https://www.banfi.it/it/
banner
  • Trade

Glovo: con Scaia e Télos il delivery di vino è servito

Dello stesso argomento

BANNER

I vini di Famiglia Castagnedi sbarcano anche su Glovo, leader delle consegne a domicilio nelle principali città italiane. Da questa estate, infatti, la realtà vitivinicola veronese titolare della storica Tenuta Sant’Antonio ha scelto di siglare una partnership con la celebre App di delivery per portare comodamente nelle case di tutti alcune etichette simbolo della sua offerta, iniziando dalle eccellenze che danno forma ai progetti Scaia e Télos.

Quali sono i vini Scaia e Télos disponibili su Glovo

Tra le etichette disponibili al delivery su Glovo, in prima fila Scaia, icona del lusso accessibile a tutti e che rappresenta un unicum in Italia, presente nelle versioni Corvina, recentemente insignita di 17 punti da Jancis Robinson con la nota “La voce simbolo del Veneto”, Garganega Chardonnay e il Rosato, realizzato con il 100% di uve autoctone Rondinella, dai profumi di rosa e di lampone: il re incontrastato nell’estate del lifestyle italiano e internazionale. 

Per Télos, il vino del futuro senza solfiti aggiunti, vero ambasciatore della sostenibilità, in conversione biologica e anche certificato Vegan, presenti il Pinot Grigio, Il Bianco, da uve autoctone di Garganega e Chardonnay, e Il Rosso, magistrale interpretazione del Valpolicella Superiore.

Attualmente questi prodotti sono disponibili nella rete Glovo in 8 città italiane – Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli, Bologna, Palermo e Bari – con la possibilità di ricevere comodamente a casa i vini in 20 minuti.

Famiglia Castagnedi scommette sul delivery dei vini Scaia e Télos a Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli, Bologna, Palermo e Bari con Glovo.

Famiglia Castagnedi scommette sul delivery a Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli, Bologna, Palermo e Bari

Prosegue, dunque, con questa partnership il percorso di Famiglia Castagnedi verso la diffusione della cultura e del saper fare enologico in Italia, utilizzando strumenti innovativi per mettere a disposizione di tutti.

Grazie al servizio di delivery, infatti, nel minor tempo possibile e nella maniera più semplice, l’azienda può condividere con gli appassionati le sue etichette apprezzate in tutto il mondo e capaci di esprimere l’avanguardia della viticoltura nel nostro Paese: da Scaia, la scelta ideale per chi desidera un prodotto unico per stupire nei momenti che contano vissuti nella convivialità, arrivando a Télos, ambasciatore della sostenibilità che in questi primi quattro mesi dell’anno ha registrato una crescita in doppia cifra (+10,2%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, premiando l’impegno dei fratelli Castagnedi verso il benessere del territorio e delle comunità.

“Siamo convinti che i servizi verso il consumatore siano l’elemento che permetterà di vincere nel futuro, in quanto contribuiscono a democratizzare l’accesso a vini di qualità e ad ampliare la platea di persone che possono scoprire e apprezzare prodotti diversi”, spiega Armando Castagnedi, titolare insieme ai fratelli di Tenuta Sant’Antonio.

“Siamo quindi estremamente felici della partnership con Glovo, uno dei maggiori attori globali nel campo della distribuzione. E di offrire al suo enorme bacino di utenza due prodotti come Scaia e Télos, che rappresentano per noi l’orgogliosa dimostrazione dell’innovazione nel campo della qualità accessibile e della sostenibilità”.

“Il grande successo di questi due brand non potrà che beneficiare da questa nuova avventura, che seguiremo attentamente per poter offrire a sempre più persone il piacere della nostra visione”.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »