https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Chi sono i nuovi ambasciatori del Durello

Dello stesso argomento

BANNER

È stato consegnato sabato 12 novembre a Villa Cordellina, Vicenza, nell’ambito della XX edizione di Durello & Friends, il Premio Giornalista Durello 2022. Il riconoscimento si suddivide in tre sezioni: una a respiro più giornalistico e dedicata alla scrittura e due di taglio più divulgativo, di cui una dedicata al ristoratore che meglio ha saputo nell’anno favorire il consumo del Lessini Durello, e un’altra dedicata all’Ambasciatore Durello, cioè a quella persona che con la sua attività professionale ha avuto un ruolo chiave nella diffusione dei valori della Lessina e del Durello in particolare. Il premio consiste in una Magnum di Millesimato 2016, decorata a mano su vetro con foglia d’oro, e nasce dalla volontà del Consorzio di Tutela di premiare i servizi giornalistici (carta, radio-tv, nuovi media) e le personalità che nel corso dell’anno si sono distinte nell’evidenziare i tratti salienti della Lessinia e delle sue produzioni, in primis il Lessini Durello, spumante simbolo di questo comprensorio produttivo.

I vincitori del premio della XX edizione di Durello & Friends

Il premio “Giornalista Durello 2022 – sezione stampa” va a Sissi Baratella, enologo, giornalista per Doctor Wine, Beverfood, Bubble’s, e collaboratrice per La Gazzetta dello Sport (VinoPop) e Corriere della Sera (editing guida vini) per “aver saputo raccontare il Lessini Durello, la sua storia e il suo crescente successo, con la competenza dell’enologo e la capacità narrativa del buon giornalista, accompagnando il pubblico all’intero del mondo del vino con uno stile elegante e riconoscibile”.

Anche grazie all’impegno e alla professionalità di Sissi Baratella, il Lessini Durello, vino dalla tradizione antica, vive oggi un momento di crescente popolarità: indiscussa la classe di questo spumante e la sua innata capacità di esprimere in maniera unica e singolare il territorio nel quale ha profonde radici.

I vincitori del premio della XX edizione di Durello & Friends: chi sono i nuovi ambasciatori del Lessini Durello.

Il premio “Ambasciatore Durello 2022” va invece a Corinna Gianesini, Sommelier professionista, comunicatrice e formatrice del vino, responsabile per il Veneto della Guida Slow Wine e vice delegata regionale delle Donne del Vino del Veneto. 

“Da sempre estimatrice delle bollicine, con una particolare predilezione per gli autoctoni”, recita la motivazione, “Corinna Gianesini svolge un ruolo determinante nell’ambito della divulgazione dei valori territoriali della Doc del Lessini Durello nel corso della sua attività organizzativa e divulgativa. Grazie alla sua professionalità e alla passione nel raccontare il vino Corinna Gianesini ha saputo avvicinare consumatori esperti e neofiti illustrando loro le ricchezze enologiche nate sulle colline tra Verona e Vicenza”.

Il premio Ristoratore Durello 2022, infine, vede quest’anno premiata sia la sponda veronese che quella vicentina. Nel Veronese si aggiudica il Premio Ristoratore Durello 2022 l’Hosteria del Durello dello chef Claudio Burato. “L’Hoteria del Durello è un progetto innovativo”, recita la motivazione, “e qui, accolti in un ambiente non troppo formale è possibile apprezzare una cucina di territorio che segue la stagionalità, con ingredienti e ricette della tradizione, rivisitati anche in chiave moderna. Il tutto, accompagnato dal vino Durello, nelle sue diverse declinazioni. Un progetto, quello realizzato da Claudio, che crede fortemente nello straordinario potenziale dell’offerta enogastronomica locale e che si conferma uno dei principali protagonisti del panorama ristorativo berico-scaligero”.

Nel Vicentino si aggiudica il Premio Ristoratore Durello 2022 l’Antica Osteria al Castello guidato dagli chef Walter Smittarello e Paola Fabris. “Antica Osteria al Castello”, recita la motivazione, “è un ristorante a conduzione familiare che dal 1950 propone piatti della cucina locale e che ancora oggi, fedele alla tradizione, reinterpreta in chiave moderna, con un occhio di riguardo per il territorio. La proposta gastronomica è sapientemente accompagnata da una carta vini in cui trova ampiamente spazio l’immancabile bollicina berico-scaligera per eccellenza: il Lessini Durello”.

banner
BANNER
banner
banner
BANNER