• Eventi

Trame di Vite: il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg si racconta

Dello stesso argomento

BANNER

Nel 2022, l’antico legame tra il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e il Premio Campiello Giovani si è rafforzato ed evoluto, conducendo all’ideazione di un progetto concreto e più ampio. L’obiettivo era quello di contribuire alla sostenibilità culturale, una responsabilità pienamente avvertita dalla realtà consortile. Così è nato Trame di Vite.

Salvatore, Luca, Niccolò, Anastassija e Alberto sono stati i giovani vincitori dell’Edizione 2022 del Premio Campiello Giovani e sono anche gli autori dei cinque racconti pubblicati nel libro. Ogni racconto è frutto della loro sensibilità e abilità narrativa, stimolata direttamente sul campo, per sottolineare l’importanza della promozione della cultura ed evidenziare il legame tra il lavoro e la passione dei viticoltori e quello degli scrittori.

Tra le colline del Conegliano Valdobbiadene è nato “Trame di Vite”

Conegliano Valdobbiadene: la bellezza di un territorio raccontata dei 5 finalisti del Premio Giovani Campiello 2022 con Trame di Vite.

Lo scorso settembre, i cinque finalisti sono stati accolti dal Consorzio di Tutela e coinvolti in un intenso programma che li ha messi in contatto diretto con i produttori impegnati nella vendemmia.

È stata un’immersione completa nelle colline del Conegliano Valdobbiadene, alla scoperta della bellezza e della tradizione che caratterizzano quel territorio ei racconti dei suoi personaggi storici. Successivamente, l’esperienza vissuta sul campo si è trasformata in parole e racconti liberamente ispirati agli aspetti che hanno maggiormente colpito i ragazzi.

I loro lavori sono stati pubblicati nel primo volume di Trame di Vite, presentato a maggio durante Coultura Conegliano Valdobbiadene, il primo festival della letteratura del vino. In quell’occasione, i giovani scrittori hanno dialogato con Antonio D’Orrico, ripercorrendo i loro scritti e le suggestioni evocate dall’esperienza sulle colline. 

“Siamo completamente soddisfatti dei risultati ottenuti da questo progetto, testimoniando come le aziende produttrici e la nostra comunità coinvolta possono continuamente stimolare le nuove generazioni”, dichiara la presidente, Elvira Bortolomiol.

E prosegue:

“La saggezza, l’amore e la passione per un lavoro tramandato di generazione in generazione sono l’essenza del nostro territorio, che rappresenta le solide radici di un futuro affidato alle mani dei nostri giovani, affiancati da coloro che sanno cogliere i segni di una civiltà che unisce natura, storia, arte e bellezza nel paesaggio e nel lavoro dei vignaioli. Saranno loro gli autori dei racconti di Trame di Vite, un progetto che mira a durare nel tempo”.

Anche quest’anno, il progetto di sostegno al Premio Campiello Giovani continua e si arricchisce di tappe e iniziative. Una di queste è il nuovo incoming che vede nuovamente la presenza sul territorio dei giovani finalisti dell’Edizione 2023 del Premio Campiello Giovani: Elisabetta Fontana, Valeria Lanza, Ester Mennella, Chiara Miscali ed Emanuele Tomasoni. Queste giovani promesse della scrittura saranno ispirate dalla vendemmia eroica delle colline del Conegliano Valdobbiadene.

banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER