• Trade

Tre nuovi direttori per Gruppo Caviro: chi sono i sostituti di SimonPietro Felice

Dello stesso argomento

BANNER

A partire dal 1° settembre, Fabio Baldazzi, Giampaolo Bassetti e Valentino Tonini saranno i nuovi direttori del Gruppo Caviro, la più grande cantina vitivinicola d’Italia che si distingue, da anni, per valorizzazione delle uve dei propri viticoltori, sostenibilità e innovazione per un futuro migliore. Dopo l’annuncio delle dimissioni di SimonPietro Felice, direttore generale del Gruppo Caviro che concluderà il suo mandato il 31 agosto, il Consiglio di Amministrazione ha scelto di affidare la gestione del Gruppo a figure distintive ed esperte del settore, nonché già appartenenti al Gruppo: Fabio Baldazzi, direttore Area B2B, Giampaolo Bassetti, direttore Area B2C, e Valentino Tonini, direttore Funzioni Centrali.

Le nuove direzioni opereranno congiuntamente all’interno di un Consiglio Direttivo e risponderanno direttamente al presidente del Gruppo, Carlo Dalmonte.

A partire dal 1° settembre, Fabio Baldazzi, Giampaolo Bassetti e Valentino Tonini saranno i nuovi direttori del Gruppo Caviro

Chi sono Fabio Baldazzi, Giampaolo Bassetti e Valentino Tonini, nuovi direttori del Gruppo Caviro

La nomina dei nuovi direttori segna così l’inizio di una conduzione che mira, con impegno e passione, a perseguire i valori cari all’azienda quali sostenibilità, innovazione, valorizzazione e rispetto per le persone, per il territorio e per l’ambiente.

“Crediamo che la strada individuata risponda alle esigenze attuali del Gruppo e del mercato e sia coerente ad una logica di valorizzazione delle competenze acquisite e delle risorse interne”, il commento Carlo Dalmonte, presidente Gruppo Caviro.

“Le nuove nomine garantiscono continuità e sono guidate dalla conoscenza dei meccanismi aziendali e dalla profonda comprensione della complessa realtà del nostro Gruppo”.

Ricade su una responsabilità condivisa, dunque, la scelta di una delle realtà leader del vino italiano. Un gigante capace di chiudere lo scorso esercizio con un fatturato consolidato di oltre 417 milioni di euro, in incremento del 7,1% sul precedente.

In attesa di sapere quali saranno i risultati per l’anno in corso, il quarto gruppo tricolore del vino oggi è più che mai in salute a fronte di quelli che sono stati risultati, gli ultimi disponibili, che gli hanno consentito di consolidare ulteriormente la struttura portando il patrimonio netto a quota 136 milioni di euro (+10,7% sul 2021) e all’approvazione di un bilancio in positivo con utile complessivo di 9,6 milioni di euro.

banner
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER