https://www.banfi.it/it/
banner
  • Eventi

Garda Doc sugli scudi a Vini e chef della Lombardia da Identità Golose Milano

Dello stesso argomento

Dall’incontro tra l’eccellenza enologica delle colline del Garda e le stelle della ristorazione della costa bresciana del Lago nasce “Vini e chef della Lombardia”, rassegna enogastronomica promossa da Ascovilo, associazione dei 13 consorzi di tutela vini lombardi, e Regione Lombardia insieme con Identità Golose Milano. Un’alleanza nel segno dell’eccellenza enogastronomica al via martedì 6 settembre con i vini del Consorzio Garda Doc protagonisti delle serate negli spazi dell’hub di cucina internazionale di Milano.

Con Ascovilo e Regione Lombardia per valorizzare Doc e Docg prima delle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina

Apertura per “Vini e chef della Lombardia” dedicata al Consorzio Garda Doc, protagonista nel mese di settembre di quattro eventi, cui si può partecipare previa prenotazione, dove il piacere dell’alta cucina si unirà a quello dei vini spumanti e varietali del lago.

Il 6 settembre, alle 18, il via con una masterclass condotta dal Consorzio di Tutela che prevede la presentazione della Denominazione e le sue peculiarità. Al centro dell’appuntamento l’inconfondibile terroir enologicamente vocato e il percorso qualitativo in chiave sostenibile promosso dal Garda Doc.

“Mai come in questo momento penso che si percepisca la necessità di fare un lavoro organico di valorizzazione dei vini di Lombardia”, rimarca Giovanna Prandini, presidente di Ascovilo. “In particolare, a Milano che rappresenta una grande eccellenza del made in Italy per la moda, la ristorazione, la cultura. Partiamo dalla consapevolezza di ciò che di grande c’è in Lombardia: Ascovilo ha l’ambizione di promuovere una carta dei vini che possa esprimere tutte le denominazioni Doc e Docg dei nostri 13 consorzi”. 

“Siamo presenti nei mercati di tutto il mondo ma siamo poco presenti a Milano, non possiamo affidarci solo alla generosità e passione del ristoratore ma dobbiamo promuovere occasioni ulteriori rispetto a quelle esistenti perché i consumatori conoscano ed apprezzino i vini di Lombardia prima del grande appuntamento delle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina. È un percorso, non semplice, che richiede di unire le forze dei Consorzi e degli Chef ristoratori”.

Garda Doc sugli scudi a Vini e chef della Lombardia da Identità Golose Milano: cantine e programma delle quattro serate Ascovilo a settembre.
Paolo Fiorini

A fare eco le parole di Paolo Fiorini, presidente Consorzio Tutela Vini Garda Doc:

“Stiamo lavorando per far crescere in maniera uniforme un comprensorio produttivo dalle grandi potenzialità e per far questo riteniamo indispensabile condividere progettualità strategiche sia con Ascovilo sia con realtà ormai storicamente affermate nel settore come Identità Golose Milano”. 

“L’idea di base che culliamo da tempo è quella di creare un forte aggancio mentale che colleghi i vini del Garda Doc, le bollicine ma soprattutto i vini varietali, al comprensorio del Garda. L’iniziativa Vini e Chef della Lombardia va esattamente in questa direzione: puntare all’emozione per imprimere nella memoria sensazioni e sapori di questo ricco comprensorio produttivo, che dalla Valtenesi tocca il Mantovano e si spinge fino al Veronese”.

Tutti elementi, ingredienti e sensazioni che da ogni singolo calice proseguiranno poi nei menù firmati dagli chef coinvolti.

Il programma delle quattro serate a settembre di Vini e chef della Lombardia con il Garda Doc: le cantine e i piatti

Ecco il programma per le quattro serate in compagnia dei vini Garda Doc a “Vini e chef della Lombardia”:

  • martedì 6 settembre, Ristorante Casa Leali, Puegnago sul Garda (Brescia), cena a cura dello chef Andrea Leali. Le cantine presenti: Cantine di Verona e Perla Del Garda;
  • martedì 13 settembre, Ristorante Capriccio, Manerba del Garda (Brescia), cena a cura della chef Giuliana Germiniasi. Le cantine presenti alla cena: Cantina Ricchi, Prendina e Cantina Bottenago;
  • martedì 19 settembre, Ristorante Senso dell’Eala Hotel, Limone sul Garda (Brescia), cena a cura degli chef Chef Alfio Ghezzi e Akio Fujita. Le cantine presenti alla cena: Valdo Spumanti, Azienda Agricola Monte Cicogna e Santa Sofia;
  • martedì 23 settembre, L’Osteria H2O Moniga, Moniga del Garda (Brescia), cena a cura degli chef Saulo Della Valle e Mirco Bosio. Le cantine presenti alla cena: Cantina di Soave, Maia Wine e Azienda Agricola Pratello.
banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »