• Story

Sotto la Madonnina, da oggi, si cena nella Pasticceria più instagrammabile di Milano 

BANNER

Da mercoledì 17 maggio, a Milano, la cena è servita in Pasticceria. No, non abbiamo sbagliato indirizzo o orario. Si è aperto, infatti, un nuovo capitolo per uno dei locali milanesi ormai diventati cult: Gelsomina ora schiude le sue porte anche per cena ogni mercoledì, giovedì e venerdì nel locale di via Fiamma 2. A lume di candela, sui tavoli di legno, ferro battuto e pietra, con le porcellane dal sapore rétro e l’atmosfera autentica della più instagrammabile tra le location food sotto la Madonnina, la cena è tutta dedicata al Sud: panelle, caponate, puntarelle, primi generosi della tradizione mediterranea, secondi di pesce e piatti della tradizione italiana. Ma c’è di più: tutti i giorni, poi, da Gelsomina l’aperitivo è servito: la firma nel bicchiere è quella di Mattia Pastori, con Nonsolococktails, ad accompagnare una linea di specialità sfiziose.

Gelsomina apre a cena il mercoledì, giovedì e venerdì, in via Fiamma 2 a Milano: il menù

“Gelsomina è diventata ormai un mondo, un luogo d’incontro e di relax che vive a 360° e in cui trascorrere tutti i momenti della giornata”, spiega il fondatore della Pasticceria, Stefano Saturnino, che ha dato vita all’idea nel 2018 e che oggi, con i soci Giovanni Arbellini, Giuseppe Gallello, Alessandro Sanso e Ilaria Puddu, seleziona con cura e passione gli ingredienti usati in pasticceria e in cucina che provengono da piccoli artigiani di tutta Italia.

“Mancava solo la fascia serale, per questo abbiamo voluto rispondere alle richieste dei clienti, in continuo aumento, esaudendo allo stesso tempo il nostro desiderio, che ci accompagna da sempre, di aprire la sera”. 

Ed è così che la Pasticceria più instagrammabile di Milano si trasforma, il mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 19.30 alle 23.30 in un bistrot ispirato alla cucina del Sud Italia e, in particolare, siciliana.

La cena di Gelsomina è un menu raffinato che rilegge alcune delle proposte più amate e apprezzate a pranzo dagli habitués.

Tra gli antipasti, immancabili le Panelle con crema di avocado e lime e la Pizzetta Gelsomina, insieme alla Caponatina di melanzane, l’Insalata di polpo, patate e olive nere, le Puntarelle e alici di Cetara. 

I primi vedono invece una forte presenza di piatti della tradizione mediterranea, come le Busiate con pesto trapanese, il Couscous con verdure di stagione, i Maccheroni alla Norma e le Linguine alle vongole e crumble di pane aromatizzate. 

Tra i secondi spiccano il Pesce spada alla siciliana, le Sarde a beccafico, accanto ad alcuni grandi classici italiani come il Vitello Tonnato e le Polpette al sugo.

Ad accompagnare, tanti contorni gustosi tra cui l’insalata pantesca, le carote colorate con crema allo yogurt e senape in grani, l’insalata di finocchi, arance e olive nere.

Per una coccola a fine pasto, non mancano i dolci del giorno, i gelati e le granite artigianali.

Completa la proposta un’ampia carta dei vini, tra bollicine, vini bianchi, rosati e rossi da produttori scelti, oltre naturalmente a birre e bibite analcoliche per un’offerta beverage che possa accontentare tutti.

Fare l’aperitivo nella Pasticceria più instagrammabile di Milano

Non solo cena, però. Gelsomina risponde presente anche all’aperitivo. Uno dei momenti della giornata più apprezzati dai milanesi, rito che va ora in scena tutti i giorni anche nel locale di via Fiamma 2. 

Una pausa dalla frenesia cittadina per svagarsi e ristorarsi, sorseggiando il proprio drink preferito in abbinamento a un tagliere di prelibatezze preparate al momento. 

Gelsomina apre a cena il mercoledì, giovedì e venerdì, in via Fiamma 2: il menù e l’aperitivo della Pasticceria più instagrammabile di Milano

L’accompagnamento nel bicchiere nella Pasticceria più instagrammabile di Milano è quello dei cocktail inediti e raffinati realizzati in collaborazione con il bartender Mattia Pastori, uno dei punti di riferimento della mixology italiana, e Nonsolococktails, l’agenzia di servizi integrati nel mondo del beverage, da lui fondata, con focus specifico nella mixology. 

Tra le proposte, alcuni signature drink a base del pluripremiato rosolio di bergamotto Italicus: l’Italicus Cup, con spremuta di pompelmo, l’Italicus Spritz, con Prosecco Treviso Doc, e l’Italo Americano, con Savoia e acqua tonica Rovere. 

Ma non mancano i cocktail a bassa gradazione alcolica, come il Negroni low alcol, e alcol-free, come il celeberrimo Gin & Tonic in versione analcolica. 

Per gli amanti del vino, poi, non manca una vasta offerta di etichette di nicchia tra bollicine – dal Prosecco Doc al Trento Doc, fino allo Champagne – bianchi, rosati e rossi provenienti da ogni parte d’Italia, birre e bevande analcoliche. 

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER