https://www.banfi.it/it/
BANNER
  • Trade

Nuovo giro di valzer nel marketing del vino: Allegrini sceglie Roberta Surini

Dello stesso argomento

banner

Anno nuovo, nuove sfide. Con l’inizio del 2023, arriva notizia di un cambio nel mondo del vino italiano che porta a un nuovo ingresso in casa Allegrini. A partire da gennaio 2023, la storica realtà di Fumane ha affidato le attività di marketing e comunicazione dei brand Allegrini e Corte Giara a Roberta Surini, che affronta una nuova sfida, questa volta in rosso, dopo una spumeggiante esperienza in Masottina, sulle colline di Conegliano Valdobbiadene. A lei, la Signora dell’Amarone, Marilisa Allegrini, ha dato l’incarico di promuovere il marchio di famiglia in Italia e nel mondo, per consolidarne l’identità attraverso una strategia di comunicazione e di branding disegnata in stretta sinergia con la proprietà e la direzione commerciale.

La scelta della Signora dell’Amarone: chi è Roberta Surini, nuovo marketing manager Allegrini e Corte Giara

Laureata in comunicazione e trade marketing, con tesi di ricerca svolto presso il corporate communication department di Harrods Londra, Roberta Surini vanta una pluriennale esperienza nel marketing e nella comunicazione, muovendo i primi passi nel Gruppo Poltrona Frau e in agenzia collaborando con soggetti istituzionali come Regione Lombardia. 

Dal 2011 una sua grande passione, il mondo del vino, diventa anche la sua quotidianità professionale. Inizia così un percorso nel settore vitivinicolo che la porta prima in Bellavista Franciacorta, poi in Champagne Pommery. A queste esperienze fa seguito l’ingresso nel complesso mondo del Prosecco Superiore dove Surini si occupa delle denominazioni Asolo e Conegliano Valdobbiadene, concludendo in Masottina il suo percorso nel settore degli sparkling wine. 

La scelta della Signora dell’Amarone: chi è Roberta Surini, nuovo marketing manager del vino per i brand Allegrini e Corte Giara.
Cristina Mercuri e Roberta Surini

Ora, con l’arrivo in Allegrini, è un cerchio a chiudersi, grazie al ritorno alla prima grande passione: quell’Amarone che ha rappresentato la scintilla capace di farla innamorare del mondo del vino.  

“Mi piace pensare ad un segno del destino”, le parole di Roberta Surini. “Senza dubbio è una straordinaria sfida e sono profondamente orgogliosa di poter lavorare per un marchio storico come Allegrini, portavoce indiscusso di quel made in Italy che tutto il mondo apprezza. Non posso che ringraziare Marilisa Allegrini per la fiducia accordata”.

L’ingresso di Roberta Surini è stato preceduto dalla scelta della proprietà di avvalersi della collaborazione esterna di Elisabetta Prosdocimi per le attività inerenti all’ufficio stampa del Gruppo.

banner
BANNER
banner
BANNER