https://www.banfi.it/it/
banner
  • Collection

Il Festivaletteratura di Mantova brinda con i vini Garda Doc

Dello stesso argomento

Dal 7 all’11 settembre, nella città dei Gonzaga, in scena il sempre atteso appuntamento con il Festivaletteratura di Mantova. Lungo il corso di cinque giornate, un programma di incontri con gli autori, reading, percorsi guidati, spettacoli e concerti con artisti provenienti da tutto il mondo. A celebrarli, le cantine, i vini varietali e le bollicine del Garda Doc, che si fanno brindisi ad accompagnare il piacere della lettura e i pranzi degli artisti che presenzieranno alla rassegna.

Garda Doc per la cultura: la partnership tra i vini del lago e la rassegna del libro mantovana

I vini varietali e le fresche bollicine firmate Garda Doc saranno protagoniste al Festivaletteratura di Mantova, in programma dal 7 all’11 settembre nel cuore antico della città dei Gonzaga. 

La partnership fortemente voluta dal Consorzio di Tutela del Garda Doc rientra nell’iniziativa “Garda Doc per la cultura”, l’impegno consortile nei confronti di iniziative culturali di livello che si tengono all’interno della zona di produzione.

Il Festivaletteratura di Mantova, giunto quest’anno alla sua 25esima edizione, si conferma un appuntamento molto importante nel panorama culturale italiano ed internazionale: anche quest’anno, nell’ambito del ricco programma, previsti incontri con gli autori, reading, percorsi guidati, spettacoli e concerti con artisti provenienti da tutto il mondo.

“Non esiste vino senza il suo territorio, consapevoli che dal territorio si parte, si va per il mondo, ma poi lì si torna”, evidenzia Paolo Fiorini, presidente del Consorzio di Tutela Vini Garda Doc.

“Questa partnership ha per noi un profondo significato poiché con questa iniziativa non solo sottolineammo il forte legame tra la Denominazione del Garda e la città dei Gonzaga, ma anche perché attraverso di essa ribadiamo l’impegno del Consorzio nell’essere accanto ai protagonisti che fanno cultura e sosteniamo coloro che lavorano per la sua divulgazione”.

Dove assaggiare vini Garda Doc durante il Festivaletteratura di Mantova: cantine, programma ed eventi della partnership con la rassegna.
Paolo Fiorini

Dove assaggiare vini Garda Doc durante il Festivaletteratura di Mantova: cantine, programma ed eventi

Tanti i momenti in cui i partecipati al Festivaletteratura di Mantova, potranno degustare le differenti interpretazioni dei vini Garda Doc.

Ecco le aziende presenti all’appuntamento con le loro etichette:

  • Cantina Gozzi
  • Cantina di Soave
  • Cantine di Verona
  • Cantina Marsadri
  • Cantina Ricchi
  • Cantine Riondo
  • Perla del Garda
  • Valdo Spumanti
  • Vitevis
  • Zenato Winery

Particolarmente significativi i brindisi di mercoledì 7 e di sabato 10 settembre intorno alle ore 20 allo Spazio Te, il modernissimo lounge bar adiacente il nobile palazzo dei Gonzaga. Qui, infatti, dopo gli incontri “L’Arte di Vivere”, a tutti i presenti verrà proposto un calice di Garda Doc abbinato a stuzzicanti finger food.

Per tutta la rassegna, poi, sempre a Spazio Te verrà proposta una carta vini completamente dedicata al Garda Doc, con i vini varietali e le bollicine nate in riva al lago. 

Da mercoledì 7 a domenica 11 settembre, infine, in Piazza Sordello quanti lo vorranno potranno richiedere calici dei vini del lago all’ora di pranzo oppure per l’aperitivo serale.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »