.

Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio: le specialità da Piemonte a Valle d’Aosta in degustazione

La risposta al “Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio” degli oltre 40 aderenti alla kermesse, prevalentemente del cuneese e del torinese ma con una significativa e qualificata presenza di ospiti dell’alto Piemonte e della Valle d’Aosta, è una prima conferma di una formula che ci si augura possa crescere nel tempo e negli itinerari. 

In uno dei borghi alpini più belli d’Italia, con lo sfondo impagabile del Monviso, dal 15 al 17 luglio si potranno degustare vini eroici e formaggi d’alpeggio dalla storia antica e suggestiva. 

I visitatori potranno abbinare e sperimentare l’accostamento tra un Avanà della Val di Susa ed il Macagn, una toma della Val Sesia apprezzata tra gli altri da Quintino Sella, oppure accostare un Baratuciat al cevrin prodotto a Coazze in Val Sangone, o ancora un Pinerolese Doc con un Castelmagno d’alpeggio. 

Insomma, un’occasione imperdibile per chi deciderà di fare tappa ad Ostana per assaggiare vini e formaggi ancora tutti da scoprire e per promuovere la loro conoscenza. 

Gli espositori metteranno, infatti, i loro prodotti a disposizione per gli acquisti così chi lo vorrà potrà portarsi a casa vini e formaggi per il proprio consumo o da condividere con gli amici. 

Il programma della kermesse ad Ostana dedicata a vini eroici e formaggi d’alpeggio

Il Festival non propone solo vino e formaggi, ma anche 3 giorni d’incontri con testimonianze sui vari temi inerenti la montagna e i suoi prodotti. Saranno messe in evidenza le esperienze di associazioni, consorzi ed enti che hanno creato network per valorizzare i territori e i prodotti d’eccellenza. Inoltre, saranno organizzate degustazioni guidate e masterclass (con prenotazione fino a esaurimento posti) condotte da noti giornalisti enogastronomici che accompagneranno il pubblico in un viaggio tra le valli alpine. 

Al centro della scena i protagonisti del Festival cioè il vino eroico ed il formaggio d’alpeggio e i loro produttori che, grazie ad un prezioso e intenso lavoro, proseguono nella scia delle tradizioni locali. Tante le personalità presenti al Festival, tra cui la wine influencer Sara Piovano

Vini eroici e specialità in degustazione: dal 15 al 17 luglio a Ostana (Cuneo) il Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio.

Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio: come arrivare, dove parcheggiare, quanto costa

L’accesso al “Festival della viticoltura eroica e formaggi d’alpeggio” è libero e totalmente gratuito. Per degustare vini e formaggi eroici è possibile acquistare in loco una carta degustazione con tagli da 5, 10, 15 al prezzo rispettivo di 5, 10, 15 euro. 

Inoltre, il programma completo prevede diverse attività e spettacoli, oltre alla possibilità di partecipare su prenotazione a degustazioni guidate presso la sala auditorium de Lou Pourtoun ed a dei trekking eno-gastronomici, il sabato e la domenica al costo di 15 euro, piccole escursioni tra le borgate con degustazione di prodotti. 

Si potrà, lungo il corso della manifestazione, dormire e mangiare a Ostana (Cuneo) e dintorni per vivere un’esperienza immersiva e completa del territorio.

L’area parcheggi ad Ostana si trova lungo la via di collegamento da frazione Villa, in direzione Ciampetti. Per raggiungere Frazione Sant’Antonio c’è una navetta a disposizione (capienza max 8 persone, dalle ore 10 alle 16, ogni mezz’ora circa) con partenza da frazione Villa. In alternativa è possibile salire a piedi attraverso la strada carrabile (chiusa al traffico) o, per i più avventurosi, passando per il sentiero panoramico indicato in mappa. Nella giornata di domenica 17 luglio è previsto un servizio navetta gratuito A/R (capienza max 8 persone) in partenza da Crissolo ogni mezz’ora circa dalle ore 10 alle 16. A Crissolo è prevista un’area parcheggio per i mezzi privati. 

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »