https://www.banfi.it/it/
banner
  • Collection

Il Lambrusco Rosé chic bollicina per l’estate: i nostri vini del weekend

Dello stesso argomento

BANNER

Una punta di diamante della produzione biologica della famiglia Montanari: è lo spumante Opera Rosa Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop. Parliamo del frutto di uno dei vitigni autoctoni più antichi al mondo. Il suo nome, infatti, deriva dalle particolari sfumature rosse che assumono i raspi dei grappoli nella stagione autunnale. Una vocazione cromatica che trova la sua piena realizzazione in questa bollicina per l’estate, un Rosé chic firmato dall’azienda agricola Opera02. La scelta per i nostri vini del weekend in questo caldo fine settimana d’agosto.

Il Rosé chic, bollicina per l’estate dal cuore dell’Emilia

Opera Rosa Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop è un Rosé Brut, biologico, vinificato in bianco. un vino al tempo stesso chic e gioioso, proprio come la sua bottiglia, e che al bicchiere spicca col suo color rosa cerasuolo intenso. 

Senza dubbio un’importante novità nell’offerta enologica di un territorio straordinario, all’interno del quale la tenuta Opera|02 si pone come eccellenza assoluta. 

Il Lambrusco Rosé chic bollicina per l’estate dal cuore dell’Emilia: il nostro vino per il weekend è Opera Rosa di Opera02.

Dove nasce Opera Rosa Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop Opera02

Tra le dolci colline di Levizzano Rangone, infatti, la vendemmia, anche a causa delle pendenze, si effettua a mano: i grappoli vengono portati in cantina, che si trova a pochi metri dai vigneti, messi in una pressa soffice a polmone che schiaccia delicatamente l’acino contro la parete. 

Il mosto rimane a contatto con le vinacce appena due minuti, sufficienti a estrapolare il caratteristico colore rosato. Il mosto così ottenuto va in fermentazione per sei mesi con un metodo Charmat a temperatura controllata. 

Ogni passaggio successivo, dall’imbottigliamento all’etichettatura, avviene sempre in azienda. Situata in uno degli scorci più suggestivi del territorio modenese, la tenuta Opera02 festeggia quest’anno i suoi primi 20 anni, con il suo nome già a evidenziare quello che ne è l’anno di fondazione. Guidata dalla famiglia Montanari, la cui passione per l’agricoltura ha origini lontane, oggi destina alla produzione vitivinicola, unicamente con metodo biologico, 30 ettari di terreni. Oltre al Lambrusco Grasparossa, a venire prodotte sono uve di Moscato e Trebbiano Modenese, ma anche il Malbo Gentile, oggetto di una recente rivalutazione da parte del mondo enologico.

Opera Rosa Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop Opera02

Opera Rosa Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop al naso si presenta con un aroma fruttato e persistente, così come persistente e di grande finezza risulta il perlage. Bollicina per l’estate di grande freschezza con i suoi sentori di lampone e un ricordo di macedonia di fragole all’arancia. Trova il suo abbinamento perfetto con Prosciutto di Modena, Culatello, Passatelli e Tortellini, ma si sposa magnificamente anche con il pesce ed è un perfetto vino da entrée, soprattutto nel formato Magnum.

Il Lambrusco Rosé chic bollicina per l’estate dal cuore dell’Emilia: il nostro vino per il weekend è Opera Rosa di Opera02.
banner
BANNER
BANNER

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »