https://www.banfi.it/it/
banner
  • Collection

Laurent-Perrier Cuvée Rosé, lo Champagne in edizione limitata per salutare l’estate

Dello stesso argomento

BANNER

Una bollicina in rosa dedicata ad allietare i giorni della rentrée. Un’etichetta anticipatrice nella categoria, Cuvée Rosé oggi divenuta un riferimento e figlia delle uve provenienti dai migliori Cru della Montagne di Reims e dei vigneti di una Maison iconica. Stiamo parlando di Laurent-Perrier e dell’edizione limitata Butterfly, lo Champagne che contribuisce a colorare i tramonti di questa fine d’estate con la sua sfumatura di rosa tutta da scoprire nel calice.

Lo Champagne Rosé espressione del Pinot Noir dai migliori Cru della Montagne di Reims

La Cuvée Rosé Laurent-Perrier nasce nel 1968 dall’audacia e dal savoir‐faire dell’iconica Maison, che oggi ha quale suo volto Lucie Pereyre de Nonancourt, quarta generazione della proprietà e brand ambassadeur. L’esigenza di ricerca della perfezione in tutte le fasi dell’elaborazione ha reso questa etichetta non solo un’anticipatrice nella categoria, ma celebre innanzitutto per la sua costanza e quella che ne è la qualità che si ritrova sorso dopo sorso nel calice.

Uno Champagne 100% Pinot Noir, frutto delle uve raccolte in una decina di Cru provenienti principalmente dai settori Sud e Nord della Montagne de Reims, in cui a spiccare è la celebre Côte de Bouzy. La selezione, in particolare, parla la lingua dei vocati terroir di Ambonnay, Bouzy, Louvois e Tours‐sur‐Marne.

Le uve, scelte attentamente e sgrappolate, assistono dopo la spremitura a una macerazione della durata che oscilla tra le 48 e le 72 ore, a seconda del raccolto. Questo passaggio permette di estrarre il colore ed esprimere tutta la ricchezza aromatica del Pinot Noir, che è poi ulteriormente enfatizzata da un affinamento sui lieviti di minimo cinque anni.

L’edizione limitata Butterfly veste la Cuvée Rosé Laurent-Perrier

Per colorare questa fine d’estate, la Cuvée Rosé Laurent-Perrier ha deciso di spiccare il volo grazie a un’edizione limitata che celebra la libertà ritrovata dopo i tanti momenti di restrizioni e barriere che hanno limitato desideri e occasioni d’incontro. A livello d’immaginario, la scelta simbolica è così ricaduta sulla farfalla, simbolo di natura incontaminata, con la limited edition Butterfly.

La libertà di pensiero e la medesima audacia che ricordano quelle avute nel 1968 da Bernard de Nonancourt e dallo chef de cave Laurent-Perrier quando decisero di dare forma a uno Champagne Rosé che sarebbe diventato una delle Cuvée iconiche della Maison, anche se l’interpretazione in rosa era al suo debutto.

Oggi, a distanza di più di 50 anni dal lancio, la Cuvée Rosé Laurent-Perrier stupisce ancora e il suo esclusivo rituale di servizio viene reinventato per il quarto anno consecutivo, dopo aver indossato le vesti Mailles, Constellation e Zèbre.

Champagne Cuvée Rosé Laurent-Perrier

L’edizione limitata Butterfly della Cuvée Rosé Laurent-Perrier regala una bollicina 100% Pinot Noir, prodotta utilizzando la tecnica della macerazione, preservando la biodiversità del terroir, impegnandosi a fondo nel rispetto della responsabilità ambientale. Caratterizzata da aromi di frutti rossi freschi, grande intensità ed estrema freschezza, si presenta nel calice con la sua veste elegante, il cui colore evolve naturalmente da un bel tono lampone a delicate sfumature salmonate. Al palato, l’attacco è fresco e deciso per questo vino morbido e rotondo. In bocca, poi, offre la sensazione di immergersi in un cesto di frutti rossi appena colti. Da servire a temperatura tra gli 8 e i 10°C, la sua profondità aromatica permette di accompagnarlo a pesce crudo marinato, gamberi grigliati, piatti esotici, prosciutto di Parma e dessert a base di frutti rossi. I più audaci lo sceglieranno in accostamento alla cucina asiatica o indiana.

Laurent-Perrier Cuvée Rosé edizione limitata Butterfly, lo Champagne che saluta l’estate, 100% Pinot Noir dai Cru della Montagne di Reims.
banner
BANNER
BANNER

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »