• Spirits

Illva Saronno: The Busker Irish Whiskey, Tia Maria e Disaronno conquistano New Orleans a Tales of The Cocktail

BANNER

Illva Saronno grande protagonista a New Orleans per la 21esima edizione di Tales of The Cocktail 2023, uno degli eventi di Beverage più importanti al mondo, andato in scena dal 23 al 28 luglio. Il Gruppo, da sempre molto attivo a livello internazionale, si è affidato all’agenzia di beverage Liquid- Hub.com per creare e realizzare tre concept esclusivi che coinvolgessero i professionisti di settore, raccontando la storia, il gusto e il mood dei brand del portfolio: The Busker Irish Whiskey, Tia Maria e Disaronno.

“L’advocacy è uno dei pilastri su cui si basa la strategia del nostro portfolio globale ed è per questo che da anni lavoriamo alla costruzione delle relazioni con i key stakeholders della community on trade necessarie al riconoscimento dell’equity dei nostri brand a livello globale”, spiega Simona Bianco, Senior Global Marketing & Advocacy Manager di Illva Saronno. 

“È fondamentale per noi creare delle occasioni di confronto con i bartenders di tutto il mondo, che permettano ai brand di essere assaggiati, conosciuti e apprezzati per il valore che hanno. Abbiamo investito molto in questo progetto, dando vita a dei format che potessero davvero rappresentare i nostri brand nella loro anima, e le nostre aspettative, già alte, sono state ampiamente superate. L’affluenza è stata altissima e così l’indice di gradimento dei professionisti e dei media”.

Tales of The Cocktail 2023: a New Orleans, Illva Saronno protagonista con The Busker Irish Whiskey, Tia Maria e Disaronno

Si è conclusa, dunque, con un grande successo la partecipazione di Illva Saronno a Tales of The Cocktail. In vetrina, in occasione della kermesse a New Orleans, tre gioielli come The Busker Irish Whiskey, Tia Maria e Disaronno.

Per il whiskey irlandese The Busker, sfrontato, contemporaneo e autentico per definizione, è stata allestita una vera e propria residency di due giornate intere all’interno del St Pat, il museo irlandese della nota città della Louisiana, che ha accolto per l’occasione centinaia di ospiti. 

Nel programma: una masterclass del Global Brand Ambassador Woody Kane, accompagnata dall’ormai iconico “unboxing”, in cui un influencer, Saeed “Hawk” House il primo giorno e Jillian Vose il secondo, ha aperto una cassa speciale di The Busker. E poi, tanti cocktail realizzati appositamente dai due special guest e un buffet firmato dal celeberrimo Central City Bbq.

Per Tia Maria, invece, un negozio d’abbigliamento è stato completamente trasformato in un club di giorno, in cui protagonista è stato l’Espresso Martini: intenso, fresco e schiumoso, ne sono stati serviti a migliaia, con i partecipanti che ne hanno apprezzato il gusto autentico al ritmo del music set creato per il brand dal DJ Corsica One.

“L’evento di Tia Maria è stato uno dei più amati della fiera”, racconta Ilaria Cervone, Director of Sales & Marketing di Liquid-Hub.com. “Il motivo è che il messaggio da comunicare era chiaro: la qualità indiscussa dell’Espresso Martini di Tia Maria. Per questo abbiamo realizzato un bar che servisse un solo drink”. 

“Una sorpresa: oltre al banco principale, all’interno del camerino è stato allestito l’Espresso Martini Bar più piccolo del mondo, 3 mq completamente bui in cui il cocktail sgorgava da una scultura di ghiaccio”.

Per Disaronno Velvet, infine, gli ospiti, più di 3mila, sono stati invitati a vivere una vera e propria Dolce Vita experience: a bordo piscina, nel patio dell’Hotel Le Marais, rigorosamente allestito Capri style, hanno potuto degustare un rinfresco tutto italiano e i quattro cocktails creati per l’occasione dall’icona mondiale di Tiki Daniele Dalla Pola di Esotico Miami. Naturalmente senza rinunciare ai grandi classici di Disaronno, primo fra tutti l’amatissimo Velvet Batida, una miscela perfetta e rinfrescante di Velvet e acqua di cocco.

E per concludere, i Tales of The Cocktails Spirited Awards, che molti definiscono “gli Oscar del beverage”, in cui The Busker, sponsor ufficiale, ha visto l’Executive Vice President di Illva, Robert Cullins, consegnare sul palco il premio al “Best International Bartender of the Year” a Giorgio Bargiani, Assistant Director of Mixology del Connaught di Londra.

BANNER
BANNER
BANNER
BANNER IDEALWINE
BANNER