https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Rifermentati in bottiglia: 50 produttori di vini ancestrali sbarcano a Milano con Inconfondibile

Dello stesso argomento

BANNER

C’era una volta un vino Inconfondibile e, grazie a produttori che hanno scelto di scommettere su un modo diverso di produrre, oggi c’è ancora. Parliamo dei vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti, a ognuno il modo come preferisce indicarli), che oggi trovano, grazie a cantine rimaste fedeli a questo metodo anche quando il mercato guardava altrove oppure a giovani esordienti che ne inseguono le gesta, un rinnovato interesse da parte di un pubblico sempre più vasto. E ora avranno anche una kermesse tutta dedicata. Ecco quando andrà in scena nella splendida cornice del The Westin Palace a Milano.

Vini rifermentati in bottiglia: l’unica rassegna nazionale dedicata agli ancestrali arriva al The Westin Palace il 23 e 24 ottobre

Saranno quindi i vini ancestrali e rifermentati in bottiglia (col fondo, sur lie, sui lieviti) i protagonisti di Inconfondibile, l’unica rassegna nazionale interamente dedicata a queste etichette e ai loro produttori, uomini e donne orgogliosi di aver riscoperto, o mantenuto, questa avvincente tecnica secolare. 

Rifermentati in bottiglia: 50 produttori di vini ancestrali sbarcano a Milano con Inconfondibile. la rassegna arriva al The Westin Palace.

L’evento, ideato e organizzato da Roberto Dalla Riva, titolare dell’agenzia Edimarca di Treviso, è giunto alla sua terza edizione e si svolgerà, come anticipato, all’interno della prestigiosa cornice del The Westin Palace, a Milano, il 23 e 24 ottobre. Per una rassegna che arriva sotto la Madonnina per la prima volta, portando in dote, in collaborazione con Ais Lombardia, al pubblico di appassionati wine lover e neofiti oltre 50 produttori da tutta Italia.

Domenica 23 la manifestazione sarà aperta a tutti dalle 10,30 alle 19,30, mentre il lunedì 24 sarà riservata agli operatori del settore, con orari dalle 11,00 alle 18,30. 

“Inconfondibile nasce per fare scoprire ad un pubblico sempre più attento vini frutto di una viticoltura rispettosa dell’ambiente e delle tante sfumature che i territori donano”, spiega l’ideatore della particolare kermesse, Roberto Dalla Riva.

“Sono vini che raccolgono un’eredità antica, ancestrale, ma al tempo stesso presentano grande modernità. Una nicchia di prodotti che derivano da una rifermentazione totalmente naturale, e che, in bottiglia, sviluppano piccoli capolavori, incredibilmente versatili nell’abbinamento con il cibo dotati di una straordinaria capacità evolutiva”.

Chi sono i produttori al wine tasting di Milano con Inconfondibile, le masterclass e quanto costa l’ingresso

Inconfondibile porterà, dunque, in pieno centro a Milano un racconto di abbandono e di riscoperta, di tradizione e di futuro. Un intreccio virtuoso di terra, dialetto, cultura contadina dove protagonisti dell’evento saranno i produttori, in gran parte artigiani del vino, giunti da tutta Italia. 

Il festival si avvale della collaborazione di Gianpaolo Giacobbo e Massimo Zanichelli, giornalisti degustatori, considerati tra i più autorevoli esperti italiani di questa tipologia e sin dall’inizio al fianco dell’organizzatore.  

A loro saranno affidate le degustazioni guidate di approfondimento, aperte su prenotazione (qui il programma delle masterclass), mentre i banchi d’assaggio permetteranno ad appassionati e operatori di incontrare direttamente i produttori. 

Il costo del biglietto d’ingresso è di 25 euro, con prenotazione on line, mentre il prezzo delle degustazioni guidate è di 10 euro.

Rifermentati in bottiglia: 50 produttori di vini ancestrali sbarcano a Milano con Inconfondibile. la rassegna arriva al The Westin Palace.
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »