https://www.banfi.it/it/
BANNER
  • Meets
Wine Couture Meets Alberto Massucco

Lo Champagne “all’italiana” di Alberto Massucco

Dello stesso argomento

banner

Abbiamo incontrato Alberto Massucco, il primo italiano a possedere una propria vigna in Champagne. Piemontese elegante e fermo, di stampo sabaudo, appassionato di sfide e da sempre innamorato di quella parte della Francia che evoca, già nel suo nome, la bellezza e la sinuosità di un vino che in tutto il mondo parla la sola lingua dell’eccellenza e dell’eleganza, Massucco ha fatto da sempre una scelta di campo netta e precisa nella ricerca e nella selezione quando si parla di bollicine. Prima importatore e poi produttore, nasce imprenditore nel settore della metalmeccanica. E poi il grande sogno di un calice che porta la sua firma. Una vera e propria linea, che racconta uno Champagne che parla italiano, tra AMC 00 e AMC 02, il Millesimato Alberto Massucco Champagne Grand Cru e “Mon idée de Cramant”, fino alla voce fuori dal coro di Mirede. Ed è proprio quest’ultima novità, giunta giusto in tempo per il brindisi e i regali di Natale, il pretesto che ha dato il via a una lunga chiacchierata, dove Alberto Massucco ha svelato in questa videointervista a WineCouture come è nata l’idea di produrre uno Champagne tutto suo, ma anche cosa gli piace bere al di fuori delle bollicine per eccellenza. 

Arriva Mirede: una nuova Cuvée per Natale nella linea Alberto Massucco Champagne

Elegante, raffinata, determinata. Così era Mirede, la moglie di Alberto, così è lo Champagne che lui le ha dedicato.

Ed è proprio Mirede l’etichetta che Alberto Massucco Champagne suggerisce per le feste natalizie: 

“Il Natale è il momento dell’anno in cui le emozioni, i ricordi e i sentimenti si amplificano e assumono un valore più intenso. A Mirede, che mi ha accompagnato per tutta la vita e che mi ha incoraggiato in questa avventura, ho dedicato questa cuvée”. 

“A coloro che degusteranno questo Champagne, l’augurio che possano avere al loro fianco una persona capace di valorizzare il proprio talento, di costruire insieme il quotidiano e di essere la spalla su cui poggiarsi vicendevolmente”.

Mirede va ad aggiungersi alle altre referenze che compongono la linea Alberto Massucco Champagne: AMC00, AMC02, “Mon idée de Cramant” e il Millésime 2018 Alberto. 

In cantina è Erick De Sousa, indubbiamente uno dei più stimati vigneron della Côte des Blancs e grande amico di Alberto, ad aver saputo tradurre i gusti, il pensiero e l’anima dell’imprenditore piemontese in queste bollicine d’autore. Per uno Champagne “italiano” nel DNA.

Alberto Massucco Champagne Cuvée Mireide

100% Chardonnay frutto di uve Grand Cru di Avize (30%) e Oger (10%) della vendemmia 2019, fermentate per circa un terzo in barrique, più quelle (30%) del primo vigneto di proprietà, oltre ad un ulteriore 30% di vins de réserve del 2018. Dopo 30 mesi sui lieviti, Mireide viene dosato a 2 g/l. Naso di avvincente articolazione, tra la florealità, la scorza di arancia candita, uno spunto tropicale, un tocco di miele. Bocca molto fresca, con un divertente gioco tra mineralità e frutto. Chiusura di lunga persistenza.

Arriva Mirede: una nuova Cuvée per Natale nella linea “all’italiana” di Alberto Massucco Champagne. Intervista al produttore e importatore.
banner
BANNER
banner