https://www.banfi.it/it/
BANNER
  • Trend

Marketing e vino: il Montecucco diventa caso di studio

Dello stesso argomento

banner

Il Consorzio Tutela Vini Montecucco è stato scelto come oggetto di studio per un progetto di marketing da parte di Its Eat, la scuola speciale di tecnologia di eccellenza con sede a Grosseto che realizza corsi biennali post diploma finanziati per formare tecnici altamente specializzati con immediate prospettive occupazionali nei settori chiave del tessuto produttivo locale toscano, anche nell’ambito della creazione di nuove attività imprenditoriali nel settore agroalimentare. L’iniziativa – frutto della collaborazione tra la Dop toscana del vino e il corso Enofood.com, che ha l’obiettivo di formare la figura professionale di “Tecnico Superiore per il marketing e l’export dei prodotti agroalimentari made in Italy” – è nata con la duplice finalità di offrire agli studenti la possibilità di impegnarsi nel mondo del lavoro attraverso un progetto di consulenza rivolto alle aziende vitivinicole e alle cantine socie aderenti di ricevere suggerimenti utili all’ottimizzazione delle proprie strategie di comunicazione e marketing.

La partnership tra Its Eat e il Consorzio

Il percorso, pensato per essere in linea con la filosofia del sistema Its e per consolidare le competenze “sul campo” degli allievi, è stato coordinato da Vieri Baldocci per la Fondazione Eat e dal prof. Renato Nesi per la parte didattica. 

Ai 24 studenti del corso di studio è stato affidato l’importante compito di analizzare l’attuale strategia di marketing del Consorzio e proporre tecniche e strumenti innovativi per migliorarla. In particolare, agli allievi, suddivisi in più team, è stato richiesto di elaborare da una parte un progetto di marketing per il Consorzio, soprattutto in vista della celebrazione del suo venticinquesimo anniversario, e dall’altra un progetto di marketing per ciascuna delle aziende coinvolte. I progetti hanno riguardato strategie e metodologie per l’impresa nel suo complesso oppure singole azioni di marketing operativo in ambito commerciale, turistico o di territorio.

Spiega Paola Parmeggiani, direttrice di Its Eat Academy: 

“Il partenariato del nostro Its Eat – che collabora per la specializzazione dei giovani diplomati, in primis con aziende eccellenti del settore agri-food – è vincente e garantisce un futuro di innovazione per i ragazzi e per tutto il settore agro-alimentare. Le metodologie di didattiche utilizzate vertono sul favorire l’esperienza diretta degli studenti su concreti progetti di sviluppo e di innovazione delle imprese partner”.

Nuove strategie di marketing per il vino del Montecucco: la Dop toscana diventa un caso di studio con la partnership con Its Eat.

Nuove strategie di marketing per il vino del Montecucco: la Dop toscana diventa un caso di studio

Dopo una prima fase teorica in aula dedicata allo studio del territorio e delle imprese vitivinicole del Montecucco, gli studenti hanno intrapreso un percorso didattico fatto di visite presso le cantine socie che hanno partecipato all’iniziativa – Le Pianore, Basile, Tenuta L’Impostino, Poggio Stenti, ColleMassari e Peteglia – e di incontri con gli imprenditori presso la sede del Consorzio. Gli elaborati finali sono stati presentati il 25 ottobre, offrendo interessanti prospettive e originali spunti di approfondimento. 

“Il lavoro svolto dagli allievi della Fondazione Eat è stato sicuramente utile per i ragazzi, che hanno avuto modo di conoscere la realtà consortile e di visitarne la sede ed alcune delle aziende socie, ma è stato a tutti gli effetti illuminante anche per noi”, chiosa Patrizia Chiari di Tenuta L’Impostino e Consigliere in seno al Consorzio Tutela Vini Montecucco.

“Gli studenti hanno messo in luce aspetti e suggerito tecniche di ottimizzazione della comunicazione e del marketing del Consorzio che offrono un punto di vista decisamente innovativo e fresco, un’interpretazione giovane che ci ha regalato spunti di riflessione importanti. E’ stato molto stimolante promuovere questo incontro tra la generazione Z e la nostra tradizione secolare, e faremo certamente tesoro dei progetti che ne sono scaturiti”. 

banner
BANNER
banner
BANNER