https://www.banfi.it/it/
banner
  • Collection

Masottina: a Mww 2022, nasce il Risotto Milano-Venezia per R.D.O. Ponente

Dello stesso argomento

Masottina, tra le aziende di riferimento di Conegliano, ritorna sul palcoscenico di Milano Wine Week 2022. E per il secondo anno consecutivo lo fa in veste di protagonista. La cantina della famiglia Dal Bianco sarà infatti Support Partner della quinta edizione della settimana milanese del vino con tanti appuntamenti e degustazioni dedicati all’universo del Prosecco, tra Masterclass ed esperienze d’alta cucina ad esaltare la vocazione gastronomica della sua più prestigiosa collezione di Rive. Con una partnership stellata d’eccezione che darà vita a un nuovo piatto da abbinare a R.D.O. Ponente: il Risotto Milano-Venezia.

Masottina: Masterclass a Milano Wine Week 2022 e a L’Alchimia, ristorante Stella Michelin, nasce il Risotto Milano-Venezia per R.D.O. Ponente
Federico Dal Bianco

Gli appuntamenti e le Masterclass Masottina a Milano Wine Week 2022

Masottina alla conquista di Milano e del suo pubblico di appassionati e neofiti. Le date da segnare in calendario sono quelle dell’11 e del 12 ottobre, quando si svolgeranno le Masterclass presso Palazzo Bovara. Gli appuntamenti, condotti dai wine expert Cristina Mercuri, DipWSET wine educator e fondatrice del Wine-club.it, e Filippo Bartolotta, eclettico wine speaker e prestigiosa firma dei magazines Decanter e The Drink Business, sfideranno i wine lover per capire il gusto e la differenza tra i vari terroir del vino Prosecco.

Durante le Masterclass “Masottina: Exploring Prosecco Styles and Terroir” di martedì 11 alle ore 18,30 e di mercoledì 12 ottobre alle ore 10,30, i partecipanti saranno coinvolti attivamente nell’analisi e nella comparazione, alla cieca, di due tipologie: ExtraDry (più zuccherina) e Brut (più secca) declinate nelle collezioni di Masottina Calmaggiore, ContradaGranda e R.D.O.

Cristina Mercuri e Filippo Bartolotta condurranno i partecipanti alla scoperta dei segreti del mondo del vino Prosecco, scalandone la piramide qualitativa, partendo dal Prosecco Doc Treviso con Calmaggiore, passando dal Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg di ContradaGranda, per finire con R.D.O., massima espressione della denominazione: le Rive di Ogliano, uno dei 43 terroir identitari della Conegliano Valdobbiadene.

L’analisi sarà sia sensoriale, per capire l’attitudine del gusto, sia esplorativa, nella comparazione dei diversi territori. L’esempio più esplicativo sarà la collezione R.D.O. dove, nelle tipologie in degustazione ExtraDry e Brut, le differenze saranno nette, ma la sfida è quella di capirne il motivo profondo: è solo questione di dosaggio?

Le Masterclass avranno un respiro internazionale e saranno trasmesse in diretta in diverse location, da New York a Toronto, passando per Londra e Shenzhen, raggiungendo un pubblico non solo di wine lover, ma anche ristoratori, sommelier e enotecari, interlocutori con cui da anni Masottina ha stabilito un forte dialogo per promuovere la cultura del vino Prosecco nel mondo, soprattutto a tavola. 

Masottina: Masterclass a Milano Wine Week 2022 e a L’Alchimia, ristorante Stella Michelin, nasce il Risotto Milano-Venezia per R.D.O. Ponente

Da L’Alchimia, Stella Michelin, nasce il Risotto Milano-Venezia per R.D.O. Ponente

L’obiettivo dichiarato da sempre di Masottina è quello di promuovere un’occasione di consumo che rappresenta non solo un attimo di piacere ma la storia, il territorio e la cultura italiana, attraverso l’abbinamento di questo vino a piatti studiati dai grandi chef e da cuochi che interpretano il gusto italiano nel mondo.

Ecco, dunque spiegato l’incontro con Alberto Tasinato e i suoi ristoranti, che in occasione della Milano Wine Week ha pensato a due esperienze uniche, da proporre in partnership con Masottina: presso la Locanda alla Scala, per tutta la durata della Milano Wine Week, sarà possibile degustare l’antipasto all’italiana abbinato a R.D.O. Levante, primo Rive ad essere entrato nella prestigiosa classifica dei migliori vini del mondo by WineSpectator, tutt’oggi in carica.

L’appuntamento principale vedrà, poi, protagonista R.D.O. Ponente, fresco di “corona”, massimo riconoscimento attribuito a un vino da Alessandro Scorsone e Mario Busso di ViniBuoni d’Italia by Touring Club e L’Alchimia, Stella Michelin.

In anteprima assoluta, lo chef Giuseppe Postorino presenterà un piatto unico: il Risotto Milano-Venezia, in abbinamento a R.D.O. Ponente, di cui il ristorante possiede in esclusiva anche delle vecchie annate.

La new entry in menù andrà a far parte dei piatti icona de L’Alchimia che, attraverso il piatto per antonomasia di Milano, il risotto alla milanese, ha celebrato ed esaltato la contaminazione con altri territori italiani attraverso l’eccellenza delle materie prime. 

Un appuntamento che si rinnova sin dall’apertura e il Risotto Milano-Roma (risotto alla milanese e coda alla vaccinara) proseguendo poi con il Risotto Milano-Langhe (risotto con battuta di fassona piemontese e nocciole).

Per Masottina invece, ecco una dedica alla laguna veneta attraverso un’eccellenza agroittica, le ostriche Clò: ricordo dell’antica tradizione che, fin dai tempi dei romani, vede Venezia protagonista nell’allevamento di ostriche, tornata recentemente alla ribalta con i prestigiosi ritrovamenti in estate grazie agli scavi archeologici dell’università Ca’ Foscari.

Il piatto sarà presentato in anteprima alla stampa e agli ospiti della Masterclass, in abbinamento a R.D.O. Ponente 2021, l’11 ottobre nello storico contesto di Palazzo Serbelloni. Tutta la settimana, inoltre, potrà essere degustato presso L’Alchimia in abbinamento ad R.D.O. Ponente.

banner
BANNER
BANNER
banner

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »

WineCouture, anno tre, numero 7/8: Bollicine audaci

Presente e futuro del segmento che sta trainando da tempo il vino made in Italy. Alle bollicine italiane è consacrato il nuovo numero di WineCouture. Quelle bolle d’Italia chiamate ad essere audaci, come ha evidenziato “l’uomo da copertina” Luca Serena e i 40 protagonisti, tra aziende, distribuzione, ristorazione, enoteche e consorzi, che hanno condiviso le loro riflessioni sul domani degli spumanti tricolore.

CONTINUA A LEGGERE »