• Eventi

Vinitaly 2023: i vini delle Famiglie Storiche si prendono la scena

BANNER

Famiglie Storiche, l’associazione di 13 produttori di Amarone del Valpolicella nata nel 2009, presieduta oggi da Pierangelo Tommasi, si presenta a Vinitaly 2023 con una interessante masterclass, il cui tema ed obiettivo è promuovere il proprio Amarone come vino contemporaneo ed il posizionamento come fine wine. Il giorno 4 aprile alle ore 11 presso la Sala Tulipano è prevista una masterclass condotta dalla giornalista Canadese Michaela Morris, dal titolo “Amarone: fine and contemporary”, attraverso la quale Famiglie Storiche intende porre l’accento su due aspetti importanti e fondamentali per l’Amarone: il suo posizionamento nella categoria dei fine wine e la sua contemporaneità per stile e occasioni di consumo. 

Famiglie Storiche: Amarone, un vino dallo stile elegante e contemporaneo

“Lo stile dell’Amarone è sicuramente contemporaneo; uno stile elegante che si è evoluto nel tempo, restando comunque fedele al territorio di appartenenza, alle tecniche di vinificazione, appassimento e affinamento, che si tramandano da generazioni. Tutte caratteristiche da fine wine, nel pieno rispetto quindi del territorio, dell’annata e della mano dell’uomo. Uno stile che il consumatore ricerca perché originale ed identitario e, perché influenzato dai cambiamenti climatici e dai trend di consumo, è un vino che oggi si presenta più armonioso ed elegante, permettendo maggiore  facilità di abbinamento con il cibo e piacere nel calice”, dichiara Pierangelo Tommasi.

“Siamo molto lieti, che una stimata professionista internazionale del vino come Michaela Morris, si sia fatta portavoce di questo messaggio, e certamente l’occasione di una cassa di risonanza come Vinitaly sarà un volano perfetto per il messaggio dell’associazione”.

La masterclass si rivolge in linea prioritaria a stampa e operatori italiani ed esteri. È prevista la degustazione di 13 Amarone, uno per ogni azienda socia di Famiglie Storiche, le quali hanno scelto la loro etichetta più rappresentativa per raccontare la contemporaneità di questo splendido vino. 

Tutti gli Amarone in degustazione provengono da un singolo vigneto e da vendemmie che vanno dai primi anni 2000 al 2018. I macro-temi che verranno trattati sono: il territorio e le sue variabili produttive, la cultura dell’appassimento, la longevità ed, infine, la contemporaneità con gli abbinamenti possibili del vino con tipi di cucina internazionale ed occasioni di consumo diverse.

“L’Amarone è un vino storico, ma allo stesso tempo contemporaneo, con grande potenziale evolutivo e intrigante. È acclamato dalla critica e indissolubilmente legato al suo territorio e alla tecnica di produzione, in altre parole è inimitabile e rimane nella memoria”, afferma Michaela Morris, “è da tempo un vino molto apprezzato in Canada ed è stato il primo vino italiano ad essere importato nel paese”. 

Sicuramente i produttori hanno considerato che si sarebbe perfettamente adattato al nostro clima freddo. Per molti wine lover canadesi, è la quintessenza di un vino rosso di struttura, caldo, che evoca il lusso, è ricco e perfino esotico. Lo associamo al concetto italiano di dolce vita e ci trasporta proprio lì ogni volta che apriamo una bottiglia» conclude.

La definizione di tale masterclass e dei temi che verranno trattati al suo interno, sotto la guida esperta di Michaela Morris, si inserisce nel contesto del Vinitaly allo scopo di veicolare un nuovo messaggio da parte di Famiglie Storiche. Un messaggio che fa parte di un più ampio progetto di consolidamento dell’identità dell’Amarone come fine wine e vino contemporaneo.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER
BANNER