https://www.rotari.it/it
BANNER
  • Trade

Carlo De Biasi nuovo direttore generale di San Felice

Dello stesso argomento

BANNER

Si chiude un novembre carico di novità per San Felice, azienda vitivinicola di proprietà del Gruppo Allianz dalla fine degli anni ’70. A iniziare dalla nomina di Carlo De Biasi come direttore generale, passando per la presenza nella Top 100 Wines di Wine Spectator col suo iconico Chianti Classico, fino all’ingresso nell’Association Lien de la Vigne – Vinelink International. 

Chi è Carlo De Biasi, nuovo direttore generale di San Felice

Il 2022 si conferma un anno importante per San Felice, che in questo novembre ha visto l’ingresso di Carlo De Biasi come nuovo direttore generale a guidare lo sviluppo delle cantine del Gruppo: San Felice nel Chianti Classico, Campogiovanni a Montalcino e Bell’Aja a Bolgheri.

“Siamo molto felici di accogliere Carlo nella nostra squadra”, sottolinea Mario Cuccia, presidente di San Felice. 

“La sua alta specializzazione e le sue capacità manageriali sapranno valorizzare ancor di più le nostre cantine su cui abbiamo ambizioni molto alte in termini di prodotto, persone e territorio. Lo spirito che ci guida, ma anche il contesto in cui operiamo, impongono di fare sempre meglio”.

Classe 1968, Carlo De Biasi ha rivestito il ruolo di direttore agricoltura delle 10 aziende vitivinicole di proprietà della famiglia Zonin in Italia ed all’estero per 17 anni, per poi diventare direttore generale di Cantina Toblino dal 2016 al 2022, maturando, nel mercato, competenze distintive e riconosciute. Per il suo impegno costante sui temi della sostenibilità Carlo De Biasi è stato premiato in passato quale “Green Personality of the Year” ai Drink Business Green Awards di Londra.

“Sono consapevole della forte responsabilità e delle sfide che mi aspettano e sono pronto a intraprendere questo percorso insieme a un grande team”, le prime parole di Carlo De Biasi.

“Metterò a disposizione tutta la mia esperienza e l’impegno costante maturato negli anni anche sui temi della sostenibilità, ambito in cui San Felice sta investendo da sempre con progetti concreti e grande determinazione”.

Chi è Carlo De Biasi, nuovo direttore generale di San Felice, che vede il suo Chianti Classico inserito nella Top 100 Wine Spectator.
(In copertina Ph. 2017 Ronny Kiaulehn)

Un Chianti Classico da Top 100 Wine Spectator e le novità per il 2023

L’ingresso di Carlo De Biasi coincide con i tanti riconoscimenti per la qualità e sostenibilità dei prodotti delle tre cantine, ai quali si aggiunge il premio per eccellenza: l’inserimento al 24esimo posto del Chianti Classico 2020 nella lista dei migliori 100 vini al mondo di Wine Spectator. 

“Un premio così prestigioso sul nostro prodotto classico rappresenta un enorme successo per noi”, prosegue De Biasi, “perché rende chiaro al mondo il livello di cura e di passione che mettiamo nel fare il vino, a partire dai prodotti identitari della nostra offerta. Un riconoscimento trasversale perché l’annata 2020 del nostro Chianti Classico è stata anche premiata con i Tre Bicchieri del Gambero Rosso”.

Novembre segna anche l’ingresso di San Felice nell’Association Lien de la Vigne – Vinelink di Parigi, un’associazione internazionale che riunisce centri di ricerca, produttori e strutture interprofessionali dediti alla collaborazione, allo scambio e al trasferimento dell’innovazione tecnologica per il settore vitivinicolo.

“Molte altre novità e sfide ci aspettano”, conclude il nuovo direttore generale, anticipando che “alcune sono legate al tema della viticultura rigenerativa”. 

banner
BANNER
banner
banner
BANNER