• Story

Montelvini: primo semestre in crescita del 10%, Alessandro Guerini nuovo direttore commerciale

BANNER

Montelvini, cantina veneta ambasciatrice dell’Asolo Prosecco, con sede nel cuore della Docg Asolo Montello, annuncia la nomina di Alessandro Guerini come nuovo direttore commerciale. L’inserimento del manager arriva in una fase cruciale per l’azienda. La parola all’amministratore delegato, Alberto Serena: “Dopo gli ottimi risultati del 2022, con il raggiungimento dei 31 milioni di fatturato complessivo e oltre 7,3 milioni di bottiglie commercializzate, abbiamo ottenuto un’ulteriore crescita del 10% nei primi sei mesi di quest’anno, trainati da mercati tradizionali, come Stati Uniti e Germania, ma anche da un forte incremento nei Paesi dell’Est Europa e del Far East Asiatico”. Il risultato è incoraggiante in un momento congiunturale complesso sia per il mercato domestico, dove si intravedono segnali di rallentamento dei consumi dovuti all’inflazione, che per le esportazioni di vino italiano all’estero, con Uiv-Ismea che registrano volumi piatti (+0,1%) ed un modesto incremento del fatturato nel primo trimestre (+3,8%). 

Montelvini: la crescita del brand e i piani di sviluppo 2023

La strategia dell’azienda rimane quella di crescere nel posizionamento, affermare il brand, migliorare la qualità della distribuzione ed essere gli ambasciatori dell’Asolo Prosecco Superiore Docg.

“La vera sostenibilità è quella di valorizzare al meglio le proprie risorse e riteniamo che Alessandro Guerini condivida i valori aziendali e sia la persona giusta per dare ulteriore impulso alla nostra crescita qualitativa: il riconoscimento del valore e non l’obiettivo dei volumi è lo scopo di chi sceglie di lavorare in Montelvini”, ha concluso Alberto Serena. In quest’ottica l’azienda guarda con fiducia al futuro.

“Abbiamo presentato ad Alessandro Guerini il piano strategico della nostra azienda per i prossimi quattro anni, che prevede di raggiungere entro il 2026 i 50 milioni di fatturato”, ha sottolineato Sarah Serena, direttore generale di Montelvini, “continuando a perseguire il progetto per imporci come cantina premium”.

In questo momento la cantina è impegnata su più fronti: i forti investimenti in struttura – 5 milioni negli ultimi due anni – la certificazione di sostenibilità ed il progetto Asolo Experience, che coinvolge locali top in Italia e presto all’estero, permettono di guardare al futuro con grande entusiasmo.

“Siamo orgogliosi che Alessandro abbia condiviso i nostri obiettivi e accettato di entrare nella nostra squadra”, ha concluso Sarah Serena. 

La nomina del nuovo direttore commerciale: chi è Alessandro Guerini

Il nuovo direttore commerciale di Montelvini, Alessandro Guerini, 42 anni, dopo la laurea in Relazioni internazionali e alcune brevi esperienze sia in ambito nazionale che internazionale, è entrato con passione nel mondo del vino arrivando a maturare oltre quindici anni di esperienza in due delle principali aziende familiari del settore.

Montelvini: primo semestre in crescita del 10%, chi è Alessandro Guerini nuovo direttore commerciale dell'azienda leader nel Asolo Prosecco.

In Casa Vinicola Zonin SpA, dal 2008, ha assunto ruoli di sempre maggiore responsabilità fino a ricoprire l’incarico di Regional Manager Overseas, con la supervisione dei mercati esteri extra-europei ad esclusione degli Usa.

A settembre 2017 è entrato in Santa Margherita SpA dove, dal 2020, ha operato come Export Director contribuendo a due anni di risultati record. Sempre nel 2020 ha conseguito l’Executive MBA presso il MIB di Trieste.

“Sono contento che la famiglia Serena abbia scelto me per dare ulteriore impulso alla crescita dell’azienda”, ha detto Alessandro Guerini. “Puntiamo ad uno sviluppo che non perda di vista la nostra storia e che miri ad accrescere ulteriormente il valore del marchio Montelvini. La nostra principale mission è quella di guidare l’Asolo Superiore in cima alla piramide qualitativa del mondo Prosecco, con un lavoro che deve partire dall’home area per svilupparsi sui mercati esteri e che auspichiamo possa essere obiettivo condiviso da tutto il territorio”.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER