https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Aria di Friuli-Venezia Giulia 2022: gli appuntamenti col vino friulano

Dello stesso argomento

BANNER

Torna a San Daniele del Friuli, dal 26 al 29 agosto, Aria di Friuli-Venezia Giulia 2022, la festa del famoso prosciutto, nella formula allargata alla promozione dei prodotti enogastronomici regionali con gli eventi itineranti. La kermesse vedrà coinvolto anche il mondo del vino. Ecco gli appuntamenti in programma le eccellenze Doc friulane.

Non solo prosciutto: vino friulano protagonista ad Aria di Friuli-Venezia Giulia 2022

La formula di Aria di Friuli-Venezia Giulia non cambia nella sostanza, piuttosto si arricchisce per promuovere, oltre al Prosciutto di San Daniele, anche gli altri principali prodotti dell’enogastronomia del territorio, tra cui il Formaggio Montasio Dop, i vini delle Doc del Friuli Venezia Giulia e i prodotti a marchio “Io sono Friuli Venezia Giulia”.

A venire raccontato, così, sarà quindi l’intero territorio regionale non solo nella quattro giorni di kermesse a San Daniele del Friuli, ma anche attraverso i numerosi appuntamenti organizzati lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Friuli-Venezia Giulia e grazie alle specialità enogastronomiche, con il prosciutto di San Daniele protagonista accanto agli altri prodotti Dop del territorio.

Aria di Friuli-Venezia Giulia 2022: prosciutto e programma degli appuntamenti col vino friulano a San Daniele del Friuli dal 26 al 29 agosto.
(Ph. Fabrice Gallina, copertina Ph. Ulderica Da Pozzo)

Il programma a San Daniele del Friuli dal 26 al 29 agosto

Nella città del prosciutto, da venerdì 26 a lunedì 29 agosto saranno organizzati oltre 25 laboratori dedicati alla scoperta, degustazione e conoscenza del prosciutto in abbinamento ai vini bianchi regionali, e ancora corsi di taglio e masterclass dedicate ai vini friulani ed al formaggio Montasio Dop.

Saranno oltre 40 le visite guidate agli stabilimenti produttivi e 15 gli stand enogastronomici lungo le vie del centro storico e la novità di questa edizione è il picnic a Villa Seravallo, mentre l’enoteca in Terrazza Splendor offrirà in degustazione i vini di alcune delle aziende aderenti alla Strada del Vino e dei Sapori del Friuli-Venezia Giulia.

Non mancheranno le visite guidate alla città di San Daniele del Friuli, con 15 appuntamenti programmati nel weekend sandanielese a cui si aggiungono altrettante attività alla scoperta del Friuli Collinare e del fiume Tagliamento.

Confermati gli eventi pensati per bambini e famiglie con spazi dedicati in piazza IV Novembre, dove sarà ospitato il Mercato “Io sono Friuli Venezia Giulia”, organizzato da AgriFoodFVG, in collaborazione con PromoTurismoFVG, al quale saranno presenti oltre 20 aziende marchiate “Io sono Friuli Venezia Giulia” a esporre i propri prodotti e raccontare le storie di sostenibilità.

Sempre in piazza IV Novembre verranno organizzati ogni giorno laboratori e degustazioni di vini e prodotti tipici del territorio: ambasciatori del gusto del panorama gastronomico regionale, come lo chef Kevin Gaddi, faranno conoscere i prodotti a marchio “Io sono Friuli Venezia Giulia”, da quelli più insoliti ai più conosciuti. Ci sarà l’occasione di conoscere anche progetti che intendono preservare e raccontare il mondo lattiero-caseario tradizionale delle latterie sociali. Inoltre, nel palinsesto dei laboratori, verranno organizzati tre appuntamenti sui prodotti tipici della regione, intrecciandoli con quella che è la storia e la tradizione di alcune famiglie e aziende protagoniste del panorama gastronomico del Friuli-Venezia Giulia.

Per tutta la durata della manifestazione, PromoTurismoFVG sarà presente anche con un’area istituzionale in via Umberto I dedicata al comparto agroalimentare e vitivinicolo: una vetrina dell’offerta enogastronomica ed enoturistica regionale, a cui parteciperanno anche alcuni operatori del territorio per presentare la loro offerta turistica. E domenica 28 agosto sarà anche possibile raggiungere la città di San Daniele attraverso un treno storico in partenza da Trieste e da Udine.

Aria di Friuli-Venezia Giulia 2022: prosciutto e programma degli appuntamenti col vino friulano a San Daniele del Friuli dal 26 al 29 agosto.

Gli eventi itineranti in agenda lungo la Strada del Vino e dei Sapori

Nei sei itinerari della Strada del Vino e dei Sapori del Friuli-Venezia Giulia sono in programma numerosi appuntamenti per vivere esperienze autentiche tra cultura e tradizioni, conoscere i prodotti locali e immergersi nella natura incontaminata. Un palinsesto che vede al centro anche il vino friuliano.

In occasione di “Da noi sul Carso”, il 24 agosto, si potrà, ad esempio, scegliere tra una wine-experience nell’azienda agricola Klin Vina, dove scoprire i vini del territorio carsico, un pomeriggio “da pastore” e una degustazione di prodotti caseari locali, oppure un picnic all’insegna della musica nella Cantina Parovel.

Una volta terminati i festeggiamenti a San Daniele del Friuli, invece, ci si sposterà sulla costa con “Da noi in Riviera”. Il 30 agosto verrà organizzato un tour in canoa alla scoperta della Riserva Naturale Foci dello Stella, con sosta al “villaggio dei casoni” e degustazione di prodotti tipici, mentre i bambini appassionati di storia potranno prendere parte al safari archeologico ad Aquileia. Previsto, infine, un pic-nic tra le vigne dell’azienda Puntin, una delle cantine della Doc Aquileia.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »