https://www.banfi.it/it/
banner
  • Trade

Mipaaf, 25 milioni di euro di contributi al vino: come accedere

Dello stesso argomento

È stato pubblicato sul sito del Mipaaf il decreto direttoriale n. 302355 del 7 luglio 2022, recante modalità attuative per l’erogazione dei contributi previsti dal decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 23 marzo 2022, n. 138367, “Interventi per la filiera vitivinicola ai sensi dell’articolo 1, comma 128, della legge 30 dicembre 2020, n.178 che istituisce il Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura”. Il provvedimento definisce i criteri e le modalità per la concessione di 25 milioni di euro di contributi per la filiera del vino, previsti dal decreto ministeriale firmato dal Sottosegretario di Stato per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali Gian Marco Centinaio, al fine di sviluppare azioni di informazione, formazione e promozione volte a migliorare la conoscenza, favorire la divulgazione e sostenere lo sviluppo dei prodotti contraddistinti dal riconoscimento Ue. Sono ammessi a presentare istanza di contributo i consorzi di tutela riconosciuti e le associazioni temporanee tra i consorzi di tutela. La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata alle ore 12 dell’8 settembre prossimo.

Fondo da 25 milioni di euro a sostegno del vino italiano: le modalità per accedere e la scadenza del bando Mipaaf

“Con la pubblicazione del decreto è ora possibile passare alla fase operativa del provvedimento che mette a disposizione della nostra filiera vitivinicola fondi per 25 milioni di euro”, spiega il sottosegretario del Mipaaf con delega al settore vino, Gian Marco Centinaio. “Risorse importanti, soprattutto nel momento attuale, che contribuiranno a sostenere e promuovere il comparto e i nostri vini di qualità all’interno dei confini nazionali”. 

I contributi sono concessi a sostegno di iniziative volte a sviluppare azioni di informazione, formazione e promozione per migliorare la conoscenza, favorire la divulgazione e sostenere lo sviluppo dei prodotti vitivinicoli contraddistinti dal riconoscimento Ue. Sono ammessi a presentare progetti per la realizzazione delle attività i consorzi di tutela riconosciuti e le associazioni temporanee tra i consorzi di tutela. La percentuale massima di contributo da erogare non supera il 90% delle spese ammissibili.

I progetti dovranno avere un importo minimo pari a 100.000,00 euro. L’importo massimo di contributo, per progetto approvato, è pari a 500.000,00 euro. La realizzazione delle attività deve essere completata entro il 31 luglio 2023. Le spese sono ammissibili dal momento di presentazione della richiesta di contributo, fino al termine sopra indicato. La scadenza per la presentazione dei progetti è fissata all’8 settembre 2022, ore 12.

Fondo Mipaaf da 25 milioni di euro a sostegno del vino italiano: le modalità per accedere e la scadenza del bando per la filiera vitivinicola.
Gian Marco Centinaio
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »