• Eventi

I Cento di Torino: le cene coi produttori per il Salone del Vino

BANNER

Due serate, sei cene in abbinamento ai vini di sei produttori in location top e pop sotto la Mole per festeggiare la guida più amata ai ristoranti e alle piole e il Salone del vino di Torino. In occasione della kermesse torinese e in collaborazione con Edt, mercoledì 1 e giovedì 2 marzo le iniziative legate a I Cento di Torino, con gli appuntamenti a tavola di Cento days. Ad ogni cena sarà presente anche un autore del trio Luca Iaccarino, Stefano Cavallito e Alessandro Lamacchia.

I Cento Days al Salone del Vino di Torino: le cene con gli autori e tutti i produttori in degustazione 

Le iniziative della guida più amata ai ristoranti e alle piole sotto la Mole, I Cento di Torino, per il Salone del Vino del capoluogo piemontese prevedono due serate, sei cene in abbinamento ai vini di sei produttori nei ristoranti top e pop della città.

Si inizia mercoledì 1 marzo, dalle ore 19,30, con le cene al prezzo di 28 euro che includono una copia del volume Cogli l’Acino e una copia digitale de I Cento di Torino 2023, entrambi editi da Edt. Ogni ristorante prevede una variante vegetariana, da concordare al momento della prenotazione. Fra le location coinvolte: Barbagusto con Luca Iaccarino (degustazione del produttore Silvio Grasso, La Morra), Caffè dell’orologio con Stefano Cavallito (degustazione del produttore Alberand, Salassa), Dù Cesari con Alessandro Lamacchia (degustazione del produttore Angelini Paolo, Ozzano Monferrato). 

Giovedì 2 marzo, alle ore 20,30, poi, spazio alle cene a un prezzo di 45 euro, che includono sempre una copia del volume Cogli l’Acino e una versione digitale de I Cento di Torino 2023. Questi gli indirizzi: Gaudenzio Vino e Cucina (degustazione del produttore Bera Vittorio e figli, Canelli), Osteria Antiche sere (degustazione del produttore Bera, Neviglie), Ristorante Fiorfood by La Credenza (degustazione del produttore Mauro Sebaste, Gallo d’Alba). 

I Cento di Torino al Salone del Vino di Torino: le cene con gli autori e tutti i produttori in degustazione.

Sempre giovedì 2 marzo, alle ore 19, Combo ospita infine la presentazione di La fiamma sotto i tajarin. Diceva Mahler: “La tradizione è custodire il fuoco, non adorare le ceneri”. Dunque: cosa vuol dire portare la cucina piemontese nel futuro?

Ne discutono: Stefano Cavallito & Alessandro Lamacchia curatori della guida I Cento di Torino, Matteo Baronetto ristorante Del Cambio, Elisabetta Desana ristorante Caffè dell’Orologio. Modera Luca Iaccarino, giornalista gastronomico. Prenotazione obbligatoria a questo link.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER